Clima

Il nuovo report Ipcc: i cambiamenti climatici porteranno più guerre, fame e calo del Pil

The Indipendent è entrato in possesso della bozza della versione finale della seconda delle tre pubblicazioni dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc), l'indagine più completa sulle conseguenze del cambiamento climatico mai intrapresa, che dovrebbe essere presentata alla fine del mese. Purtroppo, non c’è da aspettarsi buone notizie. Entro la fine del secolo, come sottolinea l’articolo...

L’effetto del global warming sulla produzione di cibo è peggiore di quanto si pensasse

Nutrire una popolazione mondiale in forte crescita in un clima che cambia rappresenta una grande sfida per le società umane: è necessario garantire alti rendimenti delle coltivazioni all’interno di scenari agricoli mutati dal global warming e valutare le prospettive della sicurezza alimentare. Il nuovo studio “A meta-analysis of crop yield under climate change and adaptation”,...

All’Enea arriva il supercomputer per calcoli su clima, energia e materiali

Il Centro ricerche di Portici inaugura CRESCO4

Si chiama CRESCO4 il supercomputer appena acquisito dall’Enea presso il Centro ricerche di Portici. CRESCO4 è stato inaugurato oggi alla presenza di Giovanni Lelli,  commissario dell’Enea, di Guido Trombetti,  vice presidente della Giunta Regione Campania, e di  Fabrizio Cobis, Autorità di gestione del programma operativo nazionale “Ricerca, sviluppo, alta formazione 2007-2013” del Miur. CRESCO4, che...

Il Parlamento Ue ratifica la messa al bando (parziale) degli Hfc, gas serra refrigeranti

Legambiente: «Importante passo in avanti contro i cambiamenti climatici»

Oggi il Parlamento europeo ha approvato con 644 voti a favore, 19 contrari e 16 astensioni la messa al bando degli idrofluorocarburi (Hfc), gas introdotti a fine degli anni ‘80 per sostituire i Chfc, responsabili del buco dell'ozono. Però ben presto era diventato  evidente come anche gli Hfc  rappresentino un serio problema per il clima del pianeta...

I siti italiani patrimonio Unesco in pericolo per l’innalzamento del mare

«Se non limitiamo il cambiamento climatico, gli archeologi del futuro dovranno cercare gran parte dei nostri siti culturali negli oceani»

Nello studio “Loss of cultural world heritage and currently inhabited places to sea-level rise” pubblicato su Environmental Research Letters, due ricercatori rivelano i pericoli dell’innalzamento del livello dei mari innescato dal global warming per i siti culturali patrimonio dell'Unesco, dalla Torre di Londra alla Sydney Opera House, da Venezia al Centro storico di Napoli, da...

I nuovi profughi ambientali sono cinesi e ricchi

Il degrado ambientale in Cina ha portato alla formazione di una nuova popolazione di profughi ambientali. Mentre centinaia di milioni di contadini trasformatisi in operai affollano le aree urbane, la classe media urbana sta fuggendo dalle città. L'inquinamento è ovunque, nell’aria, nell’acqua e nel cibo. In Cina attualmente ci sono almeno 200 di quelli che vengono chiamati "villaggi...

Energia, il ministro Galletti ne combina un’altra e Greenpeace lo bacchetta

«Assolutamente insoddisfacenti» è il lapidario commento di Greenpeace Italia riguardo alle dichiarazioni rilasciate dal neo ministro Gian Luca Galletti durante il consiglio dei ministri UE. Galletti ha dichiarato che «l’Italia accoglie con favore la proposta della Commissione Europea» che prevede la riduzione del 40 per cento delle emissioni di CO2 ed una quota di energia...

In Usa c’è chi se la prende con Apple perché investe troppo in…rinnovabili

Ma persino il 53% degli elettori repubblicani appoggia le iniziative contro le emissioni di CO2

L’amministratore delegato della Apple, Tim Cook, intervenendo al meeting annuale degli azionisti della multinazionale dell’elettronica, è stato decisissimo: «Se si vuole investire nel futuro di Apple, è meglio avere un interesse per il futuro del pianeta». Cook ha rintuzzato così l’attacco di un think tank conservatore, il National center for public policy research (Ncppr), che...

Agire sul clima per la ripresa economica e nuovi posti di lavoro

Oggi  Eurobarometro ha pubblicato un sondaggio su clima e cambiamento climatico secondo il quale 4 europei su 5 «Riconoscono che la lotta al cambiamento climatico e una maggiore efficienza energetica possono dare impulso all’economia e all’occupazione». La Commissione europea sottolinea che «Si tratta di una percentuale leggermente più alta rispetto al 78% registrato nel sondaggio...

Le imprese europee ai ministri italiani: «Sull’energia servono obiettivi vincolanti»

La lettera inviata da EU-ASE a Federica Guidi (Sviluppo economico) e Gianluca Galletti (Ambiente)

Il pacchetto europeo sul clima ed energia al 2030 è un’opportunità unica per rispondere alla sfida del cambiamento climatico creando valore e per proteggere la competititività dell’economia italiana per i prossimi 15 anni attraverso un programma di innovazione e di integrazione dei mercati elettrici europei. Solo attraverso obiettivi vincolanti in materia di efficienza energetica e...

