Al via in Sicilia il progetto Fenix, per realizzare il più grande impianto fotovoltaico d’Italia

Firmato l’accordo tra Iberdola e Ib Vogt per installare pannelli da 245 MW, in grado di portare lavoro a 100 persone ed elettricità rinnovabile a 140mila famiglie

[28 Febbraio 2024]

Inizierà a marzo la realizzazione del progetto Fenix in Sicilia, che porterà l’isola a ospitare quello che – per il momento – si presenta come l’impianto fotovoltaico più grande del Paese.

Si tratta di 424.638 moduli per 245 MW di potenza installata (ampliabile fino a 305 MW), in grado di generare 400 GWh di elettricità rinnovabile all’anno: quanto basta per coprire il fabbisogno di oltre 140mila abitazioni, evitando l’emissione in atmosfera di 119mila t/a di CO2.

L’impianto sarà realizzato dal gruppo spagnolo Iberdrola, che ha appena firmato un accordo con Ib Vogt per costruire il nuovo impianto siciliano.

La società prevede di creare occupazione diretta a livello locale per circa 500 lavoratori durante la fase di costruzione e più di 100 posti di lavoro stabili durante la fase di funzionamento commerciale.

«La crescita di Iberdrola in Italia non si ferma – commenta il country manager del gruppo in Italia, Valerio Faccenda – L’azienda ha indubbiamente gettato solide basi per il raggiungimento degli obiettivi 2030 e 2035, con un portafoglio 100% rinnovabile di oltre 115 progetti eolici, fotovoltaici e di accumulo in fase avanzata di sviluppo per una capacità totale di 5 GW».

Nel breve termine la multinazionale, prima utility in Europa per capitale azionario e seconda al mondo, avrà 330 MW in costruzione in Italia entro il 2024 e altri 40 MW all’inizio del 2025, raggiungendo una capacità installata di 400 MW e collocandosi tra i principali operatori rinnovabili del Paese.

Ma l’impianto Felix è di particolare interesse, vista la sua taglia e il contesto nazionale. Ad oggi in Italia solo 60 impianti fotovoltaici superano i 10 MW di capacità, mentre la media è di 26 MW.