Trovato un delfino morto su una spiaggia del Comune di Grosseto

TartAmare: un esemplare di stenella di circa un metro e mezzo di lunghezza che non presentava ferite

[24 Gennaio 2022]

Domenica mattina, TartAmare ha ricevuto una segnalazione sulla presenza di un delfini morto su una spiaggia del Comune di Grosseto e gli operatori dell’associazione si sono recati sul posto dove hanno trovato un delfino sbattuto dalla risacca e si sono messi subito al lavoro per mettere in sicurezza la carcassa e presidiare la zona fino all’arrivo dello staff dell’Osservatorio Toscano per la Biodiversità) che effettueranno le analisi successive.

A TartAmare  ricordano che «La procedura di recupero della carcassa prevede che sia chiamato il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e l’ Arpat» e spiegano che «L’esemplare, una giovane stenella, si presentava molto fresco (non in stato di decomposizione) quindi idoneo ad essere prelevato per le analisi. Il delfino di circa un metro e mezzo di lunghezza, non presentava ferite o altri segni esterni che potessero in qualche modo far ipotizzare la causa di morte. L’indagine necroscopica e le successive analisi, che saranno condotte da Arpat e Istituto Zooprofilattico, daranno indicazioni più precise. L’unica cosa che si è potuto osservare durante questa prima fase è stata la presenza di parassiti nella fessura chiamata “sfiatatoio”, l’organo respiratorio dei cetacei con funzioni simili alle narici. Gli ectoparassiti osservati potrebbero essere il segno di una difficoltà dell’animale a muoversi, a nuotare velocemente. Non è stato possibile fare osservazioni più dettagliate sul campo e quindi si rimanda anche per questa informazione al report che sarà redatto dall’istituto Zooprofilattico».