Energia

Impianto eolico e opere di connessione alla rete elettrica: assoggettabilità a Via

Un impianto eolico di potenza complessiva superiore a 1 Mw e le relative opere di connessione alla rete elettrica devono - nel loro complesso - essere sottoposte alla verifica dell’assoggettabilità alla Valutazione di impatto ambientale (Via). Perché anche tali opere possono rivelarsi particolarmente impattanti sull’ambiente e sul paesaggio. Lo ricorda il Tribunale amministrativo della Basilicata...

Fukushima, finalmente arriva la denuncia penale per la Tepco

Il governo stanzia altri 47 miliardi di yen e sfiducia la Tokyo electric power company

Ormai le notizia che vengono da Fukushima Daiichi, dall’efficiente ed ipertecnologico Giappone, sembrano sempre più quelle che venivano da Chernobyl, nell’inefficiente ed arretrata Unione Sovietica: oggi la Tokyo electric power company (Tepco) ha detto che il degrado di una resina potrebbe essere il colpevole dell’enorme quantità di radiazioni rilevata in 3 serbatoi di stoccaggio della...

Eni scopre gigantesco giacimento di gas in Mozambico

Ad Agulha, contiene tra i 176 e i 247 miliardi di m3 di comustibile

Gli investimenti e le licenze che Eni ha fatto e ottenuto in Mozambico (dei quali greenreport.it aveva già parlato di tempo fa) sembrano dare i loro frutti. Oggi la multinazionale energetica italiana  ha annunciato di aver «effettuato una nuova  importante scoperta presso il prospetto esplorativo Agulha, situato nell'area 4 nell’offshore del Mozambico. Stime preliminari indicano...

Ecco Petrobot: robot al posto degli uomini per ispezionare i serbatoi petrolchimici

La Commissione UE, in collaborazione con un consorzio di 10 imprese europee diretto dalla multinazionale Shell e che comprende anche Gassco (No), C, Khevron North Sea, Quasset ed Ocrobotics (UK) Koninklijke Vopak ed A.Hak Industrial Services (NL), Dekra Industrial (SE), Alstom Inspection Robotics (CH), Innospectiono (D),  a ha dato il via al  progetto Petrobot che...

Bbc, arriva la radio alimentata a energie rinnovabili

Il prossimo 5 settembre 12 ore di trasmissioni live a emissioni zero: solare, biofuel ed energia umana

Può uno studio radio essere alimentato esclusivamente da energie rinnovabili? È quanto si sono domandati i tipi di Radio 5 Live della Bbc, che hanno organizzato per il prossimo 5 settembre una giornata di trasmissioni live in piazza totalmente alimentata da fonti rinnovabili. Per 12 ore a partire dalle 7 di mattina, speaker, studenti, tecnici...

Ancora sconcerto nel settore delle rinnovabili: il Governo vuole diluire gli incentivi in 30 anni al posto dei 20

Il settore delle rinnovabili continua ad essere in costante fibrillazione. Questa volta ad incrementare lo scetticismo degli operatori sono  le reiterate dichiarazioni del ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato in merito a una dilazione degli incentivi sulle rinnovabili e sul fotovoltaico dagli attuali venti a trent’anni. «Gli errori che sono stati fatti dalla politica in...

Deforestazione in Indonesia: Greenpeace mette sotto accusa la filiera produttiva dell’olio di palma

Un rapporto di 8 pagine ricco di dati per dimostrare che la causa principale della deforestazione in Indonesia, tra il 2009 e il 2011, continua a essere la produzione di olio di palma. Nel documento pubblicato oggi da Greenpeace International dal titolo “Certifyng destruction”, l’associazione ecologista denuncia come la produzione di olio di palma causi...

