Acqua

Crotone, non solo piogge intense: dietro i danni dell’alluvione c’è la cementificazione

Osso (Sigea): «Ormai improcrastinabili gli interventi per una corretta programmazione urbanistica del territorio, nel rispetto delle esigenze della natura»

A distanza di 24 anni dal 14 ottobre 1996, evento che causò sei morti e ingenti danni, parte della città di Crotone è stata invasa dalle acque; questo significa che 24 anni non sono bastati per capire le cause e agire per contenere gli effetti al suolo delle piogge intense ricorrenti nella Calabria jonica. I...

L’ornitorinco dovrebbe essere dichiarato specie minacciata di estinzione

Studio dell’UNSW: dal 1990 ha perso il 22% del suo habitat, 200.000 Km2

Secondo il rapporto finale “A national assessment of the conservation status of the platypus”, realizzato dall’University of New South Wales (UNSW) insieme all’Australian Conservation Foundation, Wwf-Australia e Humane Society International Australia  l’ornitorinco (Ornithorhynchus anatinus) dovrebbe essere elencato come specie minacciata di estinzione nella legislazione ambientale dell'Australia e del New South Wales. E’ una delle raccomandazioni...

Il Recovery fund non sia l’ennesima occasione persa per il settore idrico

Più che la mancanza di risorse, a frenare gli investimenti a lungo termine è la scarsa capacità degli enti di governo di coltivare una visione di lungo periodo

Nel 2021 saranno trascorsi 50 anni da quando venne pubblicato il rapporto dalla Commissione interministeriale per lo studio della sistemazione idraulica e della difesa del suolo. A più di 30 anni dalla prima vera presa di coscienza degli indirizzi indicati dalla Commissione, avvenuta grazie alla Legge sulla difesa del suolo del 1989, molte risorse sono...

Bombe d’acqua al sud e Po in secca come d’estate, l’Italia ha un problema con l’acqua

Castelli (Utilitalia): la media nazionale di investimenti idrici è circa 40 euro per abitante l’anno, al Sud si scende a 26 euro e nelle gestioni in economia si arriva a 5. Ne servirebbero 80-90

I Consorzi di bonifica riuniti nell’Anbi e gli agricoltori della Coldiretti lanciano un allarme congiunto sul Po, il più grande fiume italiano che nel bel mezzo dell’autunno si ritrova in secca come in piena estate: «Il fiume Po è in secca con lo stesso livello idrometrico della scorsa estate ed inferiore di due metri rispetto...

A Firenze le aziende dei servizi pubblici promuovono l’app Immuni

Un'iniziativa per «innescare una ‘competizione positiva’ e aumentare il download della app nel nostro territorio»

L’obiettivo è quello di massimizzare i download di Immuni, l’app per le notifiche di esposizione al rischio di contagio da Sars-Cov-2, letteralmente una sfida accetta dalle aziende fiorentine attive nei servizi pubblici – sin dall’inizio della pandemia in prima linea. L’iniziativa è stata lanciata da Comune di Firenze e Confservizi Cispel Toscana, mentre a raccoglierla...

AgriCOlture, la ricetta sperimentale contro dissesto idrogeologico e cambiamenti climatici

Il progetto Life vede 15 aziende agricole italiane impegnate a verificare come sia possibile contenere i costi di produzione e stoccare l’anidride carbonica nel terreno, garantendo una più efficace azione di difesa del suolo

Combattere i cambiamenti climatici attraverso un uso più sostenibile della terra. Che tradotto in pratica significa mitigare il dissesto idrogeologico attraverso buone pratiche quali regimazioni idrauliche, miglioramento della foraggicoltura e della gestione della sostanza organica nel settore zootecnico in modo da rendere i terreni più resilienti. Un’ottima idea visto che l’Italia, secondo gli ultimi dati Ispra,...

Dona acqua, salva una vita. La nuova campagna Oxfam

Oltre 1 persona su 3 nel mondo non ha acqua pulita, più di 1 su 2 non ha accesso a servizi igienico-sanitari sicuri. 3 miliardi non hanno la possibilità di lavarsi le mani in casa

Oxfam, il movimento globale di persone che lavorano in Italia e in oltre 90 Paesi del mondo per combattere la disuguaglianza ed eliminare l’ingiustizia della povertà, denuncia che «Nel bel mezzo della più grave pandemia dal secondo dopoguerra, oltre 1 persona su 3 (circa 2,2 miliardi di persone) non ha accesso a fonti d’acqua sicure, mentre...

