Consumi

Fao, calano i prezzi alimentari. Nel mondo il carrello della spesa si fa più leggero

Le buone prospettive della produzione mantengono bassi i prezzi dei cereali

L’Indice dei prezzi alimentari della Fao a gennaio è sceso per la prima volta in 3 mesi, «conseguenza del fatto che  il calo dei prezzi di cereali, zuccheri, oli e carni ha ecceduto i guadagni nei valori dei prodotti lattiero-caseari», dice l’agenzia Onu, che spiega: «L'Indice, che si basa sui prezzi di un paniere di...

Cibo: 8,7 miliardi di spreco indigeribile

Fra tutti gli sprechi possibili, quello di cibo è il più indigeribile. Perché se non bastassero i dati su quanti ancora nel mondo soffrono la fame, anche il solo pensare alla lunga filiera che ha portato quel determinato prodotto sulla nostra tavola dovrebbe – ogni qual volta acquistiamo qualcosa di commestibile – farci suonare un...

Spreco alimentare, Segrè a greenreport.it: «Oltre 8 miliardi buttati, ma qualcosa sta cambiando»

All’aumentare della spesa aumenta lo spreco, fino al limite di saturazione. I giovani rimangono i più spreconi, al contrario degli anziani

Lo spreco alimentare è odioso di per sé. Peggio ancora è venire a sapere che, nonostante la crisi, nella “spazzatura” gettiamo in questo modo 8,7 miliardi di euro all’anno (come due manovre sull’Imu). Come? Ogni settimana via nel secchio 213 grammi di cibo, soprattutto perché si è ammuffito, pari in media 7,06 euro a famiglia....

Eco-etichette, è boom delle materie prime certificate: +41% nel 2012

Secondo il rapporto State of Sustainability Initiatives (Ssi) Review «gli impegni di approvvigionamento del settore privato stanno portando ad crescita importante del mercato delle materie prime sostenibili». La Review Ssi, frutto della collaborazione tra numerosi e prestigiosi istituti di ricerca, fornisce un panorama delle tendenze del mercato e delle prestazioni dei 16 standard più diffusi...

L’Oréal si fa bella e rinuncia all’olio di palma proveniente dalla deforestazione

“Parce que je le vaux bien“, Perché io valgo, è lo slogan che da 40 anni ci ripete L'Oréal, la multinazionale francese leader della cosmetica mondiale che ora ha deciso davvero di dare un altro valore ambientale ai suoi prodotti, impegnandosi  ad eliminare entro il 2020 tutte le materie prime che provengono dalla deforestazione, inviando...

Allarme Onu, troppe ineguaglianze: «A rischio crollo le fondamenta di pace e sviluppo»

Rapporto Undp: «Il mondo resta profondamente inuguale, malgrado progressi impressionanti»

Secondo il rapporto “Humanity Divided: Confronting Inequality in Developing Countries”, presentato a New York dall’amministratrice dell’United Nations Development Programme (Undp) Helen Clark (nella foto), «per ridurre in maniera sostenibile le ineguaglianze, occorre adottare dei modi di crescita più inclusivi, basati su politiche di redistribuzione e di norme sociali rinnovate». Il rapporto dell’organizzazione Onu analizza i...

Mangiare bene per stare bene: l’Ue riunisce e potenzia i programmi Frutta e Latte nelle scuole

La Commissione europea ha pubblicato oggi una proposta che punta a  riunire in un quadro comune due distinti programmi: Frutta nelle Scuole e Latte nelle Scuole e  spiega che «a fronte del calo dei consumi di tali prodotti tra i bambini, l’obiettivo della proposta è affrontare con maggiore decisione il problema della cattiva alimentazione, rafforzare...

Ritornare alle diete ancestrali per salvare uomo e pianeta

De-colonizzare i nostri regimi alimentari per riconnettere salute e natura

La recrudescenza senza precedenti delle malattie croniche non contagiose ha spinto chi si occupa di salute e gli attivisti dei popoli autoctoni a insistere sulla necessità di ritornare a diete che sono state messe da parte per passare all’alimentazione globalizzata e standardizzata. Recuperare i cibi perduti contribuirebbe a migliorare il rapporto tra gli esseri umani...

Made in Italy sì o no? L’olio toscano continua a friggere nelle polemiche

Il New York Times ha lanciato il sasso nell’orcia, e uno tsunami d'olio s’è abbattuto su produttori e commercianti d'olio d’oliva italiano, noto per la sua superba qualità in tutto il mondo, ma che ora si scopre non così tanto italiano. Le polemiche che stanno montando in Italia sono più che comprensibili: si tratta di...

Rivoluzione a Davos, il big business mondiale vuole l’economia circolare

Wef: «Il consumo lineare sta raggiungendo i suoi limiti». Addio all’obsolescenza programmata?

