Acqua

Ancora un disastro (in)naturale all’Elba. Legambiente: «Basta cemento e messe in sicurezza fasulle»

Ieri un violento temporale che si è abbattuto sull’Isola d'Elba, in particolare su Rio nell'Elba, provocando danni anche nel confinante comune di Rio Marina.  Ci sono verificate frane e allagamenti ed anche a Marina di Campo uno dei Paesi più colpiti dalle alluvioni del 2002 e 2011 ci sono state esondazioni ed allagamenti. Nel Riese...

In Italia ancora frane, alluvioni, esondazioni. I geologi: «È un bollettino di guerra»

«La conseguenza di costruzioni senza regole, dell'abbandono delle campagne, di incendi e di incuria»

Fiumi e laghi che esondano, versanti che franano, enormi quantitativi d'acqua che vengono giù dalle nostre montagne, che hanno perso gran parte della loro capacità di trattenere e di assorbire acqua.  Una situazione che è conseguenza di costruzioni senza regole, dell'abbandono delle campagne, di incendi e di incuria. L'assenza del presidio dei contadini, frutto di...

Le (im)prevedibili catastrofi (in)naturali e il Piano Paesaggistico della Toscana

Frane e alluvioni nelle Apuane, in Maremma, in Liguria. Vittime, attività economiche distrutte, milioni di euro di danni, lavori mai fatti o fatti mali, pastoie burocratiche, cementificazione, impermeabilizzazione dei terreni abbandonati dall’agricoltura, precipitazioni di eccezionale portata, polemiche sulle previsioni, dimenticando magari che le previsioni non sono certezze… e chi più ne ha più ne metta....

Alluvioni, in Toscana entro venerdì il cronoprogramma delle 215 opere più urgenti

Ma da sole non bastano. Rossi: «Stiamo cambiando radicalmente le politiche di governo del territorio»

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha avvertito che i cronoprogrammi delle 215 opere di mitigazione del rischio idraulico considerate di "estrema urgenza" e per le quali è commissario dovranno essere pronti entro il 14 novembre. «Dopo di che – fanno sapere dalla Regione – con le procedure accelerate rese possibili dallo Sblocca Italia,...

Anche in Toscana cadono muri, e non proteggeranno dal rischio idrogeologico

Geologi: «Opere di tutela di tipo esclusivamente ingegneristico, mal progettate o mal eseguite, creano solo un’effimera sensazione di sicurezza»

«Non servono solo le opere di contenimento realizzate nell'emergenza. Noi geologi lavoriamo per prevenire sventure prevedibili, lavoriamo per mitigarne i rischi, non vogliamo congelare il territorio con fanatismo ecologista, ma lavoriamo per evitare che, abbandonato, ci crolli addosso». Dopo quanto accaduto a Carrara con l'argine crollato o dopo la Maremma, Maria Teresa Fagioli, presidente dell'Ordine...

Genova e Carrara, è di nuovo allerta meteo. Su #DissestoItalia l’inchiesta multimediale

Mente l’Italia è divisa tra quella in ginocchio per il maltempo e quella che ascolta i bollettini per le prossime ore sperando di essere risparmiata, a Genova dopo l’alluvione di inizio ottobre in queste ore è di nuovo allerta meteo e Carrara è sprofondata nella rabbia dei cittadini che hanno occupato il comune e chiedono...

Maccarese, interviene l’Eni: «In campo tutte le misure per la completa bonifica dell’area»

In relazione ai tentativi di furto di kerosene ai danni di Eni sull’oleodotto Civitavecchia-Pantano, avvenuti tra giovedì e venerdì e successivamente accertati dai carabinieri, l’azienda conferma di aver prontamente adottato tutte le misure necessarie a far fronte all’emergenza. Le due aree interessate (Palidoro e Maccarese) sono state immediatamente messe in sicurezza, ponendo fine al flusso...

