Ieri l’assemblea straordinaria dei soci

Rifiuti, 13 Comuni della Garfagnana entrano in Retiambiente con due anni di anticipo

Pinelli: «Stiamo lavorando in modo tale che si possa arrivare a operare nel 100% dei Comuni dell’Ato»

[29 Dicembre 2023]

Dal 1 gennaio 2024 il gestore unico e interamente pubblico dei servizi d’igiene urbana sul territorio dell’Ato Toscana costa, Retiambiente, amplierà il suo perimetro d’azione in 13 Comuni della Garfagnana.

Si tratta dei Comuni di Camporgiano, Careggine, Castelnuovo Garfagnana, Castiglione Garfagnana, Fosciandora, Gallicano, Minucciano, Molazzana, Piazza al Serchio, Pieve Fosciana, San Romano, Vagli di Sotto, Villa Collemandina.

Il loro ingresso nel gruppo Retiambiente era già previsto nel 2025, ma nell’assemblea straordinaria dei soci (ovvero dei Comuni) svoltasi ieri, è stata presa all’unanimità la decisione di anticipare questo passaggio.

Da gennaio dunque la società Gea srl, che finora aveva in carico i servizi di raccolta rifiuti e igiene urbana nell’area, continuerà a svolgere il proprio lavoro ma nella veste di Società operativa locale (Sol) di Retiambiente.

«Procedere in questo processo di aggregazione rappresenta un percorso fondamentale per la capogruppo e per le proprie società – commenta il coordinatore del Comitato di controllo analogo di Retiambiente, Marco Pinelli – Stiamo lavorando in modo tale che si possa arrivare a operare nel 100% dei Comuni dell’Ato», che sono un centinaio tra le province di Livorno, Lucca, Pisa e Massa-Carrara.

Di certo alla fine del 2024 saranno serviti da Retiambiente anche i Comuni di Carrara e Massa (con la nuova società operativa locale che farà perno su Cermec), ed entro il 2029 quello di Lucca con la sua società Sistema ambiente.

«Ringrazio Retiambiente a nome del Comune da me rappresentato e dei Comuni della Garfagnana – conclude il sindaco di Gallicano, David Saisi – Abbiamo deciso di anticipare questo ingresso ed è stato un percorso non facile, ma oggi arriviamo con soddisfazione al compimento di questo passaggio. Un sentito ringraziamento va quindi al cda di Retiambiente per il lavoro svolto. Contiamo di poter usufruire di benefici e di un miglioramento dei servizi, grazie all’ingresso nel gruppo. Abbiamo operazioni importanti da portare a termine e lavoreremo fin da subito per farlo».