Anche se il World Economic Forum Annual Meeting 2014 (che si è appena concluso a Davos) aveva come titolo l’impegnativo tema “The Reshaping of the World: Consequences for Society, Politics and Business”,  i media internazionali e italiani hanno nuovamente dato del meeting Wef di Davos la solita immagine stereotipata  del capitalismo internazionale che si riunisce...

Uova e latte alla diossina in Lombardia? Zanoni chiede all’Ue di intervenire

L'eurodeputato Andrea Zanoni (ex Idv, ora Pd) è sicuramente uno dei più attivi tra quelli italiani, soprattutto in campo ambientale. Oggi Zanoni, che fa parte della commissione Envi ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare del Parlamento europeo, ha presentato un'interrogazione alla Commissione europea che denuncia «i risultati allarmanti del monitoraggio coordinato dal Ministero della Salute...

Davos: il mondo sta uscendo dalla crisi, ma le disuguaglianze rischiano di bloccare ogni progresso

Domani  prende il via a Davos  il meeting annuale del World economic forum (Wef) che ha per tema “The Reshaping of the World: Consequences for Society, Politics and Business” e il Wef lo presenta così: «Profonde forze politiche,  economiche, sociali e, soprattutto, tecnologiche stanno trasformando le nostre vite, comunità ed istituzioni. Attraversando rapidamente i confini...

Quando le guerre commerciali finiscono male, dalle banane ai pannelli solari

Oggi la grana più grossa è quella degli Ogm provenienti dagli Usa

Oggi la commissione per il Commercio internazionale discute un aggiornamento delle regole che stabiliscono quando e come l'Ue può imporre delle misure anti-dumping e il sito del Parlamento europeo fa il punto sulle guerre commerciali sottolineando che sono una cosa da evitare perché sono un male economico per tutti gli interessati, ma ricorda che «tuttavia,...

Fondi e detrazioni per la casa: il punto sulle novità legge di Stabilità per il 2014

L’Aduc, Associazione per i diritti degli utenti e consumatori, traccia il quadro della situazione dopo il caos di inizio anno

La Legge di Stabilità 2014 (n. 147/2013) ha rifinanziato alcuni fondi di interesse per il cittadino e prorogato per tutto il 2014 le detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie e gli interventi di risparmio energetico. Brevemente: E' stata rifinanziata la CARTA ACQUISTI con 275 milioni di euro, 35 milioni per il 2013 e 240 milioni per...

Shopping di natura, merci e servizi: il lato meno evidente (e più importante) del consumo

I modi di produzione di merci e di servizi, anche quando si tratta di servizi apparentemente "immateriali", hanno a che fare con beni fisici, materiali. A parte i servizi essenziali come cibo e acqua e indumenti, in cui gli oggetti sono indispensabili, il servizio "informazione" richiede reti elettriche di rame e macchinari di plastica e...

Abbigliamento per bambini e prodotti chimici, cosa dicono le imprese

L’azienda C&A interviene sui risultati di Greenpeace

C&A è venuta a conoscenza dei risultati del nuovo rapporto di Greenpeace per il quale sono stati testati un totale di sette prodotti C&A. Secondo lo studio, uno di questi prodotti contiene un alto livello di NPE (nonilfenolo etossilato). Questa sostanza è utilizzata in alcuni detergenti e, in alcuni casi, nel processo di produzione di...

Oro e argento recuperabili dai vecchi computer grazie a brevetto Enea

Grazie ad una metodologia brevettata dall'Enea si possono ricavare anche dalle schede elettroniche dei computer oro, argento, stagno, piombo e altri metalli preziosi. L’innovativa metodologia dell’Enea utilizza un processo idrometallurgico quasi a temperatura ambiente e si può eseguire in piccoli impianti,  comporta limitate emissioni in atmosfera, è estremamente vantaggiosa rispetto ai grandi impianti pirometallurgici utilizzati...

Alimentazione, ma chi mangia meglio nel mondo? Risultati a sorpresa

Oxfam ha presentato oggi il suo  Good Enough to Eat Index che spiega quali sono i migliori e i peggiori posti nel mondo per l’ alimentazione. «Un indice globale sull’alimentazione che confronta i dati di 125 Paesi – spiega l’Ong - e analizza come affrontano la sfida di garantire una alimentazione ricca, nutriente, sana e...

Bambini, troppa chimica nei prodotti dei grandi marchi dell’abbigliamento

Oggi Greenpeace Asia ha presentato a Pechino  il rapporto “A little story about the monsters in your Closet” (nella versione in italiano “Piccoli mostri nell’armadio”)  che rivela  la presenza di sostanze chimiche pericolose in  vestiti e calzature per bambini di 12 grandi marchi: Adidas, American Apparel, Burberry, C & A, Disney, GAP, H &M, LI-Ning,...