Maccarese come la Nigeria, disastro ambientale a due passi dall’Oasi Wwf [FOTOGALLERY]

Grandi quantità di cherosene si sono riversate nell’ambiente da un oleodotto alle porte di Roma

È un vero e proprio disastro ambientale quello che, purtroppo, si configura dopo lo sversamento di grandi quantità di cherosene da un oleodotto che ha provocato l'inquinamento dei canali di irrigazione tra Pailidoro e Maccarese, a due passi da Roma. L’allarme è partito dal Wwf, che sta ancora operando sul posto: «Già centinaia gli animali...

Non solo Italia: per il trattamento delle acque reflue la Corte Ue condanna Bruxelles

Il Regno del Belgio è stato condannato dalla Corte di Giustizia europea per non aver garantito la raccolta e il trattamento delle acque reflue urbane di 57 piccoli agglomerati. Lo Stato, dunque è venuto meno agli obblighi a esso incombenti in forza della direttiva sul trattamento delle acque reflue urbane (91/271). La vicenda ha inizio...

Iraq, la falce dell’Isis si abbatte anche sul grano

Fao: «Agricoltori e pastori hanno bisogno di aiuto urgente»

Sementi di grano, fertilizzanti e mangime per il bestiame hanno cominciato ad esser distribuiti a quasi 28,000 famiglie di agricoltori in Iraq, i cui mezzi di sostentamento sono stati devastati a causa delle recenti ostilità nel paese - come parte degli sforzi della FAO volti a sostenere la produzione alimentare e ad aiutare la popolazione...

Rossi: gli alluvioni in Toscana sono un’emergenza democratica. Santa alleanza tra finanza e mattone

Non ci si rende sufficientemente conto dell'emergenza democratica che stanno creando le continue alluvioni dovute certo anche a cambiamenti climatici, ma soprattutto alla fragilità del territorio, a decenni di santa alleanza tra finanza e mattone. Noi abbiamo posto le basi per una svolta storica nella Regione Toscana. Abbiamo approvato la legge che vieta le costruzioni...

Carrara: «Piano strutturale prevede la costruzione in zone a rischio dopo “messa in sicurezza”»

Dopo l’alluvione cambiare prospettiva. Legambiente: «Fare i conti coi mutamenti climatici»

Legambiente Carrara è stata certamente tra coloro che non hanno mai smesso di lanciare l’allarme sul dissesto idrogeologico di un territorio sfruttato e di denunciare l’inefficacia e la pericolosità di opere che si sono sbriciolate con l’ultimo ed ennesimo alluvione. Ora gli ambientalisti dicono: «Ancora una volta noi di Carrara subiamo, angosciati e impotenti, la...

Alluvione a Carrara, Legambiente: «Ci eravamo opposti alla costruzione dell’argine sul Carrione»

Il governo metta in campo interventi realmente efficaci per la mitigazione del rischio

«La ricostruzione dell’argine del fiume Carrione ad Avenza era prevista negli interventi post emergenza, in seguito all’alluvione del 2003 e Legambiente era stata l’unica a denunciare l’inutilità di quell’opera, senza mettere in campo politiche che ridavano spazio al fiume attraverso delocalizzazioni o il ripristino delle aree di esondazione. Purtroppo, dispiace ammetterlo, avevamo ragione». E’ questa...

Aumentano le alluvioni, e anche le matricole per Geologia. Ma chiudono i dipartimenti

Incremento del 46% degli iscritti, ma paradossalmente le università vanno in retromarcia

C’è un dato chiaro che testimonia  quanto sia crescente l’interesse degli italiani per la geologia. L'Anagrafe degli studenti del MIUR  mostra che il numero di nuovi immatricolati nei corsi di laurea di Geologia in Italia dal 2008 ad oggi ha avuto un incremento del 46%. Tale aumento interessa praticamente tutto il territorio nazionale e si...

