Scienze e ricerca

Proteggere il 30% della Terra potrebbe salvaguardare il 70% di tutte le specie animali e vegetali

Strategie integrate per raggiungere gli obiettivi per biodiversità e il clima conserverebbero anche il 62% carbonio stoccato e il 68% di tutta l'acqua potabile

A novembre, a Glasgow si terrà la Conferenza delle parti l'ambito dell’United Nations framework convention on climate change e in cima alla sua agenda ci saranno le soluzioni climatiche naturali per la mitigazione e l'adattamento proposte dal recente G7 Nature Compact e dal Leaders' Pledge for Nature firmato da 88 capi di governo. A ottobre la Cina ospiterà la Conferenza...

Covid-19: confermata l’origine animale del virus Sars-Cov-2

«Non esistono prove per la creazione del Sars-Cov-2 in un laboratorio di ricerca»

Secondo lo studio/Prospective “The animal origin of SARS-CoV-2” pubblicato su Science da Spyros Lytras, Joseph Hughe e David L. Robertson cdell’università di Glasgow, da Wei Xia della South China Agricultural University e da Xiaowei Jiang della Xi'an Jiaotong–Liverpool University, «I dati disponibili indicano che la trasmissione da animale a uomo associato con animali vivi infetti...

Nei boschi del Casentino alla scoperta del gatto selvatico

Solitario, elusivo, territoriale e notturno il gatto selvatico è un importante regolatore ecologico nonostante sia sfuggente, misterioso e ancora poco conosciuto

Il gatto selvatico Europeo (Felis silvestris silvestris) è un meso-carnivoro che, insieme alla lince eurasiatica delle Alpi Orientali, rappresenta l’unico felide selvatico sopravvissuto nell’Olocene recente in Italia (Masseti 2010). Sebbene la sua definizione sistematica e tassonomica sia tuttora complessa da determinare, approfondite analisi filogenetiche lo collocano insieme ad altre 4 sottospecie selvatiche (F. silvestris lybica,...

Perché su un’isola protetta da 100 anni scompaiono gli uccelli?

La perdita di specie sull'isola di Barro Colorado, nel Canale di Panama, dimostra l'importanza della connettività dell'habitat

Praticamente libera da un secolo da interferenze umane che non siano la ricerca scientifica, un'isola lacustre del Canale di Panama, Barro Colorado ha comunque perso oltre il 25% delle sue specie autoctone di uccelli e, secondo lo studio “Erosion of tropical bird diversity over a century is influenced by abundance, diet and subtle climatic tolerances”,...

Le isole, fragili vetrine della biodiversità

Gli ultimi spazi selvaggi e la lotta contro le specie invasive per salvare animali e piante autoctone

Le isole hanno tutte un’età, una situazione geografica e un livello di isolamento diversi. Queste caratteristiche le rendono uniche e consentono loro di supportare ecosistemi con concentrazioni di flora e fauna non riscontrabili da nessun'altra parte, alcune specie sviluppano attributi rari come gigantismo, nanismo e atterismo (incapacità di volare). Sebbene le isole rappresentino appena il...

Beorn dell’Hobbit e i suoi antichi compagni Condylarthra

Scoperte 3 nuove specie di ungulati primitivi che rivoluzionano la storia deri mammiferi post-estinzione dei dinosauri

Due paleontologhe dell’università del Colorado – Boulder, Jaelyn Eberle e Madelaine Atteberry, hanno scoperto  tre nuove specie di mammiferi fossili in un antico alveo fluviale nel sud del Wyoming e le presentano nello studio “New earliest Paleocene (Puercan) periptychid ‘condylarths’ from the Great Divide Basin, Wyoming, USA” pubblicato sul Journal of Systematic Paleontology . Queste antiche...

I serpenti a sonagli si sono evoluti per avvertirci che ci avviciniamo troppo

Hanno sviluppato un meccanismo interspecie per convincere gli esseri umani che il pericolo è più vicino di quanto pensano

Stimare la distanza da una potenziale minaccia è essenziale per la sopravvivenza di qualsiasi animale e, al contrario di quanto crediamo, i serpenti a sonagli sanno che in realtà siamo noi ad essere una minaccia per loro e ci informano sulla loro presenza producendo con l’apice della coda il caratteristico e temutissimo suono che abbiamo...

