[27/09/2007] Energia

359 milioni della Bei per finanziare energia rinnovabile e innovazione

BRUXELLES. Al forum annuale della Banca europea di investimenti (Bei) che ha per tema “Investire nelle energie, dominare i cambiamenti climatici” in corso nella capitale slovena Lubiana, la Commissione europea e la Bei hanno annunciato il successo dello strumento finanziario per la ripartizione dei rischi (Ifpr).

Si tratta di una soluzione di finanziamento innovativa che mira a fornire un appoggio supplementare ai progetti di ricerca, sviluppo e innovazione in Europa. I primi finanziamenti riguardano soprattutto progetti per le energie rinnovabili. Philippe Maystadt, presidente della Bei, e Janez Potočnik, commissario Ue alla scienza ed alla ricerca hanno sottolineato che l’Ifpr mette in primo piano i settori di eccellenza della reca e dell’innovazione europee che sono suscettibili di diventare mercati pilota per l’Europa. Oltre alle energie rinnovabili, l’Ifpr finanzierà anche progetti di biotecnologia, ingegneria, ed automobilistici e nei settori delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni, così come nelle infrastrutture di ricerca europee.

I primi progetti di ricerca e d’innovazione selezionati per I finanziamenti Ifpr sono: centrale solare termica di (Spagna), due centrali eliotermiche a concentrazione della capacità di 50 MW ciascuna in una valle della Sierra Nevada; centrale solare termica di Solucar (Spagna): un’altra centrale solare a concentrazione vicino a Siviglia, ma con soluzioni tecniche differenti da quelle di Andasol; sviluppo delle fonti di energia rinnovabile (Spagna) attraverso tecnologie avanzate, soprattutto per la produzione di bioetanolo; efficienza energetica delle automobile (Austria), per lo sviluppo di sistemi di propulsione puliti ed efficaci e la ricerca sulle pile ad idrogeno, i nanocomponenti, e le tecnologie dei motori; sistemi di scappamento e riscaldamento (Germania), con sviluppo di sistemi innovative per le auto ed i camion, con ricerche sulla termodinamica e dinamica dei fluidi in materia di trattamento dei gas di scarico e di riduzione dei rumori; strumenti per la ricerca e l’innovazione delle automobile destinate alle imprese di piccolo e medie dimensioni(Germania), strumenti innovativi di “credito tecnologico”; biotecnologie (Spagna): finanziamenti ad attività di ricerca su oncologia e malattie rare, per la commercializzazione di quattro prodotti per il trattamento di diverse forme di cancro.

Torna all'archivio