Clima

World humanitarian day, l’Europa è il principale donatore mondiale per gli aiuti umanitari

Ma per le catastrofi naturali impegnato l’equivalente di 2 euro a cittadino

Il 19 agosto, oltre all’Earth overshoot day, si celebra anche il World humanitarian day in memoria delle vittime dell’attentato al quartier generale dell’Onu a Baghdad, in Iraq del  2003, che ha causato la morte di 22 persone, tra cui il rappresentante speciale dell’Onu in Iraq Sergio Vieira de Mello. L'Unione europea, come Commissione e  Stati...

La crescita come i cambiamenti climatici, se va male è questione di percezioni

Le soluzioni proposte da economisti e climatologi ci sono, ma al pubblico votante non arrivano

Anche l’economia de la France è in trance: i nostri cugini d’Oltralpe si sono svegliati stamattina da quello che non è solo un incubo di mezza estate; nel secondo trimestre del 2014 Parigi non si è mossa, la crescita del Pil è allo zero per cento. Un dato che non preoccuperebbe più di tanto gli...

Maltempo e boicottaggio, anche le pesche europee in guerra con la Russia

Dall’Ue misure eccezionali. Coldiretti: «Quadro inadeguato ad affrontare la gravità della situazione»

I principali produttori europei di pesche (produzione annuale Ue 2,4 – 2,5 milioni di tonnellate) e nettarine (1.1 - 1.2 milioni di tonnellate) sono Italia, Spagna, Francia e Grecia. Anche se c'è sempre una variabilità stagionale sul mercato a causa di condizioni meteorologiche, quest'anno il maltempo ha avuto un impatto particolarmente negativo sul mercato. Le condizioni meteo...

Rapporto Ipcc, ecco le conseguenze dei cambiamenti climatici per l’Asia

L’Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc)  ha presentato  a New Delhi il suo Rapporto sui cambiamenti climatici alla società civile, comunità scientifica, media e altri stakeholders. L’Ipcc, con l’iniziativa “IPCC AR5 – What it means for a stronger, more inclusive India” ha voluto focalizzare l’attenzione  sulle ricadute dei risultati dell’AR5 per l'India e gli altri...

Negli oceani c’è tre volte più mercurio che all’inizio della rivoluzione industriale

Quanto mercurio c’è, ormai, negli oceani del mondo? Nello studio “A global ocean inventory of anthropogenic mercury based on water column measurements”,  pubblicato su Nature, un team di ricercatori statunitensi, francesi ed olandesi guidato dagli scienziati del Department of marine chemistry and geochemistry della Woods Hole Oceanographic Institution (Whoi), esamina la presenza nei bioaccumulanti di...

L’Italia sommersa dal riscaldamento globale. Quali coste rischiano di finire sott’acqua [FOTOGALLERY]

Innalzamento del livello del mare: quasi 1 m in più entro la fine del secolo, il doppio al 2200

Lascia pochi spazi alle interpretazioni lo studio realizzato dall'Istituto nazionale di geofisica e Vulcanologia (Ingv): le variazioni del livello marino e delle linee delle nostre coste «sono solo alcune delle conseguenze dei lenti e costanti cambiamenti che interessano il Mar Mediterraneo. Le zone più a rischio in Italia: Campi Flegrei, l'alto Adriatico, le piane costiere...

In California le navi rallentano per salvare le balene

Sei grandi compagnie di navigazione internazionali, Cosco, Hapag Lloyd, K Linea, Maersk Line, Matson, e United Arab Shipping Company hanno deciso di rallentare la velocità delle loro navi nel tratto di mare davanti a Santa Barbara, in California: la decisione rientra in un progetto coordinato per ridurre l'inquinamento dell'aria e proteggere le balene in via...

La recensione. Contronatura, il caos climatico

Fino a venti anni fa non si parlava di clima e gli scienziati non erano ancora in grado di affermare con certezza se le mutazioni climatiche registrate fossero dovute a fattori naturali o all’azione diretta dell’uomo. Solo nel 1996, e precisamente dal terzo rapporto IPCC, si è cominciato a discutere e a divulgare quanto e...

Meteo e territorio, geologi: «È giunto il momento di dire le cose fino in fondo»

Graziano: «Piuttosto che occuparsi della riforma del Senato, il Parlamento dovrebbe avere altre priorità»

Dai 100 eventi meteo all'anno con danni ingenti registrati fino al 2006 siamo passati al picco di 351 del 2013 e ad oltre 100 nei soli primi 20 giorni del 2014. Da ottobre 2013 all’inizio di aprile 2014 sono stati richiesti dalle Regioni 20 Stati di emergenza, con fabbisogni totali per 3,7 miliardi di euro. Soprattutto,...

E se fallissero i negoziati sul clima di Parigi? Il piano B del MIT

Un'altra lettura del rapporto Ipcc: è troppo tardi per fermare il global warming con l'Onu?

«I negoziati delle Nazioni Unite non stanno giungendo ad alcuna conclusione e le emissioni di gas serra stanno aumentando vertiginosamente. È tempo di andare avanti». Kevin Bullis, sulla MIT Technology Rewiew, afferma quello che il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon e la segretaria esecutiva dell’United Nations Framework Convention on Climate Change (Unfccc), Christiana Figueres, hanno...