SOS Clima, Europa rispondi!

SOS Clima Europa rispondi! Oggi un vasto cartello di associazioni (Coordinamento FREE - Fonti Rinnovabili ed Efficienza Energetica, Greenpeace, Legambiente, Kyoto Club, Comitato Sì alle Energie Rinnovabili No al Nucleare e Wwf) ha tenuto un presidio davanti a Montecitorio per chiedere all'Unione Europea e al nuovo governo italiano di Matteo Renzi di «Assumere un ruolo realmente...

Il piano energetico del Giappone per dimenticare Fukushima… e ritornare al nucleare

Via libera anche alla ricerca di idrati di metano in mare

L'ex primo ministro del Giappone  Naoto Kan ha criticato la bozza di piano energetico generale presentata dal governo del Partito Liberal-democratico e del New Komeito, che  propone di aumentare l'utilizzo di energia nucleare. Parlando ad una riunione del sottocomitato della Camera  bassa,  Kan ha detto che il documento punta a far credere che si voglia ridurre la...

L’Emilia Romagna cerca pionieri della sostenibilità: come partecipare al bando

Acquisire le capacità gestionali e le conoscenze tecniche per affrontare il cambiamento climatico e creare una società a ridotte emissioni di CO2. Questa la finalità della quarta edizione del Pioneers into Practice, programma di mobilità e formazione nell’ambito della sostenibilità promosso in Emilia-Romagna da Aster, consorzio regionale per l’innovazione e la ricerca industriale (www.climatekicemiliaromagna.it). Il termine...

Scoperta una nuova specie di marsupiale che fa sesso fino alla morte

Ma se l’Antechinus coda nera è già a rischio estinzione è per altro: il riscaldamento climatico

Un team di ricercatori australiani guidato da Andrew Baker  della Queensland University of Technology ha scoperto nelle regioni montane ad alta quota dello Springbrook National Park del Queensland (un’area patrimonio mondiale dell’Unesco) una nuova specie di marsupiale che ha un rapporto col sesso a dir poco frenetico. La nuova specie, che sembra un topo con...

Mantenere a galla la biodiversità delle isole che affondano. Il caso del Kakapo

Un team di ricercatori francesi, australiani e neozelandesi ha pubblicato su Trends in Ecology and Evolution  lo studio “Climate change, sea-level rise, and conservation: keeping island biodiversity afloat” che dimostra come «i programmi di salvaguardia insulari negli ultimi 5 decenni hanno avuto uno spettacolare successo, eppure generalmente non tengono  conto degli impatti del cambiamento climatico». ...

Il ministro Galletti ci ripensa: «Nucleare tema chiuso»

Dopo che greenreport.it aveva ricordato i sui trascorsi nucleari, dopo le preoccupazioni espresse dagli Ecodem, le bordate di Beppe Grillo e i “paletti” energetici messi dal premier Renzi, il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti mette fine alla polemica sul suo conclamato filonuclearismo con uno stringato messaggio sul suo profilo twitter: «Sul nucleare c’è stato un...

Il Parlamento europeo approva la riduzione delle emissioni di CO2 per le auto

Connie Hedegaard: «Tutto bene quel che finisce bene»

Il Parlamento europeo ha approvato, con 499 sì, 107 no e 9 astensioni, le nuove regole per la riduzione di emissioni CO2 per le nuove auto. In una nota si legge che «l'obiettivo stabilito è pari a 95 g/km entro il 2020. Il testo prevede una fase di adattamento limitato a un anno (2020) e...

Asta delle quote di emissioni 2013-2020: via libera del Consiglio Ue per l’Ets

Diverse associazioni ambientaliste che osteggiano l’Emission trading scheme dell’Unione europea (Eu Ets), chiedendone l’abolizione, non esulteranno certo conoscendo  la decisione presa oggi dal Consiglio dei ministri europei che ha dato il via libera (la formula è “non opporsi”) all'adozione di un regolamento della Commissione europea che modifica il regolamento 1031/2010 in particolare per determinare i...

Inquinanti chimici di una discarica abusiva trascinati nell’Adriatico dall’alluvione

L’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente dell’Abruzzo (Arta) ha predisposto un rapporto tecnico sulla piena del fiume Pescara del dicembre 2013 e spiega che «Il documento, che contiene osservazioni di carattere preliminare, è stato redatto dal Direttore tecnico Giovanni Damiani sulla base dei dati rilevati sul campo e restituiti dalle analisi di laboratorio condotte dai...

Un rarissimo (e pericoloso) pesce palla a Porto Azzurro [PHOTOGALLERY]

Roberto Schiano ha notato uno strano pesce che nuotava con evidente difficoltà proprio davanti alla  banchina di Porto Azzurro, all’isola d’Elba. Per catturarlo e metterlo in una capace bacinella è bastato un semplice retino per catturalo. Poi il pesce sconosciuto è stato trasferito a Marina di Campo in una delle grandi vasche dell’Acquario dell’Elba, dove...