Il caldo estremo è un problema di salute grave e in crescita

The Lancet: urgenti piani di adattamento per prevenire morti inutili

«Il caldo estremo è un evento sempre più comune in tutto il mondo, e si prevede che anche i decessi e le malattie legati al caldo aumenteranno». A confermarlo sono gli autori di due articoli su caldo e salute pubblicati su The Lancet  che per questo raccomandano «sforzi coordinati a livello globale immediati e urgenti per...

Scioglimento della calotta glaciale antartica: l’aumento delle nevicate compenserà l’innalzamento del livello del mare

Ma non sarà così per lo scioglimento della calotta della Groenlandia e per l’Artico

Secondo il nuovo studio “Future sea level change under CMIP5 and CMIP6 scenarios from the Greenland and Antarctic ice sheets” pubblicato su  Geophysical Research Letters da un folto team internazionale di 60 ricercatori di 44 istituzioni scientifiche guidato da Antony J Payne del Centre for Polar Observation and Modelling dell’università di Bristol «Qualsiasi aumento del...

Codice rosso per i ghiacciai italiani: in 30 anni ridotta del 70% la massa glaciale dei ghiacciai alpini

Torna la Carovana dei ghiacciai di Legambiente e Comitato Glaciologico Italiano per monitorare lo stato di salute dei ghiacciai alpini e del Calderone

Legambiente e il Comitato Glaciologico Italiano (CGI)  denunciano che è ormai «Codice rosso per i ghiacciai italiani minacciati sempre più dalla crisi climatica. Entro la fine del secolo la maggior parte di essi, secondo studi scientifici, potrebbe scomparire ed entro il 2050 quelli al di sotto dei 3.500 metri saranno destinati molto probabilmente alla stessa sorte. Le...

I cuccioli di pipistrelli lallano come i neonati umani

I sorprendenti risultati di uno studio sulla lallazione di una spercie di pipistrelli in Costa Rica e Panama

"Dadada", "mamama", "baba"… chi ha o ha avuto bambini ha familiarità con la lallazione, un comportamento vocale che è una pietra miliare nello sviluppo del linguaggio infantile umano. Per avere successo nel'acquisizione del linguaggio bisogna essere in grado di produrre sillabe come /da/ba/ga/ e i bambini è quello che fanno allenandosi con la lallazione. Ora, il...

Le vecchie seppie non dimenticano

A differenza degli umani, in vecchiaia conservano una memoria nitida di eventi specifici

Secondo lo studio “Episodic-like memory is preserved with age in cuttlefish”, pubblicato su  Proceedings of the Royal Society B da un team di ricercatori francesi, statunitensi e britannici, «Le seppie possono ricordare cosa, dove e quando sono accaduti eventi specifici, fino ai loro ultimi giorni di vita», Si tratta della prima prova di un animale...

Geofluidi, emissioni naturali di gas serra e terremoti in Italia

«L’Italia è una delle aree del mondo con il più alto rilascio di anidride carbonica e metano a causa di meccanismi naturali», spiega un nuovo studio Ingv

Il nuovo studio The seismotectonic significance of geofluids in Italy, pubblicato su Frontiers in Earth Science da ricercatori dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) indaga le interazioni tra la sismotettonica e i diversi geofluidi in Italia – che a seconda delle specifiche caratteristiche possono o meno essere impiegati dalle tecnologie geotermiche – con lo...

I maschi dei picchi delle ghiande poligami hanno più successo evolutivo

Questi picchi sociali potrebbero aiutarci a comprendere l'evoluzione dei comportamenti cooperativi

Per i picchi di solito essere in due o tre è una folloLa compagnia di due e tre è una folla, ma  non per i picchi delle ghiande (Melanerpes formicivorus) che non solo vivono in colonie ma che, si è scoperto, ospitano anche maschi poligami. Infatti, il nuovo studio “Lifetime reproductive benefits of cooperative polygamy...

Probiotici per i coralli: aumentano la resilienza e prevengono la mortalità da sbiancamento

«I microbi governino il mondo perché forniscono il ciclo di nutrienti da cui dipendono tutte le forme di vita per la loro sopravvivenza»

A causa del riscaldamento degli oceani e del cambiamento climatico, in tutto il mondo sempre più barriere coralline soffrono di sbiancamento e mortalità di massa, ma il nuovo studio “Coral microbiome manipulation elicits metabolic and genetic restructuring to mitigate heat stress and evade mortality”, pubblicato su Science Advances  da un team internazionale di ricercatori guidato...

