[28/08/2007] Rifiuti

Rifiuti di Bagnoli, il comitato ringrazia chi ha firmato

PIOMBINO (Livorno). 4575 volte grazie ai piombinesi, agli abitanti della Val di Cornia, di Follonica e ai turisti che a cavallo delle settimane di Ferragosto hanno fatto sentire la loro voce. Così il Comitato che si batte contro l’arrivo dei rifiuti di Bagnoli a Piombino ringrazia chi ha firmato «per stoppare un evidente tentativo di chiudere con un blitz estivo una partita che lo stesso sindaco aveva definito “epocale”».

Ringraziamenti in effetti più che dovuti perché hanno di fatto contribuito a impedire che il 24 agosto il sindaco Anselmi chiudesse la partita. «E’una prima vittoria – si legge nel comunicato - testimoniata anche dal nostro intervento del Comitato in Consiglio comunale e dal fatto che il segretario del maggior partito ora chiede di dialogare con il Comitato. Il dialogo però lo si fa se si riconosce all’altra parte piena dignità. Non si può chiedere il confronto e dire che l’altro non ha più tutte le ragioni di esistere».

Nonostante l’apertura al dialogo secondo il comitato resta infatti la fretta di concludere al termine dell’iter regionale.

«Le nostre proposte rimangono chiare e semplici – continuano dal comitato - le vasche del porto di Piombino devono essere riempite con il materiale di Piombino, le vasche del porto di Napoli devono essere riempite con il materiale di Bagnoli. Solo così si possono risolvere i problemi delle due città, risparmiare decine di milioni di euro pubblici per il trasporto, trovare soluzione per le montagne di rifiuti industriali accumulati nel territorio di Bagnoli e in quello di Piombino».
«Se deve esserci dialogo – conclude il comitato - questa ipotesi deve avere piena dignità e pari opportunità di essere approvata e su questo siamo disponibili, anzi chiediamo noi un pubblico confronto».

Torna all'archivio