[27/07/2007] Energia

Seicento domande in due mesi per il bando "Il sole a scuola"

LIVORNO. Primi positivi bilanci dei tre bandi sul solare aperti dal ministero l’1 giugno. Per il bando “Il sole a scuola”, sono già 600 le domande pervenute al Ministero, da ogni regione. La più interessata è la Sicilia con 80 scuole, seguono la Calabria, l’Abruzzo, il Lazio e la Puglia con circa 60 scuole ciascuna. Significativo anche il dato della Sardegna e dell’Umbria con quasi 40 scuole ciascuna, così come Piemonte e Lombardia.

"Il sole a scuola" è rivolto ai Comuni e alle Province che siano proprietari di edifici ospitanti scuole medie inferiori o superiori, finalizzato alla realizzazione di impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici e, simultaneamente, avvio di un´attività didattica volta alla realizzazione di analisi energetiche e di interventi di razionalizzazione e risparmio energetico nei suddetti edifici, tramite il coinvolgimento degli studenti (il testo del Bando è scaricabile dal sito www.minambiente.it).

Per quanto riguarda, invece, il bando “Il sole negli enti pubblici” - rivolto alle pubbliche amministrazioni e agli enti pubblici per la realizzazione di impianti solari termici per la produzione di calore a bassa temperatura realizzati su edifici pubblici - i progetti presentati sono 100. Le regioni che in assoluto hanno presentato più progetti sono ancora la Calabria e la Sicilia che insieme superano il 50%. A seguire la Toscana con il 15%.

E la nostra Regione è tra le prime (le altre sono Campania, Lazio e Abruzzo) ad aver presentato progetti per il terzo bando “Il fotovoltaico nell’architettura”, finalizzato cioè alla realizzazione di impianti solari fotovoltaici, completamente integrati in complessi edilizi secondo criteri di replicabilità che risultino funzionali alle tipologie edilizie proprie del territorio e delle zone in cui verrà realizzato l´impianto stesso.

Buoni risultati, almeno a livello di interesse, se si considera appunto che il bando è stato aperto solo due mesi fa. Le domande, lo ricordiamo, dovranno essere presentate entro il 28 dicembre 2007. La Commissione poi le valuterà e stilerà una graduatoria di merito.

Torna all'archivio