[28/09/2007] Comunicati

I Piccoli comuni a Pontremoli dibattono di pace e sostenibilità

PONTREMOLI (Massa Carrara). In occasione della Settimana della Pace indetta dal 1 al 7 ottobre Castelli di Pace torna in Lunigiana con un evento dedicato alla Rete dei Piccoli Comuni per la Pace e la Sostenibilità. Quest´anno Legambiente Lunigiana con il sostegno di Comunità Montana della Lunigiana, Provincia di Massa-Carrara, Apt Massa-Carrara, Comune di Pontremoli, e numerosi altri partner, organizza a Pontremoli lunedì 1 ottobre dalle 15 il workshop nazionale Un´agenda locale per la Pace e la Sostenibilità dei Piccoli Comuni in collaborazione con la Tavola della Pace e Coordinamento nazionale Enti locali. Cuore dell´incontro le connessioni tra fonti rinnovabili, risparmio energetico, sostenibilità e pace.

Più di settanta comuni che hanno sottoscritto la Carta dei valori di Pace e Sostenibilità si riuniranno per seguire gli interventi dei relatori tra i quali Soana Tortora, prezioso membro della Tavola della Pace e della Presidenza di Acli, e del senatore Francesco Ferrante, direttore generale di Legambiente e Marco Boschini dell´Associazione comuni virtuosi (amici di Beppe Grillo). E poiché in Lunigiana la sostenibilità passa anche attraverso il turismo un´importante sessione sarà dedicata alle strutture ricettive: grazie a Sandra Sazzini, responsabile internazionale di Ecolabel Legambiente Turismo saranno affrontati i temi dei marchi di qualitàdedicati proprio a chi opera nel settore turistico e vuole adottare buone pratiche per il risparmio energetico. In programma anche una distribuzione gratuita di riduttori di flusso proprio per albergatori a cura del direttore dell´Apt Fabrizio Magnani. Sono quindi invitati a partecipare Associazioni, Categorie, Consorzi, Operatori turistici oltre ovviamente tutta la cittadinanza.

A conclusione dei lavori, che vedono la partecipazione delle amministrazioni locali dei Piccoli Comuni della Lunigiana, oltre che dell´assessore all´Ambiente della Provincia di Massa-Carrara Lino Giorgini e del neo- Assessore regionale Marco Betti, non poteva mancare una cena (prenotazione obbligatoria) a base di prodotti eccellenti del territorio cura di Slow Food Lunigiana.

Torna all'archivio