Lotta alla Drosophila suzukii: in Trentino partono i lanci del microimenottero Ganaspis brasiliensis (VIDEO)

Completato l'iter autorizzativo: via libera di ministero e provincia di Trento

«E' arrivata l'autorizzazione da parte del Ministero della transizione ecologica al rilascio del Ganaspis brasiliensis, il parassitoide importato lo scorso anno dalla Svizzera in grado di contrastare la Drosophila suzukii, il moscerino asiatico dei piccoli frutti che sta causando ingenti danni alle coltivazioni anche in Trentino». Ad annunciarlo con soddisfazione è la Fondazione Edmund Mach...

C’è un collegamento tra incendi e casi di Covid-19

Dominici: «Il cambiamento climatico - che aumenta la frequenza e l'intensità degli incendi boschivi - e la pandemia sono una combinazione disastrosa»

Secondo lo studio “Excess of COVID-19 cases and deaths due to fine particulate matter exposure during the 2020 wildfires in the United States”, pubblicato su Science Advances da un team di ricercatori statunitensi guidato da Xiaodan Zhou dell’Environmental Systems Research Institute «tra marzo e dicembre 2020, migliaia di casi e decessi di Covid-19 in California,...

Dopo i 40 anni, anche i delfini mettono su pancia

Gli esseri umani non sono l'unica specie il cui metabolismo tende a rallentare con l'età

Se avete passato gli “anta” e sentite che il vostro metabolismo non è più quello di una volta, non importa quante ore trascorrete in palestra, potete comunque sempre dire di essere in forma come un delfino tursiope (Tursiops truncatus). Infatti, lo studio “Total energy expenditure of bottlenose dolphins (Tursiops truncatus) of different ages”, pubblicato recentemente sul Journal...

Il Po riversa nell’Adriatico circa 145 tonnellate di microplastiche l’anno

«Il problema è il rischio del loro trasferimento e accumulo lungo la catena alimentare»

Quante ne contiene il più grande fiume italiano? «Abbastanza – spiega Michele Mistri, coordinatore del corso di laurea di Tecnologie agrarie e Acquacoltura del Delta dell’Università di Ferrara – all’Adriatico ne arrivano qualcosa come circa 145 tonnellate all’anno, è quanto emerge dai dati che abbiamo raccolto alla sezione del fiume presso Santa Maria Maddalena. E’...

Quanto carbonio c’è all’interno della Terra, e come contribuisce al clima che cambia

«Il suo ricircolo regola i livelli di anidride carbonica (CO2) nell’atmosfera, giocando quindi un ruolo primario nel controllo dei cambiamenti climatici su scala geologica»

I gas magmatici rilasciati dai vulcani (attivi o quiescenti) sono preziose fonti d’informazione sulla composizione profonda della Terra, e proprio su di essi si basa il nuovo approccio sviluppato da un team di geologi italiani per quantificare il carbonio immagazzinato nel mantello superiore della Terra. Un dato fondamentale per conoscere meglio il contributo di questa fonte geologica alla...

La deforestazione in Amazzonia riduce le piogge

Mara Baudena del Cnr-Isac: se l’intera foresta fosse disboscata la precipitazione annuale nell’area scenderebbe del 55-70%

Dato che preleva acqua dal suolo e la traspira nell’aria circostante, la foresta amazzonica produce una parte della pioggia che ricade sulla stessa supercicie che ricopre, e in questo modo si auto-sostiene. Però, il nuovo studio “Effects of land-use change in the Amazon on precipitation are likely underestimated”, pubblicato oggi su Global Change Biology da...

Come la geotermia può migliorare la sostenibilità dell’intero settore alimentare

L'energia geotermica ha un potenziale ancora inesplorato per quanto riguarda gli usi diretti del calore

La comunità internazionale sta diventando sempre più sensibile alla sostenibilità del settore agro-alimentare, a causa dell'elevata dipendenza del comparto dai combustibili fossili. Sebbene l'uso dei combustibili fossili da parte dell'agricoltura abbia dato un contributo significativo negli ultimi decenni, stimolando la meccanizzazione, la produzione di fertilizzanti e migliorando la lavorazione e il trasporto degli alimenti, per...

Sorpresa: il piccolo e bel fiorellino bianco è una pianta carnivora

In Canada, la prima nuova pianta carnivora identificata dai botanici in 20 anni. Vive lungo tutta la costa dell’America nord-occidentale

A un insetto, il delicato gambo e i graziosi fiori bianchi della Triantha occidentalis possono sembrare il posto perfetto per posarsi – e lo pensavano finora anche i botanici - ma alla fine questo delicato fiorellino si è rivelato una trappola di peli appiccicosi che succhia i nutrienti dal cadavere degli insetti che uccide. Infatti, lo...

