Clima

Lotta al cambiamento climatico, ecco il Piano nazionale “low carbon” della Cina

Greenpeace: «Primo passo avanti, ma ne occorrono di più». Wri: «Contributo serio e credibile»

L’agenzia ufficiale cinese Xinhua oggi scrive che «La Cina dispiega degli sforzi concreti per lottare contro il cambiamento climatico, istituendo un sistema energetico low carbon», secondo la climate strategy (INDC) cinese,  il Piano nazionale di impegno del Paese sottoposto martedì alle Nazioni Unite» ed intitolato “I contributi previsti determinati a livello nazionale”. L’annuncio è stato...

Goletta Verde: dalle foci ancora pericoli per la qualità delle acque in Emilia-Romagna

3 prelievi su 11 oltre i limiti di legge. Erosione costiera: attenzione a cambiamenti climatici

La fotografia scattata da Goletta Verde lungo le coste dell’Emilia-Romagna non è brutta, ma sarebbe potuta  venire meglio: «Degli undici punti monitorati da Legambiente lungo la costa emiliano-romagnola tre sono risultati con una carica batterica superiore  ai limiti consentiti dalla legge. Un giudizio di fortemente inquinato arriva per il prelievo effettuato alla foce del canale sfioratore...

Una marcia per ringraziare Papa Francesco per l’enciclica Laudato si’

“Una Terra, una famiglia umana”, Impegni dei governi alla Conferenza Unfccc di Parigi

A Roma il 28 giugno sono attese più di 5.000 persone alla Marcia “Una Terra, una famiglia umana” che partirà alle 9,00 da Piazza Farnese alla volta di Piazza San Pietro per l'Angelus del Papa.  Alla Marcia, organizzata da Focsiv – Volontari nel mondo su proposta di OurVoices , la Campagna  interreligiosa contro i cambiamenti...

Olanda, un tribunale ordina al governo di tagliare le emissioni di gas serra

Greenpeace: «E’ l'inizio di un'ondata di contenziosi climatici». Un precedente per altri Paesi

Gli ambientalisti avevano portato di fronte alla giustizia olandese una denuncia di 900 cittadini che sostengono che il governo ha il dovere di proteggere i suoi cittadini dagli incombenti  pericoli del cambiamento climatico e il tribunale dell’Aia  ha dato loro ragione, ordinando  al governo di tagliare le emissioni di gas serra di almeno il 25%...

Record per le energie rinnovabili nel 2014: un bene per crescita economica ed emissioni di CO2

Worldwatch Institute, i Paesi in via di sviluppo investono in fonti pulite quasi quanto quelli industrializzati

Secondo il “Renewables 2015 Global Status Report”, pubblicato dal Renewable Energy Policy Network for the 21st Century (Ren21), nel 2014 è stato battuto il record di impianti eolici e di solare installati, e ormai 164 Paesi del mondo si sono dati obiettivi e politiche di sostegno per l’ energia rinnovabile.  L’anno scorso le energie rinnovabili hanno...

Cambiamenti climatici, la civiltà umana potrebbe collassare entro il 2040?

Lloyd's e governi UK e USA: business-as-usual è insostenibile, ma siamo ancora i tempo ad evitare il crollo

Nuovi modelli scientifici supportati da Foreign Office del governo britannico mostrano che, se non cambiamo rotta, in meno di tre decenni la civiltà industriale potrebbe collassare essenzialmente a causa di scarsità di cibo catastrofiche, innescate da una combinazione di cambiamenti climatici, scarsità d'acqua, crisi energetica ed instabilità politica. Non si tratta di una previsione catastrofista...

Il satellite Ue Sentinel 2A è in orbita, sorveglierà l’ambiente e l’agricoltura della Terra

Benefici per la società, la sicurezza alimentare e il monitoraggio delle foreste

E’ stato lanciato con successo, con un razzo Vega da Korou, nella Guyana Francese il satellite ESA Sentinel 2A, che pesa 1,1 tonnellate e che, con la sua imagining ottica ad alta risoluzione, rafforza il sistema Copernico di monitoraggio ambientale dell'Unione europea. Copernico sarà alla fine costituito da 6 famiglie di satelliti che rappresenteranno il...