Fukushima: disastro senza fine e il Giappone chiude le centrali

“Scarico controllato” di acqua radioattiva in mare

Purtroppo aveva ragione Résau “Sortir du Nucléaire” lo sversamento di acqua radioattiva nell’Oceano Pacifico dai serbatoi di stoccaggio e dai sotterranei di Fukushima Daiichi è molto più grave di quanto si pensasse, ancora più del livello 3 della  International Nuclear and Radiological Event Scale (Ines) che la Nuclear Regulation Authority del Giappone (Nra) ha comunicato...

Anev sul bond da 3 miliardi di Zanonato: «Non si ipotechino le bollette di domani per alleggerire poco quelle di oggi»

Chieste garanzie sul fatto che non si colpiscano nuovamente gli operatori eolici

L’Associazione nazionale energia del vento (Anev) interviene sulle recenti proposte del ministro dello sviluppo economico Flavio Zanonato per ridurre gli oneri della Componente A3 della bolletta elettrica (il cosiddetto Decreto taglia bollette) e segnala il rischio che «un’azione che non tenga conto delle specifiche peculiarità dei singoli comparti, ed in particolare di quello eolico già...

Il fracking si affaccia in Europa: patto Ucraina-Usa per estrarre lo shale gas

Il 30 agosto l’Ucraina e gli Stati Uniti d’America hanno deciso di rafforzare la cooperazione energetica, a partire da progetti su grande scala di estrazione di gas di scisti attraverso la contestatissima tecnica della fratturazione idraulica, il fracking. Una riunione tra l’ambasciatore americano a Kiev, Jeffrey Payette, e il premier ucraino Mykola Azarov ha avuto...

Guerre per l’acqua? Sono già iniziate: in Etiopia e Kenya più di 60mila profughi per gli scontri

Gli scontri tribali per l’accesso all'acqua e ai pascoli, acuiti dalla realizzazione di dighe sull’Omo come quella gigantesca di Gibe III, sono di nuovo riesplosi alla frontiera tra il Kenya e l’Etiopia, soprattutto a Moyale, da dove sono fuggite almeno 60.000 persone. I nuovi  scontri tribali ed inter-clanici erano stati denunciati nuovamente ieri dalla Croce...

Cina, shock energetico: eolico e solare nel 2030 surclasseranno il carbone

Bloomberg New Energy Finance (Bnef) ha pubblicato il rapporto The future of China’s power sector - From centralised and coal powered to distributed and renewable?, dal quale emerge che le rinnovabili entro il 2030 costituiranno più della metà della nuova produzione di energia in Cina e che entro quella data la potenza installata di energie...

Il Kosovo dorme sul carbone. E non si risveglierà pulito

In un convegno è stato affrontata la sfida delle rinnovabili, ma la strada è ancora molto lunga

Fino a qualche anno fa il Kosovo si vantava delle proprie risorse energetiche: «Dormiamo su 14 miliardi di tonnellate di carbone». Ma non erano sogni tanto tranquilli visto che ieri le due centrali più grandi del Kosovo hanno prodotto un inquinamento devastante e tra corruzione, strascichi della guerra e povertà, la sfida delle rinnovabili è...

PlanetSolar, o il giro dell’Oceano in 80 pannelli solari

La più grande nave alimentata totalmente dal fotovoltaico è giunta in Belgio, dopo aver studiato la Corrente del Golfo

È partita lo scorso 6 agosto dal Canada, St.John’s per l’esattezza, e dopo 23 giorni di navigazione nel nord dell’Oceano Atlantico, PlanetSolar - la più grande imbarcazione alimentata a energia solare già detentrice di numerosi record, è giunta in Belgio, a Oostende, terminando la sua seconda spedizione scientifica. Per 23 giorni e 4598 km ha...

Energia atomica, l’Europa guarda alla fusione nucleare: 3 miliardi di euro alla ricerca

Per consentire il finanziamento delle attività dell'impresa comune europea per Iter e lo sviluppo dell'energia da fusione anche per il periodo 2014-2020 il Consiglio europeo propone la modifica della decisione Euratom del 2007 che istituisce tale impresa. In particolare propone un contributo della Comunità europea dell'energia atomica (Euratom) pari a circa 2,915 miliardi di euro....