Economia agraria e sviluppo sostenibile: la ricerca scientifica avanza anche per l’Africa

Prenderà il via il prossimo 16 settembre il 57esimo convegno della Società italiana di economia agraria (Sidea), un’occasione preziosa per riflettere sulle sfide che le attività agricole, forestali, ittiche e alimentari, hanno di fronte per traguardare un modello di sviluppo più sostenibile. In Europa – alla luce di Green deal e Farm to fork –...

I dati ufficiali Noaa: luglio 2021 è stato il mese più caldo mai registrato sulla Terra

«E’ anche un riflesso dei cambiamenti a lungo termine delineati dal rapporto Ipcc»

Secondo il July 2021 Global Climate Report  dei National Centers for Environmental Information della National oceanic and atmospheric administration (NOAA) Usa, «Luglio 2021 si è guadagnato il non invidiabile riconoscimento di mese più caldo mai registrato al mondo». L'amministratore della NOAA Rick Spinrad ha commentato: «In questo caso, il primo posto è il peggior posto...

Tra le grandi scimmie la gentilezza è di tendenza

Come gli esseri umani, bonobo e scimpanzé sembrano dirsi "ciao" e "arrivederci" per iniziare e terminare le interazioni

Secondo lo studio “Assessing joint commitment as a process in great apes”, pubblicato su iScience. Da un team internazionale di ricercatori  guidato da Raphaela Heesen dell’université de Neuchâtel (UniNE)  e ora alla Durham University, «Le grandi scimmie usano gesti specifici per avviare e terminare l'interazione sociale. I loro sforzi di comunicazione variano a seconda dei...

La World meteorological organization sta confermando il picco di caldo record di 48,8° C in Sicilia

Il mondo brucia e sarebbe praticamente impossibile senza l'influenza del cambiamento climatico causato dall'uomo

Gli esperti della World meteorological organization (Wmo) hanno detto giovedì che, mentre sono in corso incendi devastanti nel Mediterraneo e in Russia,  stanno «esaminando attivamente una possibile temperatura record per l'Europa continentale di 48,8 gradi Celsius (119,8 gradi Fahrenheit) vicino alla città di Siracusa in Sicilia». La Wmo ha sottolineato che  non può «ancora confermare...

La vita nomade di un mammut di 17.000 anni fa scritta nelle sue zanne

I mammut vagavano per la tundra artica proprio come fanno oggi gli elefanti nella savana

Lo studio “Lifetime mobility of an Arctic woolly mammoth”, pubblicato su Science da un team di ricercatori internazionale guidato da Matthew Wooller dell’università dell’Alaska – Fairbanks (UAF), ripercorre l'incredibile viaggio durato una vita di un mammut lanoso artico e che, nei 28 anni della sua esistenza, ha camminato nel territorio che ora chiamiamo Alaska per...

Nonostante tutto, è ancora possibile stabilizzare il clima a un riscaldamento inferiore a 1,5°C

«L'Ipcc chiede di sospendere la costruzione di nuove centrali a carbone e l'esplorazione e lo sviluppo di nuovi combustibili fossili»

Secondo il primo volume del sesto rapporto di valutazione dell'Intergovernmental Panel on Climate Change, dal titolo "The Physical Science Basis of Climate Change", pubblicato il 9 agosto scorso, le attività umane stanno cambiando il clima della Terra in maniera “inequivocabile” e “senza precedenti” in centinaia di migliaia di anni. A causa della combustione di fonti...

Dove sono finiti gli uccelli delle isole?

Negli ultimi 50.000 anni, gli esseri umani hanno causato l'estinzione di centinaia di specie di uccelli, soprattutto quelli grandi e incapaci di volare che vivevano nelle isole

Secondo il nuovo studio “Big, flightless, insular and dead: Characterising the extinct birds of the Quaternary”, pubblicato sul Journal of Biogeography da  Amir Fromm del  Weizmann Institute of Science r da Shai Meiri dell’università di Tel Aviv e del Weizmann Institute  «Negli ultimi 20.000 - 50.000 anni gli uccelli hanno subito un grave evento di estinzione, causato...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. 8
  10. 9
  11. ...
  12. 175