Unicef: 175 milioni di bambini a rischio riscaldamento globale [VIDEO]

Campagna video della Banca Mondiale a Times Square contro global warming e povertà

«Non ci sarà mai fine alla povertà se non affrontiamo i cambiamenti climatici». E’ questo il messaggio  che il presidente del Gruppo della Banca Mondiale, Jim Kim, mentre decine di giovani registi lanciano video da due schermi giganti a Times Square, nella capitale economica e politica del mondo. Un modo vistoso per attirare l’attenzione sul...

Cronache dal mare profondo, ricco di vita e di risorse ma già in pericolo

I ricercatori: «Gestirle bene per il benessere dell’umanità e del Pianeta»

Lo studio “Ecosystem function and services provided by the deep sea” pubblicato su Biogeosciences da un team di ricercatori britannici, austriaci, norvegesi e statunistensi sottolinea che «mentre la pesca e l’estrazione di metalli, gas e petrolio si stanno ampliato sempre più nelle profondità dell'oceano, gli scienziati stanno attirando l'attenzione sui servizi forniti dal mare profondo,...

Siberia: scoperto un altro gigantesco “buco” nel permafrost e non sembra finire qui [GALLERY]

Gli scienziati russi hanno scoperto in Siberia un secondo gigantesco cratere di origine sconosciuta e avvertono che ne potrebbero comparire altri e che alcuni potrebbero costituire una minaccia per la popolazione di alcune aree. Secondo gli abitanti della regione, il secondo pozzo,  che gli scienziati chiamano "cratere da esplosione di gas", sarebbe comparso meno di...

Maltempo in Toscana in tempo reale: evacuato un altro campeggio nel livornese

Maltempo in Toscana, aggiornamento in tempo reale grazie all'agenzia di informazione della Regione Toscana Ore 14.51  La Sala operativa della protezione civile regionale informa che è stato evacuato un secondo campeggio a Marina di Bibbona. Si tratta del campeggio "Melograni", i cui ospiti sono stati trasferiti presso il centro comunale Salvador Allende. In precedenza era...

Piove sull’Italia, nel luglio del mondo che soffoca per il riscaldamento globale

Mentre l'Italia affoga, frana, sprofonda e si lamenta in questa fine di luglio che sembra ottobre, nel resto dell’emisfero settentrionale si sogna un po’ di frescura, soffocati da temperature record e ustionati da siccità mai viste che provocano incendi colossali lungo la costa orientale degli Usa e che, per il terzo anno di fila, hanno...

Ravaneto Calocara: basta fanghi su Miseglia (e non date la colpa al nubifragio!)

Le terre delle cave Calocara invadono la strada comunale Col nubifragio del 26 luglio il ravaneto Calocara est, sovrastante Miseglia, ha prodotto l’ormai abituale scenario: le terre scaricate abusivamente alla sommità del ravaneto (Foto 1), dilavate dalla pioggia, sono scese lungo il Fosso Calocara e, trovandolo ostruito in corrispondenza della strada comunale (ex marmifera), si...

Bombe d’acqua e clima: troppo rapida l’evoluzione del climate change, superati i vecchi periodi di riferimento

Forse per capire cosa sta succedendo nell’Italia massacrata, allagata ed erosa dalle bombe d’acqua di un luglio insolitamente fresco e piovoso, mentre il resto del mondo segna record di caldo, bisognerebbe leggere con attenzione cosa è emerso dalla riunione della Commissione  climatologia della World Meteorological Organization (Wmo) tenutasi pochi giorni fa ad Heidelberg, in Germania....

Bombe d’acqua all’Elba: la “messa in sicurezza” non basta per difendersi dal cambiamento climatico

Il violento e concentrato temporale che si è abbattuto in alcune zone dell’isola d’’Elba  il 26 luglio ha nuovamente rivelato la fragilità dell’area di Marina di Campo e del Campese in generale ed anche di Lacona, nel Comune di Capoliveri. Nonostante i lavori fatti dopo gli alluvioni del 2002 e 2011, senza i quali la...

Antartide, una nuova carota di ghiaccio svela i segreti del paleoclima

Ci sono volute circa 4 settimane per il campionamento delle carote di ghiaccio, a temperature di  meno 30 gradi centigradi  all’ European Cold Laboratory Facilities (Laboratorio EuroCold) dell’Università di  Milano, che ha concluso  la prima fase dell’iniziativa scientifica IPICS-2kyr-Italia, coordinata dall’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo (Enea) e che ha l’obiettivo di...

Befane alla riscossa: proposta centrale a carbone anche a Saline Joniche

Il presidente della Commissione ambiente della Camera, Ermete Realacci (Nella foto), ha presentato una interrogazione al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai ministri dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente e per gli Affari Regionali, sottoscritta anche dai deputati Oliverio, Magorno e Covello, sul constato progetto di centrale a carbone a Saline Ioniche (solo pochi giorni fa...

