Scienze e ricerca

Scoperte le tracce più antiche di esseri umani vicino al circolo polare artico

Gli archeologi hanno anche trovato ossa di una renna con tracce di macellazione con strumenti di pietra

Secondo l’agenzia russa Tass, scienziati dell'Istituto di archeologia ed etnografia (IAET) del ramo siberiano dell'Accademia delle scienze russa hanno scoperto le tracce più antiche di un un insediamento di Homo sapiens in un  territorio vicino al circolo polare artico - a nord della Siberia occidentale lungo il corso inferiore del fiume Ob. Mikhail Shunkov,  consigliere...

Il mantello dell’invisibilità delle rane di vetro non ha uguali nel regno animale

Un trucco magico che sfida la morte per rimanere nascoste mentre dormono

Nonostante il loro nome, le rane di vetro sono asbbastanza appariscenti: con la loro pelle semitrasparente - verde sul dorso e chiara sul ventre, questi piccoli anfibi arborei dei tropici dell'America centrale e meridionale, mettono in mostra i loro organi interni e se si osservano alcune specie dal basso si vedono un cuore che batte,...

Le società scientifiche contestano l’emendamento che libera la caccia in città e aree protette

Ddl Bilancio: anche sull’attività venatoria si azzera il contributo della scienza

L’emendamento alla Legge di Bilancio 2023 che consentirà un’attività di controllo affidata ai cacciatori selezionati attraverso corsi di non chiari “organi competenti di livello regionale” anche in aree protette e aree urbane, senza limiti temporali e senza distinzione di specie, rappresenta un errore gestionale che non produrrà alcun reale vantaggio rispetto all’obiettivo prefissato. Purtroppo per...

In 20 anni triplicate le microplastiche depositate sui fondali marini del Mediterraneo occidentale

Un aumento che corrisponde a quello del consumo di prodotti in plastica

Secondo lo studio “Can a Sediment Core Reveal the Plastic Age? Microplastic Preservation in a Coastal Sedimentary Record”, pubblicato su Environmental Science & Technology da un team di ricercatori  dell’ l'Institut de Ciència i Tecnologia Ambientals de la Universitat Autònoma de Barcelona (ICTA-UAB) e del BUILD - Institut for Byggeri, By og Miljø dell’Aalbog Universitet,...

Il Parco naturale Paneveggio Pale di San Martino è un hotspot di biodiversità lichenica

Nell’area del parco lo 0,06% dell'intero arco alpino, si può trova il 31% di tutte le specie di licheni presenti sulle Alpi

Secondo lo studio “A hotspot of lichen diversity and lichenological research in the Alps: the Paneveggio-Pale di San Martino Natural Park (Italy)” pubblicato su MycoKeys da un team di ricercatori delle università di Bologna, Trieste. Graz  e del Parco, «Nel Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, su una superficie che copre lo 0,06% dell'intero arco alpino,...

Del cambiamento climatico e delle possibili soluzioni se ne parla poco anche nei libri di biologia

Dal 1970 a oggi, la copertura del cambiamento climatico nei libri di testo universitari non ha tenuto il passo con il problema

Secondo lo studio “Coverage of climate change in introductory biology textbooks, 1970–2019”, pubblicato su  PLoS ONE da Rabiya Arif Ansari e Jennifer Landin della North Carolina State University, «La copertura del cambiamento climatico nei libri di testo di biologia universitaria si è notevolmente ampliata durante gli anni '90, ma i cambiamenti recenti sono stati minori...

I maschi delle vespe muratrici usano i genitali per difendersi dai predatori (VIDEO)

Uno studio apre una nuova prospettiva per comprendere il ruolo ecologico dei genitali maschili negli animali

La predazione può portare all'evoluzione dei dispositivi difensivi negli animali da preda, ma raramente I genitali, utilizzati per l'accoppiamento tra maschi e femmine, r sono stati considerati un'importante difesa anti-predatore. Ora, lo studio “Male wasp genitalia as an anti-predator defense”, pubblicato su Current Biology dai ricercatori giapponesi Shinji Sugiura e Misaki Tsujii della Graduate School of...

Minuscoli organismi riescono a vivere nell’acido bollente grazie a “fili” ultra resistenti di proteine

La crio-microscopia elettronica rivela la struttura di un filamento arcaico che consente a Sulfolobus acidocaldarius di vivere in condizioni estreme

Lo studio “Electron cryo-microscopy reveals the structure of the archaeal thread filament”, pubblicato su Nature Communications da un team di ricercatori dell’University of Exeter e dell’Albert-​Ludwigs-Universität Freiburg, ha scoperto  una nuova struttura a catena che aiuta gli organismi unicellulari a sopravvivere nelle calde sorgenti acide ricche di zolfo dello Yellowstone National Park, negli Stati Uniti d’America....