Fao: il cambiamento climatico farà aumentare l’ineguaglianza mondiale

Problemi per sicurezza alimentare e commercio, come affrontarli

Il rapporto “Climate Change and Food Systems: Global assessments and implications for food security and trade” della Fao è passato quasi inosservato per la concomitanza della sua pubblicazione con l’enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco ma affronta più o meno gli stessi argomenti, sottolineando che «Il riscaldamento del pianeta avrà delle profonde ripercussioni sui luoghi...

Ispra, il clima futuro in Italia è rovente: tra 100 anni fino a +5.4 °C di media, estati a +7 °C

Il Rapporto dell’Ispra, “Il clima futuro in Italia: Analisi delle proiezioni dei modelli regionali” presenta un’analisi delle previsioni del clima in Italia nel corso del XXI secolo, fornite dai modelli climatici impiegati nell’ambito di un programma di ricerca focalizzato sull’area del Mediterraneo (MedCordex). Il Rapporto prende in esame le proiezioni climatiche fornite da 4 modelli,...

A Roma gli Stati generali sul clima, ma in Italia è stato l’anno più caldo di sempre

Ispra, il nostro Paese colpito dal riscaldamento globale più duramente della media mondiale

Gli Stati generali sul clima in corso a Roma, organizzati come antipasto italiano alla determinante Cop 21 che Parigi ospiterà a fine anno, rappresentano una parata di buone, ottime intenzioni. Il capitale politico presente all’evento organizzato da #italiasicura, la Struttura di missione contro il dissesto idrogeologico, è quanto mai denso. La posta in gioco è...

Cambiamenti climatici: 5 proposte per il governo Renzi e per gli Stati generali

Coalizione italiana Parigi 2015: «Mobilitiamoci per il clima»

Cambiamenti climatici: 5 proposte per il governo Renzi e per gli Stati generali Coalizione italiana Parigi 2015: «Mobilitiamoci per il clima» Il governo italiano ha convocato per il 22 giugno Gli Stati generali sui cambiamenti climatici e sulla difesa del territorio che, secondo la Coalizione italiana Parigi 2015 «Devono segnare l'apertura di una pagina nuova...

E’ la primavera più calda mai registrata, anche maggio 2015 batte ogni record

Noaa: El Niño potrebbe provocare l’annunciato “salto” del riscaldamento globale

L’ultimo rapporto mensile sulle temperature globali del National Centers for Environmental Information (Ncei) della National Oceanic and Atmospheric Administration Usa (Noaaa) comnferma che il 2015 si avvia a diventare l’anno più caldo mai registrato nella storia dell’umanità. Il rapporto Ncsi/Noaa fornisce nuovi dati sulla temperatura media combinata delle superficie terrestre e di quella degli oceani...

In Toscana 4 milioni di olivi abbandonati, valgono 40 milioni di euro

Nonostante una domanda mondiale in crescita per l’olio di qualità, e l’impatto della xylella (in Puglia) e del clima che hanno contribuito a falcidiare la produttività degli olivi italiani, in Toscana 4 milioni di questi preziosi alberi sono abbandonati, lungo migliaia di ettari in tutta la Regione. La stima, diffusa da Coldiretti Toscana in occasione...

Sentinelle del Creato in ogni parrocchia per un mondo migliore

La proposta di Greenaccord alla vigilia della pubblicazione dell’enciclica di Papa Francesco

La pubblicazione da parte di qualche grande giornale di una bozza dell’enciclica sull’ambiente “Laudato si” di Papa Francesco – per la quale era stato dichiarato l’embargo - ha fatto irritare la sala stampa del Vaticano che ha sospeso a tempo indeterminato l’accredito a Sandro Magister de l’Espresso, ma l’attesa per il testo definitivo, che verrà...

Progressi nelle energie rinnovabili, per l’Ue va bene così

Nella relazione della Commissione Ue valutazione positiva anche per l'Italia

Oggi la Commissione europea ha pubblicato la relazione sui progressi compiuti nel raggiungimento dell'obiettivo vincolante di una quota del 20% di energie rinnovabili, nell'utilizzo del 10% di energie rinnovabili nei trasporti, nonché nel raggiungimento degli obiettivi nazionali vincolanti entro il 2020. Secondo la Commissione, l’Ue è «sulla buona strada per raggiungere l'obiettivo del 20% di...

