Geopolitica

Grexit, Enrico Rossi: «L’Europa torni alle sue origini»

Il commento su Facebook del presidente della Regione Toscana alla vittoria del No in Grecia

La parola chiave di questa crisi è debito. Molti hanno ricordato che in tedesco si dice "Schulde", che a sua volta si traduce "colpa". La vera colpa dell'Europa adesso è collettiva. Non è solo greca o tedesca o francese. Come ha ricordato Ciampi oggi in una intervista a Il Sole 24 ORE ore l'Europa ha interrotto il...

Grecia, tre motivi per la clamorosa vittoria del NO al referendum. E adesso?

La "domenica più lunga" per la Grecia e l'Ue, vista da Atene

La "domenica più lunga è finta da poche ore", e da poche ore si è spento in piazza Syntagma, la piazza della Costituzione, il clamore dei vincitori, i sostenitori del no al referendum. Un risultato clamoroso: il no, dato indietro di stretta misura su tutti i sondaggi, ha vinto raggiungendo il 61,31%. Come spiegare un...

Pietrasanta, Survival contro la mostra di Jimmy Nelson sui popoli indigeni

Lettera al curatore Folco Quilici: «E’ un’arrogante sciocchezza neocolonialista»

Il libro “Before they pass away” (Prima che scompaiano) del fotografo Jimmy Nelson è diventato una mostra che sta facendo il giro del mondo e che dal 4 e fino al 23 luglio è ospitata dalla galleria Ph Neutro di Pietrasanta, ma si tratta di un lavoro controverso e duramente contestato da popoli indigeni e da Survival...

In Grecia vince il NO, cambia l’Europa

Ad Atene e nelle altre città greche il popolo in piazza a festeggiare la vittoria del NO: Vince il governo Tsipras contro il terrorismo economico, mediatico ed ideologico della troika, della vecchia politica dell'Ue e del liberismo delle lobby dell'economia finanziaria. Vince l'orgoglio di un popolo diffamato, umiliato e affamato. In Grecia vince la possibilità di...

La Grecia è già in default

La Grecia non ha ripagato la rata del prestito Fmi, dando dunque avvio a "un evento di default". Per amara ironia della sorte l’ufficialità dell’annuncio arriva dal “fondo salva-stati”, l’European Financial Stability Facility (Efsf), come riporta il quotidiano ellenico Kathimerini. La spada di Damocle che pendeva sulle teste dei greci nei giorni scorsi, minacciando di...

Attacco a Kobanê, i Kurdi accusano la Turchia: «Vuole invadere il Rojava»

Lo Stato Islamico fa strage di civili. Erdogan è preoccupato dei kurdi liberi, non del Daesh

Secondo Kurdish Question, «Il numero delle persone uccise nei molteplici attacchi dell’Isisi (Stato Islamico/Daesh) a Kobanê ha raggiunto il numero di 231. Secondo informazioni ottenute dall'ospedale centrale del cantone di Kobanê Canton, la maggior parte delle vittime sono donne, bambini e anziani». I civili feriti in cura sono 249 civili. I miliziani neri dello Stato...

Eritrea: il terribile rapporto della Commissione Onu per i diritti umani

«L’Italia stia al fianco degli eritrei democratici nella lotta di Liberazione contro la dittatura»

Oggi, a Ginevra, in Svizzera la Commissione di inchiesta dell’Onu presenterà ufficialmente le sue conclusioni sui diritti negati in Eritrea all’United Nations Human rights (Unhr), un rapporto terribile del quale greenreport.it ha già scritto e che svela il perché l’Eritrea si stia svuotando dei suoi giovani che bussano inascoltati alle porte dell’Europa e dell’Italia che...

Cambiamenti climatici, la civiltà umana potrebbe collassare entro il 2040?

Lloyd's e governi UK e USA: business-as-usual è insostenibile, ma siamo ancora i tempo ad evitare il crollo

Nuovi modelli scientifici supportati da Foreign Office del governo britannico mostrano che, se non cambiamo rotta, in meno di tre decenni la civiltà industriale potrebbe collassare essenzialmente a causa di scarsità di cibo catastrofiche, innescate da una combinazione di cambiamenti climatici, scarsità d'acqua, crisi energetica ed instabilità politica. Non si tratta di una previsione catastrofista...

