Energia

Violati sistematicamente i limiti della qualità dell’aria: la Corte di giustizia Ue condanna l’Italia (VIDEO)

Asvis: il bacino padano tra le aree più a rischio sanitario in Europa per la cattiva qualità dell’aria

Con la sentenza “Inadempimento di uno Stato – Ambiente – Direttiva 2008/50/CE – Qualità dell’aria ambiente – Articolo 13, paragrafo 1, e allegato XI – Superamento sistematico e continuato dei valori limite fissati per il biossido di azoto (NO2) in alcune zone ed in alcuni agglomerati italiani – Articolo 23, paragrafo 1 – Allegato XV – Periodo di superamento “il più breve possibile” –...

Quattro scenari possibili per un futuro sostenibile per l’Europa

Gli imaginary del futuro: tecnocrazia per il bene comune, unità nelle avversità, grande disaccoppiamento ed ecotopia

Il raggiungimento di un'Europa sostenibile richiederà un cambiamento sociale di vasta portata, che coinvolga tutti i settori dell'economia e della società.Per mettere l’Unione europea sulla strada della sostenibilità, l’European Green Deal identifica la necessità di politiche e azioni «profondamente trasformative» da attuare nei prossimi.  Il rapporto quinquennale SOER 2020 dell’EEA evidenzia la necessità di «Trasformare...

Corepla, nell’ultimo anno avviato a riciclo il 54,9% degli imballaggi in plastica

A fronte di un immesso al consumo gestito pari a 1,86 mln di tonnellate, nel 2021 circa 1 mln di ton è stato avviato a riciclo, mentre 407mila ton sono state destinate a recupero energetico e 143mila ton conferite in discarica

Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, ha presentato oggi i dati aggiornati sulla gestione 2021, che mostrano «costanti progressi nei dati della raccolta e dell’avvio a riciclo degli imballaggi in plastica», come dichiara il presidente Corepla Giorgio Quagliuolo. Partiamo dall’inizio: nell’ultimo anno il consumo di...

Il polo di San Zeno per la gestione rifiuti fa scuola in Umbria

Sacchetti: «Ci riempie di orgoglio che una delegazione della Regione sia venuta a visitare la nostra centrale di recupero»

Lo sviluppo del Polo di San Zeno (AR) “Zero spreco” per la valorizzazione dei rifiuti urbani, gestito dalla partecipata pubblica Aisa impianti, sta suscitando sempre più attenzione anche al di fuori dei confini regionali: oggi è arrivata in vista una delegazione dalla Regione Umbria, guidata dall’assessore all’Ambiente Roberto Morroni. «Credo che sia un impianto che...

Con il bioetanolo 16.000 nuovi posti di lavoro nell’industria e 30.000 in agricoltura

Possibile con una domanda certa di almeno il 10% di bioetanolo nella benzina entro il 2030

Mentre la Commissione ambiente del Parlamento europeo fissa al 2035 il limite per passare alle auto non a combustione interna, il workshop “Bioetanolo: la mobilità sostenibile è ora!”, organizzato dall’Associazione Nazionale Industriale Distillatori di Alcoli e Acquaviti (AssoDistil), va (anche se sostenibilmente) in tutt’altra direzione e  dice che per trovare la soluzione migliore e sostenibile...

Economia circolare, il Pnrr finanzierà tutti i progetti presentati dalla Toscana

Si tratta di 408 milioni di euro che «corrispondono a 145 interventi presentati dagli Enti gestori»

La Regione Toscana ha fatto ieri il punto sulle risorse ad oggi impegnate dal Piano nazionale di recupero e resilienza (Pnrr) sul territorio regionale, informando che ad oggi l’ammontare delle risorse è arrivato a quota 4 miliardi di euro su circa 200 disponibili a livello nazionale. Si tratta di una cifra ancora lontana rispetto ai...

Commissione ambiente Europarlamento: stop alla vendita di auto a combustione interna entro il 2035

T&E: «Ma sui target intermedi frenano. Con questa decisione obiettivi climatici a rischio»

Il 14 luglio 2021, nell'ambito del pacchetto "Fit for 55", la Commissione europea ha presentato una proposta legislativa di revisione degli standard di prestazione in materia di emissioni di CO2 delle auto e dei veicoli commerciali leggeri che punta a «Contribuire agli obiettivi climatici dell'Ue 2030 e 2050, a fornire vantaggi ai cittadini utilizzando veicoli a emissioni...

