Clima

Energie rinnovabili: boom di investimenti nel mondo, 286 miliardi di dollari nel 2015

Il treno delle energie rinnovabili è lanciato, ma viaggia su infrastrutture del XX secolo

«Il 2015 è stato un anno straordinario per le energie rinnovabili. Le fonti rinnovabili hanno ormai costi competitivi con i combustibili fossili in molti mercati e si sono stabilite in tutto il mondo come fonti tradizionali di energia. Le città, le comunità e le aziende stanno guidando la rapida espansione del movimento “100% renewable", svolgendo...

Accordo India – Usa: tra centrali nucleari, energie rinnovabili e armi

La Casa Bianca annuncia nuove iniziative climatiche con l'India

Il presidente Usa Barack Obama e il primo ministro indiano Narendra Modi sono d’accordo sull’avvio di lavori di costruzione di 6 reattori nucleari in India, un passo fondamentale per la chiusura del primo accordo sul  nucleare civile USA-India firmato oltre un decennio fa e che la destra induista – ora al governo – aveva contestato...

World Oceans Day, Wwf: «Mare bollente e pesca insostenibile»

Entro il 2050 barriere coralline addio e invasione di meduse nel Mediterraneo

In occasione del World Oceans Day, la Giornata Mondiale degli Oceani, il Wwf sottolinea «la  gravità degli effetti prodotti dal cambiamento climatico negli straordinari ecosistemi degli oceani e dei mari del mondo. Tra le conseguenze globali dell’aumento di CO2 in atmosfera c’è infatti un impatto diretto sugli oceani, la porzione ‘blu’ del pianeta che a...

Chiude la centrale a carbone Tirreno Power di Vado Ligure. Wwf: «Vittoria per salute e clima»

Ora creare subito alternative occupazionali nell’economia verde e no carbon

Dopo gli approfondimenti condotti nei mesi scorsi, il  consiglio di amministrazione di Tirreno Power ha annunciato di aver «concluso l’esame della complessa situazione dei gruppi alimentati a carbone della centrale di Vado Ligure, sotto sequestro da parte del Gip di Savona dal marzo 2014, ritenendo che non vi siano le condizioni per poterne prevedere in...

Pescara città dei pini. La proposta delle associazioni ecologiste

Far diventare Pescara una città resiliente, all’altezza delle sfide dei cambiamenti climatici

«La conservazione e lo sviluppo del verde e la tutela del Pino di Aleppo devono iniziare dalla progettazione di una città a misura d’albero», E’ questo è l’obiettivo di un documento comune sottoscritto da  dele associazioni ecologiste Coordinamento Nazionale per gli Alberi e il Paesaggio (Conalpa), Pro Natura Abruzzo e Federazione Nazionale Pro Natura e stilato...

L’Artico si scalda due volte più in fretta del resto del Pianeta

Greenpeace: «Gravi conseguenze sulle nostre vite»

Oggi, alla vigilia della giornata mondiale degli oceani, Greenpeace ha pubblicato il rapporto "What happens in the Arctic doesn't stay in the Arctic", che rivela come «l'Artico si stia scaldando due volte più in fretta che qualsiasi altra regione del mondo, con possibili gravi ripercussioni sull'intero clima terrestre. Nell'emisfero nord del Pianeta, in particolare, potranno...

Il futuro dell’astronave Terra, chi raggiungerà i 17 obiettivi di sostenibilità dell’Onu?

Debellare fame e povertà e avere acqua e energia pulita per tutti? Non di questo passo

Il 2050 è ancora lontano e solo pochissimi governi e organizzazioni si sono dati obiettivi specifici che vanno oltre i prossimi 30 anni. Tuttavia, l’Onu nel settembre 2015 ha definito 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDG) per il 2030 Ora l'ente di certificazione internazionale DNV GL ha pubblicato il rapporto "The...

Il ministero dell’ambiente ha 30 anni

Il discorso del ministro Gian Luca Galletti: «Strumento di tutela e motore di sviluppo»

Signor presidente della Repubblica, Signor presidente del Senato, Signora presidente della Camera, Signor vicepresidente della Corte Costituzionale, Ex Ministri dell’Ambiente, Colleghi lavoratrici e lavoratori del Ministero dell’Ambiente, - See more at: http://www.minambiente.it/comunicati/discorso-di-galletti-i-30-anni-del-ministero-dellambiente-strumento-di-tutela-e-motore-di#sthash.15Qqj99q.dpuf Buongiorno a tutti e grazie per essere qui oggi per una giornata che ha una duplice importante valenza: quella di ricordare che quest'anno...

