[08/07/2011] News toscana

Il Comune di Lucca cercherÓ le risorse per l'interramento dell'elettrodotto

L'impegno sarÓ inserito nel piano triennale delle opere pubbliche

Il Consiglio comunale di Lucca ha deciso di inserire nel Piano Triennale per le opere pubbliche le risorse utili per avviare trattative con la società Terna per l'interramento completo dell'elettrodotto che secondo le associazioni ambientaliste ha deturpato alcune delle più belle colline di Lucca, come più volte hanno denunciato le sezioni locali di Legambiente e Italia Nostra.

Proprio le due associazioni ambientaliste accolgono conn soddisfazione l'impegno perché «tale inserimento, finalmente, recepisce e rende concreto il cammino di quanto stabilito all'unanimità dalla Deliberazione n. 124 del 22/12/2009 con cui il Consiglio Comunale aveva ritenuto necessario: "che la Giunta riapra il confronto con la società Terna sulle problematiche di carattere paesaggistico e ambientale connesse alla fase di realizzazione degli elettrodotti in oggetto che interessano il territorio del Comune di Lucca; che si attivi un tavolo tecnico con il Ministero delle Infrastrutture, la Regione Toscana, la società Terna e gli enti locali interessati per esaminare soluzioni progettuali alternative e riconsiderare gli aspetti progettuali relativi all'attraversamento del territorio del Comune di Lucca, al fine di salvaguardare con opportuni interventi di interramento, i valori paesaggistici e gli interessi ambientali ed economici in queste aree di elevatissimo pregio"».
Tale decisione era stata poi ribadita dalla mozione n. 860 approvata nella seduta del Consiglio Regionale del 13 gennaio 2010.

«La tutela e la valorizzazione del nostro paesaggio - concludono Wwf ed Italia nostra - se tale stanziamento verrà confermato in sede di approvazione definitiva del Piano Triennale potranno, finalmente non essere puri slogan e buone intenzioni, ma basarsi su passi concreti».

Torna all'archivio