GeotermiaSì, appello all’unità politica e istituzionale: se lo stallo continua pronti a tornare in piazza

«Temiamo che la ricerca strumentale del consenso possa andare poco d’accordo con la transizione ecologica»

Prosegue il percorso a ostacoli della geotermia, nonostante le continue dichiarazioni a favore dello sviluppo di questa risorsa di importanti esponenti delle istituzioni locali, regionali e nazionali. Mentre a livello di regionale e di governo, grazie anche al lavoro dei nostri sindaci e di CoSviG, si profilano percorsi di lavoro abbastanza chiari al di là...

33 milioni di dollari per evitare un disastro petrolifero nel Mar Rosso, ma ce ne vogliono 144

Bonificare una marea nera al largo dello Yemen causata dall'UST Safer costerebbe circa 20 miliardi di dollari

L’Onu ha annunciato che ieri «I donatori hanno promesso 33 milioni di dollari per un piano coordinato dalle Nazioni Unite per impedire che una vecchia petroliera ormeggiata al largo della costa occidentale dello Yemen provochi un potenziale disastro ecologico e umanitario». Si tratta dell'UST Safer, che contiene più di un milione di barili di petrolio,...

Il decreto Energia non basta per semplificare davvero l’installazione di rinnovabili

Elettricità futura: «Affiancare a questi provvedimenti frammentati una visione complessiva che garantisca una programmazione energetica»

Nei giorni scorsi ha approvato il cosiddetto decreto Energia (17/2022), tornando a mettere in campo iniziative per contrastare la crisi energetica in corso, compresa una nuova tornata di semplificazioni per velocizzare l’installazione di impianti rinnovabili sul territorio, soffocati da una burocrazia soverchiante cui si abbinano frequentemente sindromi Nimby&Nimto. Anche stavolta però resta molto da fare,...

Rinnovabili, la Commissione Ue vuole innalzare ulteriormente l’obiettivo al 2030

Ad oggi il target è fissato al 40% e l’Italia già arranca, ferma a circa la metà. In arrivo una riforma per accelerare il permitting degli impianti

Dopo l’indiscrezione arrivata a fine aprile dal vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans, Euractiv è entrato ieri in possesso di documenti che confermano come la Commissione stia pensando di innalzare nuovamente gli obiettivi sulle energie rinnovabili al 2030. Secondo le informazioni raccolte da Euractiv, le bozze in fase di elaborazione – che dovrebbero vedere formalmente...

Ricaricare il futuro: come l’Ue vuole diventare uno dei maggiori produttori di batterie al mondo

Audit della Corte dei conti europea sulle misure Ue per creare una catena del valore per le batterie competitiva e sostenibile

Nel 2018, i Paesi dell’Unione europea producevano solo il 3 % della capacità di produzione mondiale delle celle di batterie a ioni di litio, la tecnologia d’avanguardia nel settore dei veicoli elettrici, la Cina ne produceva circa il 66% e Corea del Sud, Giappone e altri Paesi asiatici  il 20 % in. La catena del valore delle...

La doppia crisi invisibile del Mozambico dimenticato

Gli shock climatici e la guerra stanno costringendo sempre più persone a migrare

Dall’inizio di quest’anno, il nord del Mozambico è stato devastato da 5 tempeste tropicali e cicloni che hanno colpito migliaia di famiglie, compresi i rifugiati e gli sfollati interni fuggiti dalla guerra contro le milizie islamiste di Al-Shabaab in corso nella provincia di Cabo Delgado. M<dimostrando ancora una volta come gli effetti del cambiamento climatico...

Effetto lockdown sulle emissioni di CO2 nelle citta europee

Riduzioni di emissioni fino all’87%. Pesaro e Firenze tra le città con riduzioni maggiori. Ad Amsterdam e Londra le emissioni sono rimaste basse anche dopo la fine del lockdown

Secondo lo studio “Direct observations of CO2 emission reductions due to COVID-19 lockdown across European urban districts”, pubblicato su Science of The Total Environment da un team internazionale di ricercatori guidato da ICOS Italia, la rete italiana per la misura delle emissioni di gas serra. «Durante il lockdown da Covid-19 le emissioni di anidride carbonica...

L’energia rinnovabile verso un altro record globale nel 2022, nonostante l’aumento dei costi e i problemi di approvvigionamento

La crescita senza precedenti è trainata dal solare fotovoltaico in Cina e in Europa, Energie rinnovabili vantaggiose in termini di sicurezza energetica

Secondo il nuovo rapporto “Renewable Energy Market Update - May 2022 - Outlook for 2022 and 2023”, pubblicato dall’International energy agency (Iea). «La nuova capacità di generazione di elettricità da solare, eolico e altre energie rinnovabili è aumentata a un livello record in tutto il mondo nel 2021 e crescerà ulteriormente quest'anno, poiché i governi...