L’inquinamento da plastica uccide le larve dei ricci di mare

Ricerca italiana e britannica: le larve di ricci di mare esposte ad alti livelli di inquinamento da plastica muoiono per anomalie dello sviluppo

Secondo lo studio “Plastic leachate-induced toxicity during sea urchin embryonic development: Insights into the molecular pathways affected by PVC”, pubblicato su Science of the Total Environment, da un team di ricercatori italiani e britannici guidato da Periklis Paganos  della Stazione Zoologica Anton Dohrn (SZN) di Napoli, «Le larve di riccio di mare allevate in alti...

Galapagos: uccelli e gechi estinti sono ricomparsi sulle isole Pinzón e Rábida

Dopo 10 anni dall’eradicazione dei roditori invasivi, documentate specie mai registrate prima e che ora prosperano negli habitat isolani

Secondo Island Condervation, i risultati preliminari di una recente indagine svolta nelle Isole Rábida e Pinzón, nelle Galapagos, per monitorare il recupero della fauna selvatica 10 anni dopo l’eradicazione dei roditori invasivi «Hanno rivelato rivelano cambiamenti molto positivi, in particolare nella stabilità degli ecosistemi naturali delle isole. I ricercatori hanno scoperto un ritorno di processi ecosistemici che...

Quali animali percepiscono più velocemente il passare del tempo?

Gli animali che percepiscono il tempo più velocemente sono quelli piccoli, che possono volare o i predatori marini

Al meeting annuale della British Ecological Society che si conclude oggi a Edimburgo e al quale hanno partecipato 1.200 ecologisti che hanno discusso delle ultime scoperte nel campo dell'ecologia. sono stati presentati i  risultati preliminari di uno studio sulla percezione del passare del tempo da parte degli animali e il principale autore della ricerca, Kevin...

Carbon Capture Use and Storage al via i progetti italiani

Il progetto ECCSELLENT e joint venture Eni – Snam per la Fase 1 del Progetto Ravenna

Il 16 dicembre a Trieste ha preso il via il progetto Development of ECCSEL - R.I. ItaLian facilities: usEr access, services and loNg-Term sustainability (ECCSELLENT) che ha ottenuto un finanziamento di 16,5 milioni di euro, vinto su base competitiva, messo a disposizione dal ministero dell'università e della ricerca nell'ambito della Missione 4 “Istruzione e Ricerca”...

La nuova carta litologica digitale per lo studio della geologia italiana

Realizzata da Cnr e università di Perugia, potrà essere utile in molteplici applicazioni nel settore geologico

Lo studio “A new digital lithological map of Italy at the 1:100 000 scale for geomechanical modelling”,  pubblicato su Earth System Science Data da un team di ricercatori dell’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Irpi) e del Dipartimento di fisica e geologia dell’università degli studi di Perugia (UniPg), illustra  la realizzazione...

Gli ecosistemi potrebbero perdere il 27% della diversità dei vertebrati entro il 2100

Estinzioni a cascata e mancanza di dati. La COP15 CBD momento della verità globale

Alla vigilia dell’insperato accordo sul Kunming-Montreal Global Biodiversity Framework raggiunto stamattina alla 15esima Conferenza delle parti della Convention on biological diversity (COP15 Cbd),  l’italino Giovanni Strona, del  Joint Research Centre (JRC),della Commissione europea e dell’università di Helsinki,  l’australiano Corey Bradshaw della Flinders University hanno pubblicato su Science Advances lo  studio “Coextinctions dominate future vertebrate losses...

La via della libellula e i tubercoli delle megattere

Se perdiamo la biodiversità, perderemo per sempre le soluzioni basate sulla natura

Secondo il report “How Sustainable Engineering Solutions Depend On Biodiversity” presentato  dall’United Nadons Development Programme (UNDP)  alla 15esima Conferenza delle parti della Convention on biological diversity che si chiude oggi a Montreal, «Se vuole sopravvivere, l'umanità deve affrontare sfide ingegneristiche senza precedenti. Le soluzioni a queste sfide attendono di essere scoperte nelle piante, negli animali e...