Microplastiche, il Po (a sorpresa) sta meglio del previsto

Nel più grande fiume italiano ci sono meno microplastiche di quelle rinvenute nella Senna o nel Tamigi

Il Po è vivo è lotta insieme a noi contro le microplastiche. Grazie ai depuratori soprattutto. Sono le conclusioni del Manta River Project  (così ribattezzato dalla forma dello strumento utilizzato per svolgere il campionamento in acqua), che dopo mesi di analisi consegna i risultati dell’avanzata ricerca pianificata e coordinata dall’Autorità distrettuale del fiume Po-Ministero dell’Ambiente...

Acqua, nell’Italia assetata il collaudo di una diga arriva con 56 anni di ritardo

Sparsi per lo Stivale ci sono ben 16 bacini in attesa di essere completati e per i quali abbiamo già progetti definitivi ed esecutivi

Avete presente quel Paese che da anni discute di gestione privata o pubblica dell’acqua? Quello che ha una rete colabrodo e un clima con temperature in costante crescita e con conseguenti problemi di siccità? Se giustamente pensate all’Italia, purtroppo non vi stupirete di sapere che per collaudare una diga, a Occhito in Puglia, c’è voluto...

Spariscono i pesci del Kenya e della Tanzania, Wwf: milioni di persone a rischio

La crisi ecologica del fiume Mara che colpisce uomini, gnu e leoni

Il Wwf denuncia che «Una moria di pesci nel fiume Mara, lungo 395 km, sta mettendo a rischio la sopravvivenza di oltre un milione di persone in Kenya e Tanzania, oltre a quella di zebre, gnu, leoni e decine di altre specie già fortemente minacciate di estinzione». Il Wwf ha lanciato l’allarme con il rapporto “Freshwater...

Artico: l’inatteso impatto dell’acqua dei fiumi sul ghiaccio marino e sul riscaldamento atmosferico

I fiumi più caldi hanno ridotto lo spessore del ghiaccio marino artico di oltre il 10% e amplificato il riscaldamento atmosferico e oceanico nell'Artico

Un team di ricerca internazionale guidato da Hotaek Park e Eiji Watanabe del Japan Agency for Marine-Earth Science and Technology (JAMSTEC) e dall’Institute for Arctic Climate and Environmental Research (IACE) ha realizzato la prima analisi quantitativa sull'impatto dell’acqua “calda” trasportata  dai fiumi nell’Oceano Artico.  I ricercatori giapponesi dicono che questi afflussi d’acqua dolce in mare...

Arriva il drone che analizza i nutrienti del suolo agricolo, salvaguardando la qualità dell’acqua della falda

La sperimentazione è stata effettuata in un’area area agricola in Lombardia

Dopo sei mesi di incubazione è nata Smart Cloud Farming, la startup italo-tedesca incubata da Gruppo CAP, che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano e che dal 2018 ha avviato un programma di incubazione e scouting per supportare i progetti delle realtà imprenditoriali più innovative nel settore idrico. L’utility lombarda ha...

Lo spreco delle acque reflue depurate, vengono usate solo sullo 0,45% dei terreni irrigati

Su oltre 3.300.000 ettari irrigati, le acque depurate sono utilizzate solo a servizio di 15.000 ettari circa. Nel mentre la desertificazione avanza

L’Italia ha un problema con l’economia circolare delle acque reflue, ovvero le acque di scarico che necessitano di essere depurate e poi possono tornare ad essere re-impiegate. O meglio, i problemi sono molteplici ma da Ecomondo ne è emerso uno con particolare forza: l’impiego praticamente inesistente dell’acqua di riuso in ambito agricolo. Attualmente, in Italia...

Arno e dissesto idrogeologico, dalla Regione oltre 1 miliardo di euro di investimenti

Assessore Monni: “Lo faremo portando a compimento cantieri e progetti in corso e già finanziati per un totale di oltre 500 milioni, e aggiudicandoci i 534 milioni di interventi già proposti al Ministero”

Oltre un miliardo di euro. A tanto ammonta l’impegno che la Regione si è presa da qui al 2026 per la messa in sicurezza e la prevenzione delle alluvioni in Toscana. E che arriva dopo l’ulteriore miliardo, 100 milioni per 10 anni, investiti dal 2010 ad oggi per ridurre il dissesto idraulico e idrogeologico. I...

A 56 anni dall’alluvione, l’Arno torna al centro dello sviluppo. Ma a un ‘patto’

“Un progetto chiave di sviluppo e di rilancio del fiume da supportare con il Recovery Fund"

Rimettere l’Arno al centro della vita di tutti i giorni dei fiorentini e non. In sicurezza quindi, ma non solo. L’Arno al centro dello sviluppo del capoluogo toscano, dentro a un ‘patto’ con i comuni bagnati dal fiume, con progetti da sostenere attraverso il Recovery Fund. E’ l’idea del Comune di Firenze, spiegata dall’assessore all’Ambiente...