Energia, l’Ue si appresta a modificare il trattato della Comunità: ecco perché

L’Ue si appresta a modificare il trattato della Comunità dell’energia. La Commissione propone al Consiglio di autorizzarla a negoziare, a nome dell'Unione europea, le modifiche al trattato, alla luce dei mutamenti avvenuti nel "acquis comunitario in materia di ambiente". Il trattato che istituisce la Comunità dell'energia e che  crea un mercato integrato dell'energia (elettricità e...

Studio Usa: la vicinanza di pale eoliche non fa diminuire il valore delle case

I proprietari di abitazioni nelle vicinanze di campi eolici possono rilassarsi: un team di ricercatori energetici statunitensi ha verificato che la presenza di pale eoliche non influenza il valore delle proprietà vicine. Ben Hoen della Environmental Energy Technologies Division del Lawrence Berkeley National Laboratory spiega che «anche se ci sono state voci di significativi impatti sui...

Fukushima: la perdita di acqua radioattiva più pericolosa del previsto, ma ignote le cause

Che fare dei rifiuti dopo un terremoto/tsunami? 29,6 milioni le tonnellate di detriti provocate da quello dell’11 marzo 2011

La Nuclear Regulation Authority (Nra) giapponese alla fine ha fatto quello che tutti già sapevano: ha portato ufficialmente al livello  3, incidente serio della scala Ines, lo sversamento di acqua radioattiva da un serbatoio di stoccaggio della centrale nucleare di Fukushima Daiichi. Ma la situazione nella centrale colpita dal terremoto/tsunami dell’11 marzo 2011 e devastata...

Wwf: «Per l’Elba serve un Piano contro i cambiamenti climatici»

E' di tutta evidenza come la lotta ai cambiamenti climatici non possa essere rinviata e considerata solo una questione da “grandi summit”: l'impegno alla riduzione delle emissioni di gas serra deve venire dal comportamento di tutti. I mutamenti del clima ci pongono sempre più spesso di fronte ai danni provocati da fenomeni estremamente puntuali nello...

Eolico a gonfie vele: il mercato globale quadruplicherà entro il 2030

Secondo la Siemens, il terzo produttore al mondo di pale eoliche, entro il 2030 il mercato globale dell'eolico sarà più che quadruplicato, spinto soprattutto da una forte crescita in Asia. Durante una conferenza sull’energia rinnovabile che si è tenuta a Berlino, Markus Tacke, amministratore delegato della divisione Wind Power della multinazionale tedesca, ha detto che...

Chiude la centrale nucleare del Vermont. Entergy: «Non è più redditizia»

Entergy, proprietaria della sola centrale nucleare costruita nello Stato Usa del Vermont ha deciso di chiuderla, eppure l’utility aveva appena vinto una lunga battaglia legale con lo Stato per mantenerla operativa. Alla fine Entergy ha ammesso che il mercato e altri problemi rendono la centrale nucleare di Vermont Yankee (nella foto)  non più redditizia. L’annuncio è...

Unep al Sud Africa: «Green economy la strada giusta per la crescita»

Migliorare la gestione delle risorse naturali e investire nell’ambiente potrebbe aumentare di circa un quarto la resa delle coltivazioni in Sud Africa, creare 170.000 posti di lavoro e contribuire significativamente alla tutela delle riserve idriche: sono alcuni degli spunti contenuti nel dossier redatto dall’Unep e commissionato dal ministero dell’Acqua e dell’ambiente del Sud Africa, che...

Ikea punta all’indipendenza energetica nel 2020: già installati 500mila pannelli solari

L’Ikea, la gigantesca multinazionale del mobile svedese, ha detto di aver già installato sui tetti dei suoi edifici 500mila pannelli solari, come parte di una campagna che dovrebbe portarla a diventare energicamente indipendente entro il 2020. I pannelli sono stati montati sugli stores e i centri di distribuzione in 9 Paesi, compresi Cina e Gran...