I pulcinella di mare sono incapaci di volare per 2 mesi all’anno, il doppio di quanto creduto in precedenza

Sono più vulnerabili alle tempeste. Risultati che possono spiegare perché il cambiamento climatico li sta portando al declino

Secondo lo studio “A new biologging approach reveals unique flightless molt strategies of Atlantic puffins”, pubblicato su Ecology and Evolution da un team di ricercatori irlandesi, britannici e norvegesi guidato dal biologo Jamie Hendrick Darby del MaREI Centre for Energy, Climate and Marine dell’University College Cork - Coláiste na hOllscoile Corcaigh (UCC), «I pulcinella di mare...

Il bipedismo umano potrebbe essersi evoluto sugli alberi, non nella savana

Lo dimostrerebbero gli scimpanzé di Issa, che pur vivendo nella savana scendono poco dagli alberi

Il nuovo studio “‘Wild chimpanzee behavior suggests that a savanna-mosaic habitat did not support the emergence of hominin terrestrial bipedalism”, pubblicato su Science Advances da un team di ricercatori  britannici e statunitensi guidato da Rhianna Drummond-Clarke dell’università Kent, suggerisce che sarebbe stato l’ambiente aperto e seccitoso della savana a spingere i nostri antichi parenti umani...

Enea: il Mediterraneo a rischio, allarme per ondate di caldo, CO2 +15% e metano +9% (VIDEO)

Lampedusa faro d'Europa sul cambiamento climatico, al centro di progetti internazionali, nazionali e locali

Dai dati presentati all’evento “25 anni dell’osservatorio climatico ENEA  di Lampedusa - Ricerca scientifica e contributo allo sviluppo sostenibile sul territorio” è emerso che «Il Mediterraneo è sempre più a rischio a causa dell’aumento delle emissioni, in particolare CO2 e metano, e delle ondate di calore». L’osservatorio climatico ENEA di Lampedusa è un punto di riferimento...

Copernicus: nel 2020-2022 buchi dell’ozono antartico eccezionalmente persistenti

In questi ultimi tre anni il buco dell’ozono ha superato i 15 milioni km2 per gran parte del mese di novembre

Secondo i dati del Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS),  nel 2022 la chiusura del buco dell’ozono antartico ha avuto un comportamento eccezionale: «Non solo ha richiesto più tempo del previsto, ma è stata particolarmente estesa. Questo dato è di particolare rilievo se si considera che questa tendenza non è esclusiva di quest’anno, ma è simile...

Alieni nel fiorentino, l’edera velenosa si è naturalizzata a Impruneta: è la prima volta in Toscana

Si tratta di una specie aliena originaria del Nord America e di alcune parti della Cina, fortemente tossica, che provoca dermatiti da contatto

L’edera velenosa non era mai stata trovata in Toscana e per l’Italia c’erano solo due segnalazioni storiche per il Trentino-Alto Adige risalenti al 1893 e al 1930, come specie occasionalmente sfuggita alla coltivazione. Si tratta di una specie aliena originaria del Nord America e di alcune parti della Cina, fortemente tossica, che provoca dermatiti da...

Ritorno al futuro, il nuovo podcast di economia ecologica

Ci sono limiti biofisici imposti a tutte le attività economiche: dovendo usare materia ed energia, sono necessariamente sottoposte alle leggi della termodinamica

Se ci chiedessero di descrivere il futuro che ci attende, quali parole useremmo e quali stati d’animo proveremmo? D’istinto, si potrebbe pensare ai problemi più imminenti (per noi europei) come la crisi energetica, l’inflazione crescente e la guerra russo-ucraina. Uno sguardo più lungimirante ci porterebbe a vedere all’orizzonte questioni non meno importanti, come il cambiamento...

Aumentano i disturbi naturali nelle foreste europee sempre più sotto pressione

Coleotteri della corteccia e altri agenti biotici - come insetti, malattie, funghi e altri organismi - hanno mostrato l'aumento più forte

Secondo lo studio “Significant increase in natural disturbance impacts on European forests since 1950”, pubblicato su Global change biology da un team di ricercatori di 21 istituzioni di ricerca europee, «le foreste europee sono sempre più colpite da disturbi naturali». Il team di scienziati forestali guidato da Marco Patacca della Wageningen University & Research (Wur)...

Il futuro della sostenibilità passa dalla realizzazione delle comunità energetiche rinnovabili

Presentati i risultati finali del progetto AUTENS dell’università di Pisa

Si avvia alla conclusione il progetto Sustainable Energy Autarky (AUTENS) dell’università di Pisa, che punta  alla «Creazione di comunità energetiche autonome e sostenibili, in cui l’approvvigionamento energetico è garantito da fonti totalmente rinnovabili e dipende dalla disponibilità delle risorse più che dalle esigenze specifiche degli utilizzatori». L’atto finale del percorso di AUTENS è stato il convegno "Comunità...