Palmira, lo Stato Islamico ha minato il sito archeologico Unesco

Ma in ballo ci sono le rotte petrolifere che i Kurdi hanno già interrotto al confine con la Turchia

Dopo la conquista di Palmira da parte delle milizie nere dello Stato Islamico/Daesh si temeva che i jihadisti volessero distruggere l’area archeologica della città siriana come hanno fatto in Iraq con l’antica città di Nimrud ed altri reperti antichi, ma gli islamisti dissero che le vestigia di Palmira, patrimonio dell’umanità, non “offendevano” l’Islam e che...

Migranti e Aree protette, perché il Parco Nazionale delle Cinque Terre non sarà al MedPan di Marsiglia

Venneri: «3 anni fa il Nobel per la pace all’Ue. Oggi meriterebbe l'Oscar per l'indifferenza»

MedPan, la rete di enti gestori delle Aree marine protette nel Mediterraneo, in collaborazione con una quindicina di istituzioni francesi, il Wwf e il sostegno finanziario di Fonds Français pour l'Environnement Mondial (FFEM), Région PACA, Fondation MAVA, e MedWet, organizza .il 23 et 24 giugno a Marsiglia la conferenza “Bénéfices socio-économiques des espaces littoraux et...

I kurdi sconfiggono ancora lo Stato Islamico/Daesh: conquistata Tal Abyad

Le YPG/YPJ controllano il confine Rojava - Turchia e puntano sulla “capitale” islamista Rakka

E’ arrivata la notizia ufficiale che le forze kurde progressiste delle YPG/YPJ e i loro alleati dell’opposizione siriana hanno liberato la città di Tal Abyad – che i kurdi chiamano Girê Spî – che era controllata dalle milizie nere dello Stato Islamico Daesh. Anche il giornalista freelance Mustafa Ali conferma che «I combattenti di Djazira...

Burundi, ecco il video che mostra le violenze della polizia

Spari sulla folla che protesta contro la ricandidatura del Presidente Pierre Nkurunziza

Human Rights Watch ha diffuso un video che mostra gli abusi perpetrati dalla polizia fedele al presidente Pierre Nkurunziza contro i manifestanti che dal 26 aprile protestano nella capitale Bujumbura. Human Rights Watch sottolinea che «La polizia burundese ha fatto uso di una forza eccessiva contro le persone che manifestano contro la decisione del presidente...

Oms, ancora oggi 17.000 bambini sotto i 5 anni muoiono ogni giorno

Morti che si sarebbero potute evitare con un semplice antibiotico o l’adeguata assistenza durante il parto

Ogni giorno 17.000 bambini sotto i 5 anni muoiono; quasi la metà di loro sono appesa nati. Questi i dati, tristemente noti, di morti che si sarebbero potute evitare con un semplice antibiotico o l’adeguata assistenza durante il parto. Uno degli strumenti più importanti per combattere la mortalità infantile resta la volontà politica a garantire un'assistenza...

Hillary Clinton: «Faremo degli Usa la superpotenza energetica pulita del XXI secolo»

Attacco agli eco-scettici repubblicani, ma gli ambientalisti si fidano poco

Nel discorso di apertura della sua campagna elettorale del 13 giugno a Roosevelt Island, Hillary Clinton ha parlato soprattutto di grandi temi economici, ma ha riservato anche due importanti passaggi al cambiamento climatico ed ha promesso di trasformare gli Usa nella superpotenza dell’energia pulita del XXI secolo». La Clinton si è rivolta ai candidati del...

La battaglia di Tel Abyad, dove potrebbero crollare lo Stato Islamico e la politica turca

I kurdi potrebbero tagliare i rifornimenti al Daesh e conquistare la capitale islamista Rakka

La Turchia ha chiuso la frontiera con la città siriana di Tel Abyad dove, in una specie di terra di nessuno si ammassano profughi – tra i quali molti bambini, donne e anziani – che cercano di fuggire alla guerra tra lo Stato Islamico e le milizie kurde del Rojava appoggiate da una parte dell’opposizione...