La moda torna a casa, ma la Toscana con questo reshoring non si salva la pelle

La consueta e rassicurante replica invernale di Pitti Uomo, la kermesse che concentra la moda mondiale nella Fortezza da Basso di Firenze si è trasformata nell’occasione per l’imprimatur ufficiale delle istituzioni italiane (locali e non) a uno dei pochi settori economici che è rimasto ben vivace nonostante il grigiore della crisi. Se nel 2013 le...

I cinque alimenti a sorpresa che stanno uccidendo il pianeta

Presentando la ricerca “Five Foods That Are Killing the Planet” (i cinque alimenti che stanno uccidendo il pianeta) di Sierra Club, la più grande e diffusa associazione ambientalista americana, Avital Andrews avverte: «Smettete subito di leggere se non potete vivere senza Quarter Pounders (hamburger), dolci confezionati o costoso sushi » Per mettere all’indice il primo...

Prezzi mondiali degli alimentari stabili, ma carne da record

A dicembre l'indice dei prezzi alimentari della Fao ha segnato una media di 206.7 punti, praticamente invariato rispetto al novembre 2013, ma con un brusco aumento dei prezzi dei prodotti lattiero-caseari e della carne, controbilanciato da un forte calo delle quotazioni di zucchero, cereali e oli. L'indice misura la variazione mensile dei prezzi internazionali di un...

Senza caviale: vietata la pesca allo storione nel Mar Caspio

I Paesi rivieraschi del Mar Caspio, Azerbaigian, Iran, Kazakistan, Russia e Turkmenistan hanno sospeso la pesca industriale allo storione, un brutto colpo per gli amanti del caviale. Lo ha annunciato l’Agenzia russa per la pesca (Rosrybolovstvo) che ha spiegato che «le intese ad hoc sono state concluse nel dicembre scorso durante una riunione della Commissione...

Le Hawaii vietano i sacchetti di plastica: sono il primo stato Usa a dirgli addio

Le Hawaii stanno per uscire dall’epoca dei sacchetti di plastica ammucchiati sotto il lavello della cucina, anche se gli Usa continentali ci sono ancora in pieno, molto distanti dal realizzare quel che è già stato fatto in Europa (con un record italiano), di quello che è avviato nell’Ue e di quello che hanno già portato...

Le mozzarelle blu tornano sul tavolo dell’Europa

Alle mozzarelle di bufala campana è toccato volare in un laboratorio tedesco perché la loro immagine non venisse più collegata all’inquinamento della Terra dei fuochi, tranquillizzando così i consumatori; ma delle mozzarelle che tre anni e mezzo fa fecero in massa il percorso contrario, per finire in quel caso direttamente sui piatti italiani, ancora non...

Cambogia, l’esercito attacca gli operai tessili in sciopero [PHOTOGALLERY]

Ieri un centinaio di soldati della Cambogia in tenuta anti-sommossa, armati di manganelli e fucili d’assalto, hanno attaccato gli operai in sciopero che bloccavano l’accesso di una fabbrica ad una ventina di chilometri dalla capitale Phnom Penh. Gli operai tessili cambogiani  chiedono da mesi il raddoppio dei salari e sono sostenuti dalla principale forza di...

Il cacao non basta mai: nel 2014 il mondo a corto di cioccolato?

Consumi della classe media asiatica e siccità in Africa faranno aumentare i prezzi del cacao

Secondo l'International Cocoa Organization (Icco) tra l’ottobre 2013 e l’ottobre 2014 il consumo di prodotti a base di cacao supererà l’offerta mondiale di circa 70.000 tonnellate, un deficit che durerà almeno fino al 2018. Una penuria di cacao che non si era mai più vista dopo il 1960. Gli esperti sentiti da Bloomberg  dicono che il prezzo...

Un Natale (al) verde

Consumi a picco, fioccano gli appelli allo shopping. E se invece ripensassimo la frugalità?

«Il Natale spesso è una festa rumorosa – ha scritto Papa Francesco su Twitter – ci farà bene stare un po’ in silenzio». In un certo senso è stato accontentato. Il frastuono di una festa sempre più commerciale quest’anno si è attenuato. Il frusciare tra i pacchetti sotto l’albero, lo strepito della carta da regalo...

Nuovi fondi Onu per ridurre lo spreco di cibo: ogni anno buttate 1,3 miliardi di tonnellate

Ogni anno, circa un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo e destinato al consumo umano, è perduto o sprecato. Si tratta, secondo dati Onu, di 1,3 miliardi di tonnellate, sufficienti a sfamare 2 miliardi di persone. La Food and agriculture organization delle Nazioni Unite ha stimato che 250 km3 di acqua e 1,4...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 59
  5. 60
  6. 61
  7. 62
  8. 63
  9. 64
  10. 65
  11. ...
  12. 70