Le collezioni geologiche e storiche Ispra restituite al pubblico

Il Museo delle Civiltà inaugura la Mostra sulle Collezioni di paleontologia e lito-mineralogia dell’Ispra

Un patrimonio scientifico, storico e umano, costituito da circa 150.000 reperti fossili animali e vegetali, campioni di rocce e minerali, rilievi geologici, strumentazioni scientifiche, busti, ritratti, cimeli che costituiscono le Collezioni Paleontologiche, Lito-Mineralogiche e Storiche del Servizio Geologico d’Italia. In sintesi, la base documentale della geologia del territorio italiano. Sono le collezioni geologiche e Storiche dell’Ispra, per...

Il nuovo satellite europeo MTG-I1 prevederà meglio le tempeste e i fulmini (VIDEO)

Un’impresa spaziale e climatica a forte partecipazione italiana

Ieri sera, alle 17,30 ora locale (21,30 CET) è stato lanciato con successo da  Kourou, nella Guyana Francese, un razzo Ariane-5  che ha portato in orbita a 36.000 km sopra l'Equatore il satellite cMeteosat Third Generation – Imager 1 (MTG-I1), il primo di una nuova generazione di satelliti meteorologici dotati di strumenti più avanzati e...

Test per le innovazioni dell’energia del moto ondoso

Due siti di prova di EuropeWave in acque libere per prototipi di convertitori dell’energia del moto ondoso

Il progetto “Bridging the gap to commercialisation of wave energy technology using pre-commercial procurement” (EuropeWave), finanziato dall’Unione europea ha prenotato gli ormeggi nei siti di prova in acque libere della Biscay Marine Energy Platform (BiMEP) nei Paesi Baschi, in Spagna, e dell’European Marine Energy Centre (EMEC) nelle Orcadi, in Scozia, dove realizzerà per la fase...

L’inquinamento da microplastiche nell’aria di Auckland equivale a milioni di bottiglie di plastica all’anno

«E’ probabile che i ricercatori di tutto il mondo abbiano sottostimato drasticamente le microplastiche trasportate dall'aria»

Secondo lo studio “Evidence and Mass Quantification of Atmospheric Microplastics in a Coastal New Zealand City”, pubblicato su Environmental Science & Technology da un team di ricercatori dell'università di Auckland, «Ogni anno 74 tonnellate di microplastica cadono dall'atmosfera sulla città di Auckland, l'equivalente di oltre 3 milioni di bottiglie di plastica che cadono dal cielo» e...

Dal Mit una cella solare sottilissima che può trasformare qualsiasi superficie in una fonte di energia (VIDEO)

Sviluppata una tecnica di fabbricazione di celle solari ultrasottili e leggere in tessuto

Lo studio “Printed Organic Photovoltaic Modules on Transferable Ultra-thin Substrates as Additive Power Sources”, pubblicato su Small Methods da Mayuran Saravanapavanantham, Jeremiah Mwaura e Vladimir Bulović del Massachusetts Institute of Technology (MIT), illustra la realizzazione di celle solari in tessuto ultraleggero che possono trasformare rapidamente e facilmente qualsiasi superficie in una fonte di energia. Al...

Gli anchilosauri combattevano anche tra loro, non solo contro i T-Rex

Le micidiali code a mazza servivano anche per lotte con individui della stessa specie

Lo studio “Palaeopathological evidence for intraspecific combat in ankylosaurid dinosurs”, pubblicato su  Biology Letters da Victoria Arbour del  Royal British Columbia Museum e dell’università di Victoria, Lindsay Zanno del North Carolina Museum of Natural Sciences e della North Carolina State University e da David Evans del Royal Ontario Museum e dell’università di Toronto, Toronto, Ontario,...

Il mondo perduto del nord della Groenlandia rivelato dalla scoperta del Dna più antico del mondo (VIDEO)

Uno studio che potrebbe rivelare come tentare di contrastare l'impatto devastante del riscaldamento globale sulla biodiversità

Nei sedimenti dell'era glaciale nella Groenlandia settentrionale  sono stati trovato frammenti microscopici di DNA ambientale che  sono più vecchi di un milione di anni rispetto al record precedente per il DNA antico prelevato da un osso di mammut siberiano.  L'antico DNA dela Groenlandia è stato utilizzato per mappare un ecosistema di due milioni di anni...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 211