L’Ue per lo sviluppo sostenibile in America latina e nei Caraibi

Politiche che abbiano un impatto diretto sulla riduzione della povertà

La Commissione europea ha annunciato investimenti per circa 230 milioni di EUR a sostegno dello sviluppo sostenibile in America latina e nei Caraibi. Si tratta di nuovi progetti che terranno conto dei progressi ottenuti in varie zone della regione ALC negli ultimi anni e che affronteranno le nuove sfide emergenti. L'annuncio è stato dato nel...

Eritrea: «Il regno della paura e del terrore». Ecco da dove scappano i profughi

Rapporto Onu: «Violazione flagrante dei diritti umani. La tortura e la schiavitù sono la norma»

Per capire il perché di cosa sta succedendo nel mare, nelle stazioni e nei “centri di accoglienza” italiani – scabbia compresa - invece di ascoltare le parole senza misericordia e memoria dell’ex ministro degli interni Maroni che oggi, da presidente della Regione Lombardia, sconfessa quello che aveva lui stesso approvato ed imposto, sarebbe bene leggersi...

Una brigata internazionale combatte lo Stato Islamico nel Rojava

L’Internationalist Freedom Brigade a fianco dei combattenti kurdi delle YPG-YPJ

Nel Rojava, la regione siriana autogovernata dai kurdi, si è costituita definitivamente l’Internationalist Freedom Brigage, una brigata internazionale di combattenti provenienti da tutto il mondo che si batte contro lo Stato Islamico/Daesh e altre milizie della destra integralista islamista. Da gennaio il Marxist Leninist Communist Party (Mlkp), presente I Turchia e Kurdistan, sta lavorando a...

Mauritius, la prima donna Presidente della Repubblica è una biologa progressista e ambientalista

Gurib-Fakim: «Ambiente e cambiamento climatico sono una grande preoccupazione

Ieri Ameenah Gurib-Fakim ha ricevuto le congratulazioni da uno degli uomini più potenti del mondo, il presidente cinese Xi Jinping, una cosa che questa biologa nota anche a livello internazionale, non si sarebbe mai aspettata solo qualche giorno fa. Infatti Ameenah Gurib-Fakim dal 5 giugno è la nuova presidente della Repubblica di Mauritius, la prima...

Il G7 visto da Russia e Cina: “Un gruppo superato”

Mosca: «Partecipano paesi di second’ordine come l’Italia». Pechino. «Il Giappone danneggia i vostri interessi»

Russia e Cina sono stati i convitato di pietra di un G7 dal quale la prima è stata espulsa a causa dell’annessione della Crimea e della guerra nell’Ucraina orientale, mentre la seconda è vista come il più grande competitore economico ed ha conti aperti per questioni territoriali con i giapponesi e i loro alleati statunitensi. E’...

Land grabbing in Etiopia: scontri tra l’esercito e gli Hamar. Un massacro nella Valle dell’Omo?

Appello di Survival al governo italiano: «Non siate complici di una catastrofe umanitaria»

Survival International, l’associazione internazionale che difende i diritti dei popoli indigeni, è preoccupata per le notizie che giungono dalla Valle dell’Omo, in Etiopia, dove, secondo alcune fonti, violenti scontri armati tra l’esercito di Addis Abeba e pastori dell’etnia Hamar avrebbero causato la morte di decine di persone. Survival spiega che, come le altre tribù della...

Entro 3 anni il Pil dei Brics supererà quello del G7. Sono già il più grande mercato del mondo

Una sfida sul filo del rasosio: 32.500 miliardi di dollari contro 34.700

A Mosca, in contemporanea con il G7 in Germania, è in corso il primo forum interparlamentare dei Paesi Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) e secondo Alexei Puchkov, presidente della Commissione affari internazionali della Duma, la Camera bassa del Parlamento federale russo, «Nel corso dei 2 o 3 prossimi anni, i Paesi membri del...

Migranti, Rossi risponde a Maroni: «Il modello toscano contro chi specula sul problema»

Le Regioni non sono staterelli che possono fare come credono, ognuno per suo conto.

Dopo che i tre presidenti di Regione rimasti al centro-destra (Liguria, Veneto e Lombardia) hanno dichiarato di non voler più accogliere i profughi, il presidente rieletto della Regione Toscana, Enrico Rossi, chiede al governo nazionale di «Riconoscere alle Regioni, in modo chiaro e formale, un ruolo nella gestione dell'accoglienza dei migranti, a supporto di enti...