CinemAmbiente, tutti i vincitori. Edizione record. I trailer

Concorso internazionale a When Two Wolrds Collide. Movies Save the Planet Award a Jacques Perrin

Si è conclusa al Cinema Massimo di Torino la diciannovesima edizione di CinemAmbiente, festival che si conferma come uno dei più importanti eventi cinematografici ambientali del panorama internazionale. «Grandissima l’affluenza a tutte le iniziative - dicono gli organizzatori, - Si sono riempite le sale, che hanno registrato ripetute proiezioni sold out, ma anche le vie della...

Ets, a che punto siamo in Europa e nel mondo? La risposta dal gruppo di ricerca R4S

Pubblicato per Springer il volume "The European Emission Trading System and Its Followers"

Il più vasto mercato del carbonio esistente al mondo spegne quest’anno la sua undicesima candelina. Per il mercato Europeo dei permessi di emissione (European union emissions trading scheme, l’Eu-Ets) la maggiore età rimane ancora lontana, anche se finora ha dimostrato coraggio e innalzato primati a contrasto dei cambiamenti climatici nel mondo. Le fondamenta dell’Eu-Ets sono semplici...

Come sono andati i negoziati sul clima di Bonn

«I tempi di azione non sono coerenti con le urgenze climatiche»

Si sono da poco conclusi i negoziati sul clima di Bonn (16-26 maggio 2016), l’appuntamento primaverile che si costituisce come momento intermedio rispetto alla cadenza delle COP. Da questo primo momento di incontro dei delegati UNFCCC a seguito della COP 21 di Parigi 2015 emerge la consapevolezza che probabilmente potranno servire ancora un paio d’anni per definire i contenuti di...

Ecco perché l’Oceano Antartico non si è riscaldato

L’acqua antica pre-industrializzazione risale dalle profondità e lo raffredda

Secondo lo studio “Southern Ocean warming delayed by circumpolar upwelling and equatorward transport”, finanziato dalla National Science Foundation e dalla Nasa e pubblicato su Nature Geoscience da un team di ricercatori dell'università di Washington e del Massachusetts Institute of Technology, «Le acque che circondano l'Antartide potrebbero essere uno degli ultimi luoghi di sperimentare il cambiamento...

Il boom mondiale di polpi, calamari e seppie nell’oceano che cambia (VIDEO)

Un mare con meno pesci a più cefalopodi. Colpa di pesca e cambiamento climatico

Molte specie di pesci sono in declino, invece, negli ultimi 60 anni, negli oceani del mondo il  numero di cefalopodi (polpi, seppie e calamari) è aumentata nel corso degli ultimi 60 anni. E’ quanto emerge dallo studio “Global proliferation of cephalopods” pubblicato su Current Biology da un team di ricercatori australiani, portoghesi, spagnoli e sudafricani...

Venezia in «immediato pericolo» per il cambiamento climatico

Rapporto Unesco - Unep: la città lagunare a rischio come Palau e le Galapagos

Secondo il rapporto “World Heritage and Tourism in a Changing Climate”, pubblicato congiuntamente da Unesco, Unep e Union of Concerned Scientists, Venezia è  in  «immediato pericolo»  a causa dei cambiamenti climatici, un rischio che condivide con  il piccolo Stato insulare di Palau, in piena Oceania, con le Galapagos (Equador) e con altri 28 siti del...

Total rinuncia a trivellare l’Artico e alle sabbie bituminose

«E’ necessario per rispettare l’impegno 2° C dell’Accordo di Parigi»

Total ha pubblicato il rapporto “Integrer le climat à notre stratégie” che dovrebbe permettere al gigante energetico francese di rispettare l’Accordo di Parigi e che per questo comprende la riduzione degli investimenti e della produzione di petrolio delle sabbie bituminose e la rinuncia a trivellare l’Artico ed anche di dare un prezzo interno al carbonio....

In Canada ucciso un “orso ibrido”. E’ un incrocio tra grizzly e orso polare?