L’Internet delle cose, tra energia dal movimento umano e Matrix

La Mit Technology Review spiega che «l’Internet delle cose è la rete immaginaria di dati connessi che emergerà quando oggetti della quotidianità incorporeranno minuscoli dispositivi identificativi». Qualcosa che, anche se non è una realtà virtuale, ci si avvicina. E fa pensare ad una sorta di Matrix, sostenuta e alimentata dagli stessi esseri umani. «L’idea  -...

A2A vuole svuotare i laghi della Sila, dove vive anche la lontra

«In un’area protetta la manutenzione dei bacini idroelettrici deve rispettare biodiversità e paesaggio»

L’annuncio dell’imminente svuotamento dei due bacini artificiali del Parco della Sila non è stato preso bene da Legambiente che, attraverso il presidente calabrese dell’associazione, Francesco Falcone, e il responsabile nazionale aree protette e biodiversità del Cigno verde Antonio Nicoletti, chiede con urgenza all’Ente parco nazionale della Sila e al ministero dell’ambiente «Chiarimenti sul progetto della...

Groenlandia, il partito Inuit chiede un referendum sull’estrazione di uranio

Per Aleqa Hammond, la prima premier donna della Groenlandia, non sarà facile come credeva abrogare la politica di tolleranza zero contro l’uranio. A sferrare l’attacco alla richiesta della Hammond di abrogare  la tolleranza zero nei confronti dell’uranio come un sottoprodotto dell’estrazione di minerali  è il  Partii Inuit, che insieme al Siumut della premier e all’Atassut forma il...

Nuove centrali a carbone cinesi: più della metà previste in aree a elevato stress idrico

Il Wri lancia l’allarme: «Per raggiungere gli obiettivi di protezione delle acque, la Cina deve rallentare lo sviluppo del carbone»

Secondo un rapporto del World Resources Institute (Wri), «per mantenere la sua crescita economica e  provvedere alla sua enorme popolazione, la Cina deve conciliare due potenti tendenze convergenti: la domanda di energia e la scarsità di risorse». Il principale esempio di questa contraddizione è l’utilizzo di carbone e acqua nel più popoloso Paese e nella...

Manucloud: una piattaforma per il mercato dei LED

Un progetto finanziato dall'UE che collega tutte fornitori, clienti e prodotti fornendo un accesso aperto a una rete globale

È la prossima frontiera del mercato mondiale manifatturiero, quella legata ai LED e alle cellule solari su misura, legate entrambe all’espansione delle fonti di energia rinnovabile. Anche l’Europa, da parte sua, si vede quindi costretta a confrontarsi con questa transizione dalla produzione di massa a una produzione più personalizzata, orientata al cliente ed eco-efficiente, se...

Tesla Motors, dalla California una panoramica sul mercato dell’auto elettrica

Tesla Motors nel settore auto elettriche è l'azienda più osservata, perché traino e letteralmente motore del comparto auto elettriche. Tesla produce solo "veicoli ad elettroni" (attualmente la Sedan ModelS, una 5+2 posti, e in precedenza una Roadster derivata dalla Lotus Elise), e inoltre si occupa di costruire e diffondere una innovativa infrastruttura di ricarica basata...

Un secolo di geotermia? No, almeno duemila anni

Il 20 agosto del 1913 veniva inaugurata a Larderello, la prima centrale elettrica alimentata dalla risorsa geotermica. Ma la storia della geotermia toscana è molto più lunga.

Ricorre quest'anno il centesimo anniversario da quando, nei dintorni di Larderello (nel Comune di Pomarance, in provincia di Pisa), fu costruita la prima centrale geotermoelettrica al mondo, denominata “Larderello 1”. Nel corso di questi 100 anni la geotermia toscana ha fatto scuola per lo sviluppo dell’utilizzo della risorsa del sottosuolo a livello planetario. Basti pensare...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 427
  5. 428
  6. 429
  7. 430
  8. 431
  9. 432
  10. 433
  11. ...
  12. 439