Gli Stati Uniti riciclano solo il 5-6% della plastica

Nel 2022 l’85% dei rifiuti di plastica statunitensi è finito in discarica. Il resto viene incenerito

Il 29 aprile, il procuratore generale della California, Rob Bonta, ha avviato un'importante indagine sulle affermazioni sul riciclaggio di rifiuti di plastica fatte dalle industrie petrolchimiche e dei combustibili fossili ed esperti di rifiuti e ingegneri hanno reso note nuove cifre che documentano il basso tasso di riciclaggio della plastica negli gli Stati Uniti. Due...

Un progetto per la transizione energetica a Lampedusa e Linosa

Protocollo d’intesa tra Comune e Politecnico di Torino per elaborare una strategia per l’arcipelago delle isole Pelagie

Ad aprile, il Comune di Lampedusa e Linosa e il MOREnergy Lab del Politecnico di Torino hanno ottenuto il supporto tecnico per la realizzazione di due ambiziosi progetti selezionati nell’ambito della Call for Technical Assistance da parte del Clean Energy for EU Islands Secretariat della Commissione Europea: il  Progetto RE24S, mirato alla pianificazione di nuovi impianti fotovoltaici su aree dismesse dell’isola di Lampedusa, che...

Greenpeace Italia e ReCommon: «Eni continua a investire su un futuro fossile»

Blitz di Greenpeace a Porto Marghera: “ENI killer del clima”

Alla vigilia dell’assemblea degli azionisti di ENI,  Greenpeace Italia e ReCommon  denunciano che «Malgrado gli annunci e i numerosi tentativi di pubblicizzare una sua fantomatica svolta green, ENI continuerà di fatto nei prossimi anni ad avere al centro del proprio business gas fossile e petrolio». Le due organizzazioni fanno notare anche che l’assemblea degli azionisti...

Clima, aumenta la probabilità di raggiungere temporaneamente +1,5° C nei prossimi 5 anni

Le nuove previsioni della Wmo basate su dati del Met Office britannico

Secondo il Global Annual to Decadal Climate Update pubblicato dal Met Office del Regno Unito, centro di riferimento della World meteorological organization (Wmo) per questo tipo di previsioni, «E’ probabile che la temperatura media annua globale (terra e mare) vicino alla superficie sia almeno 1° C più calda rispetto ai livelli preindustriali (definiti come media 1850-1900) in...

Ronchi: «Un inceneritore per Roma serve, con una dimensione da valutare attentamente»

«Lo scarto da smaltire dalle raccolte differenziate è il 13-14%, e il residuo delle attività di riciclo non è meno del 10% in peso dei rifiuti avviati»

Dopo l’apertura arrivata nei giorni scorsi da parte di Ermete Realacci, presidente onorario di Legambiente oltre che fondatore di Symbola, un altro padre nobile dell’ambientalismo italiano – Edo Ronchi, già ministro dell’Ambiente che nel 1997 ha introdotto in modo sistematico la raccolta differenziata in Italia, e che ancora adesso non fa sconti in merito al...

Allarme siccità severa in gran parte d’Europa, in Italia il bacino del Po è già in crisi

Copernicus: «Le condizioni di siccità sono legate a una persistente mancanza di precipitazioni da dicembre 2021 nella regione delle Alpi meridionali»

Dopo la sveglia arrivata nei giorni scorsi dai Consorzi di bonifica, che chiedono a gran voce un piano infrastrutturale in grado di raccogliere e gestire meglio le (poche) precipitazioni, ora è direttamente Copernicus a lanciare l’allarme siccità. Secondo i dati raccolti nel nuovo rapporto elaborato dal programma di punta per l’osservazione della Terra offerto dall’Unione...

Governo Draghi, un «Giano bifronte» che non sblocca i nuovi impianti rinnovabili

Coordinamento Free: «Non è possibile sentire premier affermare che sono essenziali, e ritrovarsi il ministro della Cultura che addirittura blocca gli impianti innovativi che sorgono in zone industriali»

Nonostante la crisi climatica in Italia marci a velocità più che doppia rispetto alla media globale, e la dipendenza dal gas pesi tremendamente in bolletta, i progressi sulla strada della sburocratizzazione per l’installazione di nuovi impianti rinnovabili non decollano. «Ora si bloccano anche gli impianti a fonti rinnovabili in aree industriali», sottolinea il presidente del...