Un altro segnale del rapido cambiamento climatico in corso

Nel nord del Canada è stato ucciso un probabile ibrido orso grizzly-polare è stato abbattuto nel nord del Canada. Gli scienziati dovranno aspettare il test del DNA per determinare se si tratta di uno dei rari croci tra questi due animali. I due orsi abitano diverse nicchie ecologiche, ma secondo diversi esperti e alcuni cacciatori...

Energia rinnovabile: 8,1 milioni di occupati nel mondo. Altri 1,3 milioni nel grande idroelettrico

Irena: «Il lavoro nelle energie rinnovabili continua a crescere», ma non nell’Ue

Secondo il nuovo rapporto “Renewable Energy and Jobs – Annual Review 2016”, pubblicato dall’International renewable energy agency (Irena) e presentato all’11esimo Council meeting dell’organizzazione, terminato ieri ad Abu Dhabi, «Più di 8,1 milioni di persone in tutto il mondo sono ora impiegate nell’industria delle energie rinnovabili: un aumento del 5% rispetto allo scorso anno» Il...

Le rinnovabili non sono un costo ma un guadagno, basta saper contare

Al 2030 vantaggi per l’Italia tra i 29 e 104 miliardi di euro dall’energia pulita (senza contare i materiali)

All’interno della ricerca “Il Global Cost dell’energia e gli effetti dello sviluppo delle rinnovabili” condotta da Althesys e presentata ieri da assoRinnovabili nel convegno “COP21: cosa deve cambiare nella politica energetica italiana” sono stati tracciati due scenari. Uno, più prudente, prevede di mantenere una quota di generazione Fer del 38% sulla domanda elettrica al 2030...

Onu, «inquinamento dell’aria aumentato dell’8%». Agire per salvare 7 milioni di vite all’anno

Emergenza mondiale per la salute pubblica. Più energie rinnovabili e meno carbone

Secondo alcuni rapporti resi noti alla United Nations Environment Assembly (UNEA-2) in corso a Nairobi, la qualità dell’aria sta declinando a livello mondiale e sta minacciando di aggiungere all’inquinamento atmosferico 7 milioni di persone morte ogni anno, ma «L'azione per la qualità dell'aria in alcune aree indicano la volontà politica di affrontare questa "emergenza sanitaria...

Emissioni delle navi, M5S: «Nessuno sconto per le compagnie da crociera»

«Chiediamo a Delrio e Galletti che venga fatta rispettare la legge in materia di emissioni inquinanti»

I deputati del Movimento 5 Stelle della Commissione trasporti della Camera lanciano un allarme sulle emissioni della navi da crociera: «Secondo quanto abbiamo appreso, le principali compagnie delle grandi navi da crociera starebbero facendo pressing sui Ministri Galletti e Delrio, in vista di un incontro imminente presso il Ministero dell'Ambiente per ottenere una modifica, a...

Clima, le conseguenze della Cop21 arrivano in Toscana

Entro soli 20 anni siamo chiamati a chiudere totalmente con le emissioni climalteranti

Insieme alla Regione Toscana, nei giorni scorsi l’associazione Greenaccord ha portato all’ombra della cupola del Brunelleschi i risultati ottenuti a Parigi durante la Cop21 sul clima. «Con questo incontro – ha spiegato il presidente di Greenaccord, Alfonso Cauteruccio – vogliamo approfondire i punti di forza e debolezza dell'accordo Cop21 e le future conseguenze per le...

Trump: il cambiamento climatico è una bufala… ma non se riguarda il suo campo da golf

Trump, ecoscettico in campagna elettorale, ma teme il riscaldamento globale per i suoi affari

Donald Trump, il palazzinaro miliardario candidato alla presidenza Usa dal Partito Repubblicano, ha definito il riscaldamento globale «una bufala totale», «stronzate» e «pseudoscienza», poi ha detto che il cambiamento climatico è un’invenzione dei cinesi per danneggiare l’industria americana e ha annunciato che se verrà eletto presidente straccerà l’Accordo sul clima raggiunto alla COP21 Unfccc di...

Unep, l’ambiente malato uccide 234 volte di più delle guerre

12,6 milioni di decessi nel 2012 attribuibili al deterioramento delle condizioni ambientali, il 23% del totale

Secondo il rapporto tematico “Healty environment, Healty People”, presentato alla seconda sessione dell’United Nations Environment Assembly (Unea-2) che si è aperta oggi a Nairobi, «si stima che il degrado ambientale e l'inquinamento causino fino a 234 volte il numero di morti premature che si verificano ogni anno durante i conflitti, mettendo in evidenza l'importanza di...