Medio Oriente e Africa del Nord non sono riusciti a ridurre della metà gli affamati

I conflitti e le crisi politiche hanno fatto crescere il livello di sotto-alimentazione

Quelli con la t-shirt con le ruspe e che dicono che i migranti bisogna convincerli con le buone o le cattive a restare a casa loro, farebbero bene a leggere l’ultimo rapporto della Fao sulla situazione in Medio Oriente e in Africa del Nord, forse anche loro riuscirebbero a capire il perché di una disperazione...

Cambiamenti climatici ed energia, ecco il sondaggio più globale mai realizzato: 10.000 cittadini in 79 Paesi

Christiana Figueres: i risultati verranno presentati ai climate talks Unfccc di Bonn

Prende il via dalle Isole Figi il più grande sondaggio di opinione mai effettuato sui cambiamenti climatici:  il  6 giugno 10.000 cittadini, che rappresentano uno spaccato della società  mondiale, si riuniranno in 79 Paesi per l’iniziativa  World Wide Views on Climate and Energy   per fare sentire la loro voce nei negoziati internazionali sui cambiamenti...

Contro il TTIP, azione di pressione sul Parlamento Europeo

Verso il voto del 10 giugno al Parlamento europeo: «Caro Onorevole ti scrivo»

Secondo la Campagna Stop TTIP Italia, c’è «Un'ondata crescente di pressione politica da parte delle cittadine e dei cittadini europei e italiani per chiedere che i diritti delle persone, dei lavoratori e dell'ambiente non vengano svenduti agli interessi delle lobbies economiche» con l’approvazione della Transatlantic Trade and Investment Partnership. Intanto è partita la campagna di...

Fao: Indice dei prezzi alimentari al minimo dal settembre 2009

Previsioni al rialzo per la produzione di grano, riso e cereali secondari, mercati dei cereali stabili

Secondo l’Indice Fao dei Prezzi Alimentari, «I prezzi delle principali materie prime alimentari sono diminuiti ancora a maggio, raggiungendo il livello più basso degli ultimi sei anni, trainati dal sostanziale calo dei prezzi dei cereali dovuto alle previsioni favorevoli per i raccolti di quest'anno». In media l’Indice Fao dei Prezzi Alimentari a maggio ha segnato...

Ibis eremita orientale, un’estinzione annunciata

Gianluca Serra in esclusiva per Ecologist e greenrepoort.it. Perchè lo Stato Islamico non c’entra niente

Purtroppo la recente caduta di Palmira per mano dell'ISIS non costituisce alcuna minaccia per la sopravvivenza dell'Ibis eremita orientale, come riportato da un articolo di BBC World alcuni giorni fa. Semplicemente perché questa popolazione, unica e iconica, si è estinta qualche mese prima. La guerra che sta distruggendo la Siria è stata soltanto l'"ultima goccia"...

Armi nucleari in Crimea? La Russia pronta a dispiegarle

Mosca: «E’ conforme al diritto internazionale. La Crimea e Sebastopoli russe a tutti gli effetti»

Durante una riunione della Nato tenutasi a maggio ad Antalya, in Turchia, il ministro degli esteri dell’Ucraina, Pavel Klimkin ha detto che l’installazione di armi nucleari russe in Crimea violerebbe diversi accordi internazionali firmati da Mosca e in particolare il Trattato di non proliferazione nucleare (TNP) che impegna i Paesi a non dotarsi di armi...

Accordo di libero scambio tra Cina e Corea del sud

E’ il più grosso accordo commerciale fatto dalla Cina. La Corea del nord convitato di pietra

Oggi, a Seoul, Cina e Corea del sud  hanno firmato un accordo di libero scambio che nelle loro intenzioni dovrebbe servire da «Piattaforma di cooperazione globale per i governi e le imprese che cercano nuovi motori di crescita». Il ministro del commercio sudcoreano Yoon Sang-jick e il suo collega cinese  Gao Hucheng  hanno trovato l’accordo...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 89
  5. 90
  6. 91
  7. 92
  8. 93
  9. 94
  10. 95
  11. ...
  12. 110