L’Italia è l’unico grande Paese europeo a non avere ancora una legge sul clima

Eppure qui l’aumento delle temperature avanza a velocità più che doppia rispetto alla media globale

L’Unione europea ha già delineato una precisa strategia climatica, aggiornata l’ultima volta nel 2021: un percorso che prevede di arrivare al 2030 con una riduzione delle emissioni climalteranti pari ad almeno il 55% rispetto al 1990 (nel pre-pandemia il dato era fermo ancora a -24%, mentre in Italia a -19,4%), per raggiungere la neutralità climatica...

Biodiversity4Young: percorsi didattici e citizen science per la tutela della biodiversità

Il progetto di Legambiente ed Enel rivolto alle scuole superiori

Scuole, studenti e aziende come sentinelle della biodiversità: è questo, in sintesi, l’obiettivo del nuovo progetto di educazione ambientale “Biodiversity4Young” che Legambiente ed Enel lanciano in vista della giornata mondiale della biodiversità del 22 maggio. «Un progetto che ha al centro la tutela e la valorizzazione della biodiversità  - spiega il Cigno Verde - e che mira, attraverso la...

Comunità energetica rinnovabile: ottima partenza a Marciana Marina

Un’iniziativa solidale e partecipata che punta a diventare elbana per rendere l’Isola una destinazione turistica carbon free

Nonostante la pioggia scrosciante, la sala consiliare del Comune di Marciana Marina si è riempita di un pubblico attento e partecipe per discutere e capire cosa sia la Comunità Energetica Rinnovabile (CER) che, basandosi sui fondi del PNRR, Legambiente, AzzroCO2, Kyoto Club e altri partner propongono di realizzare all’Elba partendo dal più piccolo Comune della...

GeoSmart, la risposta Ue alla prossima crisi energetica del gas può passare dalla geotermia

Le centrali geotermiche vantano da sempre un’eccezionale continuità produttiva, ma oggi possono giocare una carta decisiva in più per spezzare la dipendenza dal gas: la flessibilità

La crisi energetica che sta gravando in maniera drammatica sulle bollette europee ed italiane in particolare – solo per calmierarne in piccola parte gli effetti, il Governo ha stanziato 30 mld di euro nell’ultimo anno – ha un responsabile preciso: il gas naturale, che l’Italia importa per il 96%. Il 40% del gas che consumiamo...

Irpet, passa dalla geotermia la strada per la sovranità energetica della Toscana

Giani: «Possiamo crescere ulteriormente, peccato che comitati ed enti spesso rallentino questi interventi»

Dopo i freni alla produzione e al commercio mondiale imposti dalla pandemia, nel 2021 l’economia toscana aveva ripreso a viaggiare, facendo registrare alla fine dell’anno scorso una crescita del Pil pari al +6,2%, ma il quadro è bruscamente mutato col caro energia, le tensioni nelle catene di fornitura e infine il conflitto in Ucraina: L’istituto...

Come salvare in 6 mosse il delta del Mekong dall’innalzamento dei mari

Entro la fine del secolo rischia di scomparire un’area grande e popolata quanto i Paesi Bassi

Se non verranno intraprese azioni urgenti, entro la fine del secolo il gigantesco delta del Mekong, in Vietnam, potrebbe essere quasi completamente sommerso dall'acqua del mare. Lo studio “Save the Mekong Delta from drowning”, pubblicato su Science da un team di ricerca internazionale di cui fa parte il Politecnico di Milano,  ha individuato delle azioni concrete per...

Idrogeno verde, l’Europa decuplicherà la produzione di elettrolizzatori entro 3 anni

Breton: «L'idrogeno pulito è indispensabile per ridurre le emissioni di carbonio industriali e contribuire alla nostra indipendenza energetica dalla Russia»

Il commissario Ue per il mercato interno Thierry Breton ha firmato ieri una dichiarazione congiunta con 20 amministratori delegati delle principali industrie europee attivi nel mercato degli elettrolizzatori – i dispositivi necessari per scindere le molecole d’acqua in idrogeno e ossigeno, alimentati da fonti rinnovabili – che li impegna a decuplicare la produzione al 2025,...

La guerra in Ucraina vista dall’Agenzia europea dell’ambiente

Riduzione delle emissioni del 55% entro il 2030? Alla luce dei recenti sviluppi, è chiaro che l’Ue dovrà mettere in atto misure ancora più ambiziose

L’aggressione militare russa in Ucraina ha cambiato le vite degli ucraini da un giorno all’altro. Gli effetti di questa guerra ingiustificata sono sentiti non solo in Ucraina, ma anche al di là dei suoi confini e continueranno a incidere su di noi negli anni e persino nelle generazioni a venire. E ogni giorno che passa...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 352