Guinea: il fiume Niger rischia di scomparire a causa dell’insabbiamento (VIDEO)

Le cause: cambiamento climatico, deforestazione e degrado della biodiversità

Douty Condé, responsabile regionale della salvaguardia dell’ecosistema, ha detto che il fiume Niger, il terzo più lungo dell’Africa dopo Nilo e Congo, potrebbe scomparire a causa del forte insabbiamento del suo letto nella regione di Kankan, nella Guinea orientale. Il Niger è lungo 4.280 km ed ha un bacino di 2.262.000 km2, nasce nella regione...

Arriva La Niña e potrebbe aumentare il caos climatico

Il Pacifico equatoriale si raffredda rapidamente. Temperature più fresche ma anche alluvioni e uragani

Secondo la National oceanic and atmospheric administration Usa (Noaa), «C'è una probabilità del 75% che La Niña sarà in vigore entro l'autunno, il che significa che le temperature superficiali del mare nel Pacifico centrale all'equatore saranno più di 0,5 ° C al di sotto della media. E' possibile la transizione da El Niño a La Niña sarà veloce»....

Raddoppiando le energie rinnovabili si salverebbero 4 milioni di vite all’anno

Il vero costo dei combustibili fossili: inquinamento dell’aria e cambiamento climatico. Eppure li incentiviamo 4 volte tanto le rinnovabili

Secondo il rapporto “The True Cost of Fossil Fuels: Saving on the Externalities of Air Pollution and Climate Change” appena pubblicato dall’International renewable energy agency (Irena), raddoppiando la quota globale di fonti rinnovabili entro il 2030 si ridurrebbero  drasticamente le emissioni nocive per la salute umana, risparmiando fino a 4 milioni di vite all'anno entro...

Assoelettrica, nel 2016 in Italia cala la produzione da rinnovabili e cresce quella da fossili

In discesa anche l’efficienza energetica, ma a calare (rispetto al 2015) sono anche i gas serra

In Italia la produzione da fonti rinnovabili ha registrato una flessione del 7%, mentre la produzione da fonti fossili una crescita del 3%, in un contesto generale che vede una contrazione dei consumi elettrici e della produzione elettrica rispettivamente dell’1,5% e dello 0,7%. Il che significa che abbiamo importato meno energia dall’estero, ma l’abbiamo prodotta...

Il Pil di Cina e India colpito duramente da uno shock dei prezzi alimentari. E in Africa andrà peggio

L’Italia perderà solo lo 0,2% del Pil, ma i Paesi da dove vengono molti migranti sono a rischio

Secondo il rapporto “ERISC Phase II: How food prices link environmental constraints to sovereign credit risk”, pubblicato congiuntamente  da United Nations Environment Programme (Unep) e Global Footprint Network (Gfn), «se i prezzi alimentari a livello mondiale raddoppieranno, allora la Cina potrebbe perderebbe 161 miliardi di dollari di Pil e l’India potrebbe perdere 49 miliardi di...

Trump: «Se vinco rinegozierò l’accordo globale sul clima»

Sierra Club. le buffonate internazionali di Trump isolerebbero gli Stati Uniti in tutto il mondo

Il candidato del Partito Repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti d’America,  Donald Trump ha detto che se vincerà rinegozierà il ruolo degli Usa nel l'accordo globale sul clima  approvato alla Conferenza Unfccc di Parigi e ratificato all’Onu dall’amministrazione di Barack Obama. Trump, notoriamente eco scettico, non vede assolutamente l’Accordo di Parigi  come l’ulltima possibilità di...

Sri Lanka, colata di fango su tre villaggi: sepolte sessanta case

Dopo giorni di piogge torrenziali, i soccorritori cercano centinaia di dispersi

La Croce Rossa teme che nello Sri Lanka più di 200 famiglie siano rimaste sepolte  nelle frane che hanno colpito tre villaggi nel distretto centrale di Kegalle, a circa 72 chilometri dalla capitale Colombo. L'enorme frana di fango si è abbattuta sui villaggi di Siripura, Pallebage e Elagipitya nel tardo pomeriggio di ieri e le immagini...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 211
  5. 212
  6. 213
  7. 214
  8. 215
  9. 216
  10. 217
  11. ...
  12. 264