Al via il censimento degli invasi artificiali in Toscana

Una mappa per aiutare a limitare i danni da alluvioni in inverno e della siccità in estate

Al via il censimento dei laghetti artificiali in Toscana. La Regione Toscana è intenzionata a rivedere la LR 64 del 2009 in modo da semplificare la denuncia di esistenza degli invasi (o bacini di accumulo) che i titolari sono tenuti a presentare alla provincia. In questo modo si potrà realizzare finalmente una “mappatura” puntuale ed...

Harry Potter e i maghi della finanza: il nuovo cortometraggio contro gli speculatori

La tassa sulle transazioni finanziarie non è di quelli strumenti che, come la bacchetta magica di Harry Potter, potrebbero forse riuscire in un sol colpo a guarire quel moloch malato che è diventata la speculazione sui mercati finanziari. E' piuttosto quel granello di sabbia che, per dirla con le parole dell’economista che ne ha ispirato...

Microsoft compra crediti di carbonio dal Madagascar

L’operazione per salvare l’hot spot della biodiversità di Makira

La Wildlife Conservation Society (Wcs) ha annunciato che il governo del Madagascar ha approvato vendita di quote di CO2 alla Microsoft e ai suoi carbon offset partner: CarbonNeutral Company e Zoo di Zurigo. Le vendite dei crediti di carbonio sosterranno il progetto governativo REDD+ (Reducing Emissions from Deforestation and Forest Degradation "plus" conservation) del Madagascar...

Il parassita dei gatti che infetta i beluga dell’Artico. La colpa? Del global warming [VIDEO]

A rischio anche le popolazioni Inuit, che si nutrono dei cetacei

I ricercatori dell’università canadese della  British Columbia (Ubc) hanno scoperto per la prima volta che i beluga che vivono nell’Artico occidentale sono infettati da Toxoplasma gondii,  un parassita del gatto che ha un complicatissimo ciclo vitale. I test su centinaia di beluga nel Mare di Beaufort hanno rivelato che il 14% di questi cetacei è...

Caraibi rinnovabili: le isole verso il 100% di elettricità pulita

Le isole dei Caraibi vogliono uscire dalla schiavitù del gasolio producendo il 100% dell’elettricità con energie rinnovabili. Per questo anche le Isole Vergini Britanniche,  San Andres (Colombia), Dominica, Saint Kitts e Nevis, Saint Lucia e Turks & Caicos si sono unite alla Carbon War Room e al  Rocky Mountain Institute  nella “Ten Island Renewable Challenge”,...

Dossier Clima 2014: nel 2013 in Italia meno 6% emissioni di CO2

Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile: «Sulla buona strada, ma servono obiettivi più ambiziosi»

Oggi la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile ha presentato il “Dossier Clima 2014”, dal quale emerge che «L’Italia prosegue nel suo percorso virtuoso di riduzione delle emissioni di gas serra e dopo aver centrato e superato nel 2012 l’obiettivo di Kyoto (-7,8% rispetto al 1990), nel 2013 ha ridotto le emissioni di un ulteriore 6%...

Variabilità climatica e eventi estremi a scala locale: il caso del Nord Adriatico

L’interesse nei confronti della variabilità climatica e delle sue mutazioni su scala locale, negli ultimi anni, si è allargato ben oltre la comunità scientifica, per coinvolgere in maniera sempre più diretta le amministrazioni locali. Gli eventi estremi, come nel caso delle intense precipitazioni che hanno recentemente colpito l’area metropolitana di Roma, generano gravi ripercussioni sulle...

Arno, il sole cancella in anticipo l’allerta meteo alla foce del fiume

Cessata anticipatamente l'allerta nella zona della foce dell'Arno (prevista al momento dell'emissione fino alle 18 di oggi). Lo comunica la Soup. Nelle altre zone (bacini centro-occidentali) l'allerta era già terminata. In considerazione della cessazione delle precipitazioni non si prevedono infatti aggravamenti delle criticità idrogeologiche-idrauliche sul territorio riconducibili a nuovi fenomeni meteorologici. di Toscana Notizie

I parchi eolici fanno male al clima? La risposta dell’Enea sfata un mito

Il rapido sviluppo dell’energia eolica ha sollevato preoccupazioni sul suo impatto ambientale. Diversi studi recenti avevano infatti mostrato come la presenza di grandi parchi eolici potesse modificare la circolazione atmosferica, assieme a temperatura e precipitazioni. Inoltre, nei pressi di parchi eolici è stato osservato un aumento significativo della temperatura, in particolare durante la notte, quando...

In Italia più di 6 milioni di persone a rischio frane e alluvioni

Secondo il dossier Ecosistema rischio 2013 presentato oggi da Legambiente e Protezione Civile, «Sono ben 6.633 i comuni italiani in cui sono presenti aree a rischio idrogeologico, l’82% del totale; oltre 6 milioni di cittadini si trovano ogni giorno in zone esposte al pericolo di frane o alluvioni. In ben 1.109 comuni (l’82% fra i...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 214
  5. 215
  6. 216
  7. 217
  8. 218
  9. 219
  10. 220
  11. ...
  12. 229