Riscaldamento globale, Iea: raggiungere il picco delle emissioni entro il 2020 è possibile

I combustibili fossili incentivati 4 volte tanto le rinnovabili. Dobbiamo cambiare

Nella lotta al riscaldamento globale gli ultimi segnali positivi, come quelli arrivati dal recente G7 in Germania, non bastano ancora: a certificarlo è arrivato dall’ultimo rapporto della Iea, l’Agenzia internazionale dell’energia, che nel suo dossier su Energia e cambiamento climatico mette nero su bianco dove ci porteranno le azioni finora intraprese: se le cose non...

Eolico: meno di 30 milioni di euro all’anno porteranno benefici per 150 milioni nel 2015 – 2016

Nel 2035 benefit di oltre 3 miliardi di euro. «E fa bene anche ad ambiente e avifauna»

Secondo l’Associazione Nazionale Energia del Vento (Anev), «Il nuovo testo del Decreto sulle rinnovabili elettriche non fotovoltaiche in fase di definizione, metterà a disposizione meno di 30 milioni di euro annui per il biennio 2015 – 2016 di incentivo eolico, con un beneficio complessivo di circa 150 milioni di euro all’anno, mantenendo un saldo positivo...

Cambiamento climatico, dalla Guyana effetto domino sui Caraibi?

Il nuovo presidente Granger impegnato contro il global warming, ma apre all’industria mineraria

La Guyana è l’unico Paese della Comunidad del Caribe (Caricom) a non aver problemi di sicurezza alimentare, però è minacciata da una elevata e rapida variabilità climatica che potrebbe creare problemi anche ai Paesi vicini che dipendono dalla produzione agricola di questa nazione sudamericana che, dalla sua indipendenza, è stata quasi sempre governata dalla sinistra....

Bioetica e cambiamento climatico: non solo orsi polari, anche gli uomini sono vittime

Sean Valles: «Concentrarsi sui gravi rischi del cambiamento climatico per la salute umana»

Secondo Sean Valles, che insegna al Lyman Briggs College e al dipartimento di filosofia dell’università della Michigan State University, le ondate di caldo, il danneggiamento delle colture agricole, l’aumento dell’asma nei bambini, fanno del cambiamento climatico è una delle principali preoccupazione per la salute pubblica. In uno studio pubblicato su Bioethics Valles sottolinea che «Il...

Hillary Clinton: «Faremo degli Usa la superpotenza energetica pulita del XXI secolo»

Attacco agli eco-scettici repubblicani, ma gli ambientalisti si fidano poco

Nel discorso di apertura della sua campagna elettorale del 13 giugno a Roosevelt Island, Hillary Clinton ha parlato soprattutto di grandi temi economici, ma ha riservato anche due importanti passaggi al cambiamento climatico ed ha promesso di trasformare gli Usa nella superpotenza dell’energia pulita del XXI secolo». La Clinton si è rivolta ai candidati del...

Gli studenti di Grosseto amici del clima, premiati a Milano

Hanno realizzato un video che sarà proiettato a Festambiente 2015 nello spazio cinema

Presente il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti, Edison e Legambiente hanno premiato gli studenti del Liceo scientifico di Grosseto per la sostenibilità scolastica con il progetto “Eco-generation 2.0: la scuola amica del clima”. La premiazione, che si è svolta a Milano, ha visto la partecipazione di delegazioni di studenti, dirigenti scolastici e amministratori locali provenienti...

Nell’ultimo anno le emissioni di CO2 in Europa sono diminuite del 5%

In Italia calo più marcato della media Ue, ma le politiche del governo remano in senso opposto

Secondo i dati raccolti e diffusi oggi dall’Eurostat, nel 2014 l’Unione europea nel suo complesso ha diminuito le emissioni di CO2 del 5% rispetto all’anno precedente. Si tratta di stime non definitive e incentrate su di un singolo gas serra (che rappresenta comunque l’80% dei gas climalteranti emessi dall’Ue), ma ciononostante in grado di offrire...

Gli orsi polari che mangiano delfini. Colpa del cambiamento climatico? (FOTOGALLERY)

Nel Mar Artico senza ghiaccio i cetacei sostituiranno le foche come prede degli orsi?

Un team di ricercatori norvegesi e francesi, ha pubblicato su Polar Research lo studio “White-beaked dolphins trapped in the ice and eaten by polar bears” nel quale descrivono alcuni episodidi predazione di lagenorinchi rostrobianco (Lagenorhynchus albirostris) da parte di orsi polari (Ursus maritimus). Jon Aars e Magnus Andersen, del Norwegian Polar Institute, e Agnès Brenière...