Carrara come il Piemonte: 20 anni dopo ancora una bomba d’acqua, di nuovo sfollati

Nel Piemonte del 5 novembre 1994 un’alluvione colpì duramente la regione con le inondazioni del Po e del Tanaro: 70 le vittime, 2mila gli sfollati. Esattamente 20 anni nuove bombe d’acqua hanno colpito rilevanti parti del Paese – Carrara in primis –, col risultato che stavolta i cittadini sfollati sono più che raddoppiati, arrivando a...

A Carrara in 3 ore la pioggia di 30 giorni. E la Regione rinnova l’allerta meteo

A Carrara sono caduti 177 mm di pioggia in 3 ore quando ci si aspetta che piovano in 30 giorni, o per meglio dire «in un intero mese autunnale». Erasmo D’Angelis, capo dell’unità di missione del governo contro il dissesto idrogeologico, riassume così la drammaticità della bomba d’acqua che si è abbattuta nella mattinata di stamani...

Aggiornamento della direttiva acque: nuove norme tecniche Ue

Il quadro per l'azione comunitaria in materia di acque si aggiorna alle nuove norme tecniche. E’ stata pubblicata sulla Gazzette ufficiale europea di oggi la direttiva che va a modificare quella del 2000. Dopo il 2000, un certo numero di nuove norme sono state pubblicate dal Comitato europeo di normalizzazione (Cen), alcune di esse congiuntamente...

Alluvioni e disastri in Maremma, quest’anno per favore no

Ogni anno la situazione legata al dissesto idrogeologico non solo si ripete, ma si fa sempre più preoccupante. Bisogna intervenire subito stanziando fondi per prevenire ulteriori catastrofi nella nostra provincia. L’unica opera pubblica strettamente necessaria e che deve essere realizzata al più presto dal nostro paese, è la prevenzione e la messa in sicurezza del...

L’energia verde che fa male ai fiumi. Eccesso di sfruttamento idroelettrico dei corsi d’acqua

Dall’energia idroelettrica un contributo importante ma occorre tutelare acqua, fiumi e biodiversità

Il Centro italiano per la riqualificazione fluviale (Cirf),  Legambiente, Wwfa, Mountain Wilderness Italia, Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee, Forum italiano dei movimenti per l’acqua, Comitato Bellunese Acqua Bene Comune, in rappresentanza delle oltre 100 associazioni e comitati hanno  presentano oggi alla Camera dei deputati l’appello nazionale per la salvaguardia dei corsi d’acqua dall’eccesso...

Arno e oltre, la Toscana riscopre le vie fluviali

La Giunta della Regione Toscana ha appena approvato una delibera con cui si stanziano altri 1,1 milioni di euro per interventi sul Canale dei Navicelli, così da rendere possibile il suo collegamento con l'Arno e il porto di Livorno. Si tratta del secondo lotto di un finanziamento la cui prima tranche è stata finanziata lo...

Per l’ambiente non bastano neppure le alluvioni

I recenti disastri tra smottamenti e alluvioni evidentemente non sono bastati a far cambiare verso alle politiche ambientali. Non lo cambia certo Lo sblocca  Italia tanto è vero si sta  cercando tra non poche difficoltà di disinnescarne gli effetti peggiori perché non risulti come è stato detto il Rottama Italia. Dinanzi agli ultimi eventi che...

La salute di un fiume vale più di un affare economico a breve termine: parola di giudice

No all’autorizzazione di progetti che può provocano deterioramento di corpi idrici superficiali

Il progetto che può provocare un deterioramento dello stato di un corpo idrico superficiale, o che compromettere il raggiungimento del buono stato o di un buon potenziale ecologico o di un buono stato chimico delle acque superficiali non deve essere autorizzato. Lo afferma l’avvocato generale Niilo jääskinen in riferimento ai progetti di incremento della profondità...