Cambiamenti climatici: per Anbi il nord ha bisogno di altri 13 bacini artificiali irrigui

Altrettanti da completare o efficientare. Vincenzi: «Non dobbiamo dare per scontate le attuali disponibilità d’acqua»

Intervenuto on-line alla presentazione del bilancio partecipato di “Romagna Acque – Società delle Fonti”, Francesco Vincenzi, presidente dell’Associazione nazionale dei consorzi per la gestione e la tutela del territorio (ANBI), ha sottolineato che «Dobbiamo essere un Paese efficiente, dove non sia necessario un decennio per realizzare opere strategiche, altrimenti destinate ad essere obsolete ancor prima...

Ecco come sta l’ambiente in Toscana, spiegato da Arpat

Presentata la IX edizione dell’Annuario dei dati ambientali, con 96 indicatori analizzati

Come sta l’ambiente in Toscana? Bene ma non benissimo tra criticità note come l’inquinamento atmosferico in particolare da ozono, annose questioni come le bonifiche al palo, ma con un mare che sta bene dal punto di vista ecologico e della balneazione, impianti che rispettano le emissioni (rifiuti e geotermia) e un ridottissimo aumento di consumo...

La fitodepurazione per contenere i Pfas

Un progetto pilota di Life Phoenix in tre zone umide del Veneto che utilizza il canneto

La contaminazione della risorsa idrica dalle cosiddette sostanze emergenti è un argomento sempre più attuale. Il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa)  spiega che «Per contaminanti emergenti si intendono inquinanti a cui la legislazione non ha ancora dato un valore limite perché non conosciuti o perché in passato non si avevano sufficienti dati scientifici per ritenerli...

Perdiamo in rete oltre il 36% dell’acqua potabile: la ripresa post-Covid passa anche da qui

Da Legambiente 5 punti per un servizio idrico integrato sostenibile, da finanziare grazie al Recovery fund europeo

Rete colabrodo, depuratori, risparmio idrico. Sono sempre questi i temi caldi per la nostra risorsa più importante, l’acqua, per la quale da troppi anni – dopo peraltro una lunghissima discussione sulla sua gestione pubblico vs privata e un referendum, che purtroppo poco hanno portato in termini di benefici ai suddetti problemi – non si vedono...

Il (brutto) clima attuale e futuro dell’Africa

In Africa il cambiamento climatico minaccia sempre più la salute umana, la sicurezza alimentare e idrica e lo sviluppo socioeconomico

Secondo il nuovo rapporto “State of the Climate in Africa 2019”, una pubblicazione multi-agenzie Onu guidata dalla World meteorological organization (Wmo) e realizzata in collaborazione con i più prestigiosi istituti meteorologici mondiali e africani, «L'aumento delle temperature e del livello del mare, il cambiamento dei modelli delle precipitazioni e condizioni meteorologiche più estreme stanno minacciando...

I Gollum testa di serpente drago: la nuova famiglia di pesci sotterranei (VIDEO)

Ma i testa di serpente drago potrebbero essere in pericolo a causa delle migliaia di pozzi scavati nel Kerala

Nelle acque sotterranee dei Ghati occidentali, una catena montuosa dell’India che è anche uno dei più noti – e ancora poco conosciuto – hot spot della biodiversità mondiale in India, vivono diverse specie di peci altamente specializzate. L'anno scorso nei Ghati Occidentali è stato scoperto il Gollum testa di serpente (Aenigmachanna gollum) una specie sconosciuta alla...

Elettricità e acqua alleate contro il cambiamento climatico e per la sostenibilità

Le sinergie tra elettrico e idrico potrebbero portare a più 6 TWh annui di energia. Con le rinnovabili un risparmio di 1,6 miliardi di m3 di acqua

Secondo lo studio “Energy for water sustainability. Sviluppare le sinergie elettrico-idrico per la sostenibilità”, condotto da Althesys con Enel Foundation e presentato stamattina durante un webinar, «Fenomeni meteorologici estremi, come i lunghi periodi di siccità estivi e le ricorrenti alluvioni, rendono sempre più evidente l’impatto del cambiamento climatico sulle risorse idriche ed energetiche nel nostro Paese. Da una...

