[03/10/2007] Acqua

Pistoia, novità in ambito urbanistico e di difesa del territorio

PISTOIA. Importanti novità in ambito urbanistico e di difesa del territorio per il comune di Pistoia. L’amministrazione, attraverso l’ufficio tecnico del servizio Protezione civile, ha elaborato uno studio idrologico-idraulico di verifica del Pai (Piano assetto idrogeologico). La predisposizione degli atti tecnici per la variante del Pai, è stata curata da Stefano Pagliara dell’Università di ingegneria di Pisa. Lo studio, finalizzato alla valutazione del rischio idraulico del suolo comunale, costituisce in effetti un atto di pianificazione sull’attività di gestione del territorio in rapporto al rischio idraulico. Viene posta attenzione specialmente agli interventi relativi ai principali corsi d’acqua pistoiesi (Ombrone, Bure, Stella e Brana). Soddisfatto per il lavoro svolto il Comitato tecnico dell’Autorità di bacino del fiume Arno, secondo il quale viene offerto uno strumento flessibile e innovativo per affrontare i problemi del rischio idrogeologico.

Inoltre lo stesso Comitato tecnico ha espresso parere favorevole alla richiesta di modifica, finalizzata alla perimetrazione di varie aree, classificate a pericolosità idraulica nel Piano stralcio Assetto idrogeologico, ubicate nel territorio pistoiese. Ciò costituisce presupposto necessario per l’adozione dell’atto di adeguamento dello strumento di governo del territorio: in sintesi sarà possibile adeguare gli strumenti comunali di pianificazione urbanistica. La variante comporterà una sostanziale modifica degli accorgimenti tecnico-costruttivi da adottare non solo per le nuove edificazioni, ma anche per l’uso del suolo in aree ad elevata probabilità di inondazione.

Torna all'archivio