Rinfrescarsi con il sole, un impianto pilota a Basovizza

Adriacold: il solar cooling può ridurre sensibilmente il consumo di energia elettrica

La Strategia Europa 2020 dell'Unione Europea richiede un impegno sempre maggiore per riduzione il consumo energetico, soprattutto attraverso l'utilizzo di energia sicura, affidabile, concorrenziale, prodotta localmente e sostenibile. Secondo le stime del Centro Studi sull'Economia e il Management dell'Efficienza Energetica (CESEF), il raggiungimento gli obiettivi Ue di risparmio energetico creerebbe un giro di affari di...

Mauritius, la prima donna Presidente della Repubblica è una biologa progressista e ambientalista

Gurib-Fakim: «Ambiente e cambiamento climatico sono una grande preoccupazione

Ieri Ameenah Gurib-Fakim ha ricevuto le congratulazioni da uno degli uomini più potenti del mondo, il presidente cinese Xi Jinping, una cosa che questa biologa nota anche a livello internazionale, non si sarebbe mai aspettata solo qualche giorno fa. Infatti Ameenah Gurib-Fakim dal 5 giugno è la nuova presidente della Repubblica di Mauritius, la prima...

Cambiamenti climatici, le “sorprendenti” opinioni dei cittadini del mondo (VIDEO)

i tre quarti degli interpellati afferma che l’azione per il clima migliorerà la qualità della loro vita

Quasi l’80% dei cittadini di tutto il mondo sono molto preoccupati per gli impatti dei cambiamenti climatici e circa il 70% vedono comunque nelle misure di lotta contro il global warming un’occasione per migliorare le loro vite E’ quanto merge dal più grande sondaggio mondiale sul cambiamento climatico realizzato da oltre 100 partner della World...

Dal G7 passi avanti in difesa del clima: ora serve coerenza, anche in Italia

Iacoboni: «Renzi non può annunciare di voler contrastare i cambiamenti climatici e poi autorizzare le trivellazioni, affossando al contempo il mercato delle rinnovabili»

Il programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (Unep) pone un sigillo autorevole - e ottimista - in merito all’accordo politico sul clima siglato ieri in Gerrnania, che impegna i leader del G7 a fermare il riscaldamento globale entro i 2 °C rispetto ai livelli preindustriali. «Questa dichiarazione – afferma il direttore esecutivo dell’Unep Achim Steiner...

Riscaldamento globale, è tempo di moderato ottimismo. Dopo il G7 nuova ricerca sulla Cina

Lord Nicholas Stern: «Sempre più probabile che il mondo possa evitare di superare i 2 °C»

Ancora oggi gli ambientalisti sono visti da molti come dei menagrami – forse sarebbe meglio dire “gufi” –, e il caso dei cambiamenti climatici è emblematico. L’ambiente riesce molto più facilmente a bucare lo schermo delle notizie solo in caso di catastrofi, e l’ambientalista medio ne viene etichettato come il portavoce ufficiale. Non è così....

La sfida del mutamento climatico vista da Messina

Un resoconto in prima persona in occasione del 60° anniversario della Conferenza

In occasione del 60° anniversario della Conferenza di Messina, nella Quarta Sessione il  5 giugno 2015 alle ore 16:00, al Palacultura Antonello da Messina, si è svolto l’evento “La Sfida del Mutamento Climatico”, coordinatore dei lavori l’Assessore alla Cultura, Tonino Perna, interverranno Gianni Silvestrini, del Kyoto club; Andrea Pedroncini, del DHI; Riccardo Petrella, Fondatore dello...

Clima, dai leader del G7 un primo accordo per frenare la febbre del pianeta

Secondo la German Press Agency l'obiettivo rimane quello di rimanere entro i +2 °C

Al summit del G7 che si è appena chiuso nel lussuoso hotel Schloss Elmau, in Germania, non erano presenti soltanto i maggiori leader politici del mondo occidentale. Tra loro sedeva anche una grave responsabilità condivisa: Germania, Francia, Regno unito, Italia, Giappone e Usa rappresentano solo il 10% circa della popolazione mondiale, ma sono responsabili del 26%...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 225
  5. 226
  6. 227
  7. 228
  8. 229
  9. 230
  10. 231
  11. ...
  12. 258