[08/08/2011] News

Nasce "Anb Biogas", societÓ cooperativa per l'utilizzo della barbabietola a fini energetici

L'Associazione nazionale bieticoltori (Anb) avrà una struttura dedicata alla valorizzazione delle polpe di barbabietola a fini energetici: si tratta della società cooperativa "Anb Biogas" la cui costituzione è stata annunciata dal presidente di Anb Mario Guidi, soddisfatto per la costituzione della cooperativa «che rappresenta una occasione importante di aggregazione degli agricoltori finalizzata alla creazione di valore aggiunto». La nuova società ha lo scopo di valorizzare le polpe surpressate di barbabietola attraverso l'impiego in impianti a biogas.

Il progetto prevede investimenti per oltre 20 milioni di euro per la costruzione di impianti in grado di utilizzare circa 80mila tonnellate di polpa surpressata, che è un sottoprodotto della barbabietola. In questo quadro la nuova società cooperativa è un fondamentale tassello per tutta la filiera in quanto consentirà la massima remunerazione della polpa, distribuendo l'utile derivante dalla vendita dell'energia prodotta dagli impianti.

I soci fondatori hanno eletto cinque consiglieri: Maurizio Stringa della provincia di Alessandria, Andrea Ciani Bassetti della Provincia di Venezia, Giuseppe Bellini della Provincia di Modena, Giovanni Puozzo della Provincia di Padova e Guglielmo Garagnani della Provincia di Bologna. Garagnani è stato inoltre nominato presidente, suo vice, Puozzo.

Tra i programmi di Anb c'è anche la realizzazione di impianti a biogas, finalizzati ad assicurare un'opportunità di remunerazione per la barbabietola in un percorso di stabilizzazione del settore. Il neo presidente della An Biogas, Guglielmo Garagnani, ha accolto con soddisfazione il nuovo incarico, ed ha assicurato che «il consiglio di amministrazione della nuova società cooperativa sarà subito al lavoro per pianificare tutte le attività necessarie per il completamento degli impianti avviati e per quelli ancora da implementare. Inoltre, nelle prossime settimane, si cominceranno a raccogliere le nuove adesioni,contemporaneamente all'imminente raccolta dei contratti di coltivazione della barbabietola da zucchero».  

Torna all'archivio