Ecosistema Urbano, il mal Comune (senza gaudio) delle città italiane a tre velocità

Sono «lente, lentissime, statiche». Capoluoghi di provincia italiani a scarsa vivibilità ambientale

Quello che emerge dal 21esimo  Ecosistema Urbano, il rapporto di Legambiente sulla vivibilità ambientale dei capoluoghi di provincia italiani, realizzato in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore e presentato oggi a Torino, è il quadro di un Paese in crisi ambientale e sociale anche sa livello locale: «Inquinamento atmosferico a livelli d’emergenza...

Ampollino

Lago Ampollino, l’esperto: «Quando l’uso distorto dei media genera confusione»

È ormai con cadenza annuale che si verifica una campagna mediatica relativa ai laghi silani. L’anno scorso ha riguardato l’Arvo quest’anno l’Ampollino. In qualità di ex amministratore del Parco della Sila e quale Professore Associato di Costruzioni Idrauliche che si occupa a livello scientifico e professionale di dighe da oltre 30 anni ho effettuato, su...

Altro che ebola, sono molte di più le vittime per l’accaparramento armato dei beni comuni

Il 19 Ottobre si è concluso il Social Forum Africano. L’edizione di quest’anno, ospitata nella città di Dakar (Senegal) è stata in particolar modo focalizzata sui conflitti legati all’accaparramento di risorse naturali da parte dei grandi soggetti, pubblici e privati, ed alle risposte possibili da parte dei movimento sociali africani. Nonostante l'ebola infatti, continuano a fare...

Ampollino

Svuotamento del Lago Ampollino, tutte le istituzioni sapevano: erano state informate da A2A

Legambiente: «La nostra mobilitazione ha fatto emergere bugie e complicità»

Nella vicenda dello svuotamento del Lago Ampollino, in pieno Parco Nazionale della Sila, spunta una lettera con la quale  A2A aveva informato le istituzioni della sua intenzione di procedere allo svuotamento del bacino idroelettrico. La missiva, inviata il 13 giugno 2014, informava le istituzioni locali e nazionali delle intenzioni di procedere, tra ottobre e novembre...

Il ministro dell’Ambiente a Rossi: «Sì a più poteri ai presidenti di regione su rischio idrogeologico»

Il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti (nella foto) che oggi, prima di raggiungere le zone della Maremma colpite dal maltempo, ha incontrato a Firenze il presidente Enrico Rossi e l'assessore all’ambiente Anna Rita Bramerini, ha detto che il governo sosterrà l'emendamento allo "Sblocca Italia" presentato dalla Regione Toscana e finalizzato ad ampliare i poteri dei...

Il Consorzio di bonifica Toscana Sud risponde a Rossi: «Ecco gli interventi realizzati nel bacino dell’Albegna»

Dopo l’ultima (l’ennesima) alluvione in Maremma, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi aveva tirato in ballo il Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud per presunti ritardi e manchevolezze. Il presidente del Consorzio, Fabio Bellacchi, sottolinea oggi che «il clima in Italia ha subito dei profondi mutamenti negli ultimi anni, sottoponendoci a bombe d’acqua che...

Gli angeli del fango “verdi” che hanno aiutato Genova… e l’Italia

Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente scrive sul blog dell’associazione: «Sono stati giorni drammatici e di grandi tensioni. A Genova il segnale positivo, ancora una volta, ci viene dalla gente comune, in un nuovo patto intergenerazionale, giovani studenti e adulti di ogni cultura e lingua si sono dati la mano per risolvere nel più breve...

Maltempo, Rossi vuole poteri straordinari. 3 richieste al Governo

Escludere la sicurezza del territorio dal patto di stabilità. Non si può morire annegati per Maastricht

La Regione è accusata di non saver mantenuto le promesse fatte in Maremma dopo il precedente alluivione, ma il presidente Enrico Rossi non ci sta ad essere messo sul banco degli imputati: «Prima di tutto il nostro pensiero e il nostro cordoglio va alle due persone che sono morte travolte dalle acque e alle loro...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 83
  5. 84
  6. 85
  7. 86
  8. 87
  9. 88
  10. 89
  11. ...
  12. 100