Human Brain Project, la nebbia sul futuro del cervello inizia a diradarsi

Le prossime settimane saranno decisive per il futuro della ricerca (e dell’economia) europea

È in corso una battaglia scientifica attorno alla ricerca europea sul cervello umano, con discusso protagonista lo Human Brain Project, un’iniziativa decennale che è riuscita a catalizzare capitali pazienti per più di 1 miliardo di euro ma anche ad attirarsi dietro numerose critiche riguardo alla gestione e agli obiettivi del progetto. La fronda dei neuroscienziati...

Il cambiamento climatico cambia faccia ai laghi del Tibet

Secondo recenti ricerche, il lago Serling Tso, la cui rapida espansione è alimentata dal rapido scioglimento dei ghiacciaio tibetani e dall’aumento delle precipitazioni, ha superato il lago sacro di Namtso come più grande specchio d’acqua del Tibet. Oggi Zhang Guoqing, dell’Istituto di ricerca sull’altopiano del Qinghai-Tibet dell’Accademia delle scienze della Cina, ha rivelato all’agenzia ufficiale...

Convegno sui fondi Ue: «L’Italia adotti una chiara strategia per l’energia e il clima»

Oggi a Roma si è tenuto l’incontro nazionale “La programmazione comunitaria 2014-2020. Le sfide e le opportunità della sostenibilità ambientale”, organizzato da Legambiente per discutere, insieme ai rappresentanti e gli assessori regionali, del dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica, Ance, Inea e Federparchi, dei nuovo fondi strutturali europei alla vigilia della presentazione dell'Accordo di...

Forte e rapido aumentano dei gas ad effetto serra emessi dal bestiame

Dal 1961 al 2010, le emissioni sono aumentate del 51% in 237 nazioni e sono ancora in crescita

E’ noto che il bestiame rilascia metano attraverso i microorganismi che sono coinvolti nel processo di digestione animale, e protossido di azoto attraverso la decomposizione del letame, Dario Caro e Simone Bastianoni del gruppo di ecodinamica dell’Università di Siena, in collaborazione con Ken Caldeira della Stanford University e Steven Davis dell’uniiversità della California ha stimato...

L’università di Firenze svela gli effetti delle eruzioni vulcaniche sul clima degli ultimi 2000 anni

L’Università di Firenze ha partecipato con Mirko Severi del dipartimento di chimica “Ugo Schiff”, ad un team di ricerca che comprendeva anche scienziati provenienti da  Stati Uniti, Giappone, Norvegia, Australia e Germania, che ha realizzato la più accurata ricostruzione sulle eruzioni vulcaniche degli ultimi 2.000 anni nell’emisfero meridionale. La ricerca, che è stata pubblicata su Nature...

Tutti i ministri Ue dell’Ambiente sono a Milano, ma il governo da che parte sta?

Galletti: «Europa unita per il clima». Ma Renzi vuole più petrolio in Italia

Il ministro dell'Ambiente italiano, Gian Luca Galletti, oggi a Milano per presiedere l’evento che vede riuniti nel Bel Paese tutti i suoi colleghi europei, non ha fatto sfigurare l’Italia, che per sei mesi avrà in mano il metaforico timone dell’Ue. «O riusciamo a imprimere da subito una direzione chiara e concreta alle politiche comunitarie in...

E’ stata la più calda primavera mai registrata a livello planetario

Già un mese fa la Japan Meteorological Agency (Jma) aveva detto che il periodo marzo-maggio 2014 era stato il più caldo mai registrato a livello mondiale  in oltre 120 anni di raccolta dei dati delle temperature, ma ora dice che anche giugno è stato il più caldo mai registrato a livello planetario. Quindi nel mondo abbiamo...

Ambiente e salute non possono permettersi il carbone: il caso di Savona

Dalla conferenza nazionale “L’impatto sanitario del carbone - la funzione sociale del medico: promotore di salute e di ambiente” organizzata a Savona da  Wwf, Ordine dei medici della Provincia di Savona e Associazione medici per l'ambiente Isde Italia, è emerso che «è il carbone tra tutti i combustibili fossili quello che minaccia di più la...

Mezzo miliardo di cristiani dice no agli investimenti nei combustibili fossili e al nucleare

Il World Council of Churches (Wcc), una coalizione globale di 345 chiese che rappresentano più di mezzo miliardo di cristiani in più di 110 Paesi e Territori in tutto il mondo, ha annunciato il ritiro di tutti i suoi investimenti nei combustibili fossili perché non li ritiene più etici. Con il “Report of the Finance...

Onu, la decarbonizzazione delle economie sviluppate è possibile

«Ecco i tre pilastri per non superare un aumento di 2 gradi delle temperature mondiali»

L’ultimo rapporto delle Nazioni Unite dimostra come i principali Paesi emettitori di gas serra potrebbero  ridurre le loro emissioni di CO2 entro la metà del secolo, consentendo così di non imboccare la strada verso un cambiamento climatico catastrofico. Il report Deep Decarbonization Pathways Project (Ddpp), realizzato insieme da 30 istituti di ricerca di 15 Paesi (Australia,...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 225
  5. 226
  6. 227
  7. 228
  8. 229
  9. 230
  10. 231
  11. ...
  12. 244