[11/07/2007] Trasporti

Firenze, i Verdi non parteciperanno al presidio contro la tramvia

LIVORNO. I Verdi di Firenze non saranno presenti al presidio di protesta dei comitati contro l´inizio dei lavori della terza linea della tramvia fissato per lunedì 16 luglio in viale Morgagni. Lo annunciano i portavoce del sole che ride di Firenze Duccio Braccaloni e Sandra Giorgetti

«Come Verdi fiorentini non possiamo che essere vicini ai cittadini nell’ascolto delle richieste e delle preoccupazioni che sono sollevate riguardo ai lavori delle tre linee della tramvia. Massimo è il nostro impegno affinché siano superate tutte le criticità emerse, sia in fase di cantierizzazione che progettuale, ed affinché si diano tutte le garanzie ambientali, in particolar modo per l’impianto di un numero sempre maggiore di alberi e per evitare il più possibile tagli ingiustificati di alberi storici ad alto pregio estetico e di grande valenza dal punto di vista bioclimatico».

«Il nostro Assessore - proseguono - con tutto il partito dei Verdi, si è impegnato al massimo per evitare il maggior numero di tagli e garantire i fondi per il massimo dei reimpianti possibile, ma se ci sono proposte ulteriormente migliorative o denunce di abbattimenti ingiustificati le ascolteremo e le difenderemo a spada tratta. Le soluzioni tranviarie, per le grandi città rimangono tuttavia tra le soluzioni più efficaci, se progettate e realizzate con razionalità, per salvare le città dal traffico e dal relativo inquinamento».

«Pronti quindi – concludono Braccaloni e Giorgetti - ad ascoltare le ragioni dei manifestanti, ma non possiamo certo partecipare ad una manifestazione, peraltro strumentalizzata, probabilmente anche contro la volontà dei manifestanti stessi, da esponenti della destra come Razzanelli e Donzelli che del qualunquismo e della cattiva informazione fanno il loro tratto distintivo: c’è chi vuole fare il partito dei motorini e chi come i Verdi vuole una mobilità pubblica e pulita».

Torna all'archivio