Livorno dà l’estremo saluto a Michele Caturegli, già direttore generale Asa

È stato l’autore del progetto di spostamento del Rivellino in zona portuale, posto oggi da Asa nel piano aggiuntivo del Recovery fund che con le altre realtà dell’Ato sta presentando al Governo

Il sindaco Luca Salvetti a nome dell’Amministrazione comunale e della città esprime il più sentito cordoglio per la scomparsa dell’ingegner Michele Caturegli, per molti anni dirigente del Comune di Livorno, prima di spostarsi nel 2004 in Asa S.p.A. , della quale è stato direttore tecnico prima e direttore generale poi fino al 2015. Ingegnere civile,...

In Italia si accentua il disequilibrio idrico tra le aree. I cambiamenti climatici incalzano

ANBI: bisogna accelerare su investimenti e infrastrutture a servizio del territorio

Secondo l’Associazione nazionale dei consorzi per la gestione e la tutela del territorio e delle acque Irrigue (ANBI), «Se al Nord è tornato lo spettro delle alluvioni, accentuato dalla violenza degli eventi meteo indotti dai cambiamenti climatici, al Sud sembra inarrestabile la decrescita delle riserve idriche, nonostante la fine della stagione irrigua. Sono praticamente “a...

I lustrini danneggiano fiumi e laghi

E le alternative biodegradabili non sono migliori per l'ambiente

Lo studio “All that glitters is litter? Ecological impacts of conventional versus biodegradable glitter in a freshwater habitat”, pubblicato sul Journal of Hazardous Materials da n team di ricercatori dell’Applied ecology research group della School of life sciences dell’Anglia Ruskin University, è il primo ad esaminare l'impatto dei lustrini sugli habitat di acqua dolce e ha...

Dopo il disastro del maltempo, nel nord-ovest la situazione idraulica torna alla normalità

Ma al centro-sud si aspettano ancora le piogge per riempire i bacini in deficit idrico

Secondo l’Osservatorio ANBI sulle Risorse Idriche, «Mentre la piena “morbida” del fiume Po sta attraversando i comuni del basso Veneto, comunque in stato di pre-allarme, sta progressivamente tornando alla normalità la situazione idraulica nei territori nord occidentali, gravemente colpiti dalla violenza degli eventi meteo di inizio Ottobre. Il “grande fiume”, con livelli largamente superiori sia...

Cibo, Wwf: mangiamo il 70% della biodiversità terrestre e il 50% di quella di acqua dolce

Abbiamo solo 9 anni per cambiare dieta e salvare il pianeta dal consumo eccessivo di cibo a forte impatto ambientale e climatico

Secondo il rapporto“Invertire la rotta: il potere riparatore delle diete amiche del Pianeta”, presentato oggi dal Wwf,  «Abbiamo solo 9 anni per rivedere il sistema di produzione alimentare a livello globale, attraverso un cambio dei regimi alimentari di ciascun paese: solo così potremo invertire il trend in picchiata della perdita di biodiversità. Il modo con...

I Sindaci, i cinghiali, il dissalatore e la miniera

Le contraddizioni ambientali e istituzionali dei Sindaci di Porto Azzurro e Capoliveri

Abbiamo letto con divertita attenzione la risposta data a Legambiente dai Sindaci di Porto Azzurro Maurizio Papi  e  di Capoliveri Walter Montagna, che autodefiniscono garbato e costruttivo il loro precedente intervento contro l’eradicazione dei cinghiali e per la conferma dell’Area vocata al cinghiale all’Isola d’Elba, mentre era, con tutta evidenza un intervento demolitorio e scorretto,...

La crisi climatica torna ad abbattersi sull’agricoltura italiana: «Danni da 300 milioni di euro»

Coldiretti: «Inizio autunno segnato da tempeste praticamente raddoppiate (+92%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con ben 127 eventi estremi»

L’ultima ondata di maltempo che ha flagellato in particolare l’Italia del nord ha impattato duramente sulle campagne, dove il settore primario ha subito ingenti danni: il bilancio tracciato dalla Coldiretti parla di oltre 300 milioni di euro di danni all’agricoltura e all’allevamento fra strutture, macchinari, produzioni e animali. L’ondata di maltempo che ha colpito duramente...

Dissesto idrogeologico, per l’Italia è un bollettino di guerra

Abbiamo il 91% dei comuni a rischio frane o alluvioni dove risiedono ben 7.500.000 persone e decine di migliaia di beni culturali

Un bollettino di guerra di un Paese che sembra non volerla nemmeno combattere. Viene questo da pensare di fronte ai numeri presentati oggi a Roma alla Conferenza Nazionale con presentazione del libro/dossier sul Dissesto Idrogeologico in Italia. Ad Alessandro Trigila, geologo dell'Ispra, il compito di fare il punto: "Abbiamo il 91% dei comuni a rischio frane...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 5
  5. 6
  6. 7
  7. 8
  8. 9
  9. 10
  10. 11
  11. ...
  12. 67