[05/06/2007] Comunicati

Il ´sole´ negli enti pubblici: ecco tre bandi del ministero

LIVORNO. Si intitolano "Il fotovoltaico nell´architettura", "Il sole a scuola" e "Il sole negli Enti pubblici" e sono i tre bandi pubblicati oggi on line dal ministero dell’ambiente (www.minambiente.it). Il primo è rivolto a Comuni capoluogo di provincia, Comuni in cui insistano territori facenti parti di aree naturali protette di valenza nazionale o regionale di cui alla legge n. 394/1991, Province, Università statali e gli enti pubblici di ricerca, ed è finalizzato alla realizzazione di impianti solari fotovoltaici, completamente integrati in complessi edilizi secondo criteri di replicabilità che risultino funzionali alle tipologie edilizie proprie del territorio e delle zone in cui verrà realizzato l´impianto stesso (taglia compresa tra 1 e 50 kWp).

Stanziati 2.628.559,85 euro, in parte recuperati da fondi non spesi da precedenti bandi nazionali sulle rinnovabili (il testo del Bando è scaricabile dal sito www.minambiente.it). Gli interventi incentivati nel bando sono finanziabili nella misura massima del 50% dei costi ammissibili; in virtù dell´alto valore degli impianti, viene stabilito un limite massimo per il costo ammissibile di 8.500,00 €/kWp installato (per informazioni: fotovoltaicodipregio@minambiente.it.)

Il bando "Il sole a scuola" è invece rivolto ai Comuni e alle Province che siano proprietari di edifici ospitanti scuole medie inferiori o superiori, finalizzato alla realizzazione di impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici e, simultaneamente, avvio di un´attività didattica volta alla realizzazione di analisi energetiche e di interventi di razionalizzazione e risparmio energetico nei suddetti edifici, tramite il coinvolgimento degli studenti. Stanziati 4.700.000,00 euro, in parte recuperati da fondi non spesi da precedenti bandi nazionali sulle rinnovabili. Gli interventi incentivati nel bando sono finanziabili nella misura del 100% dei costi ammissibili; viene stabilito un limite massimo di 10.000,00 euro per edificio scolastico, di cui fino a 1.000,00 euro utilizzabili per supportare l´attività didattica di realizzazione delle analisi energetiche e degli interventi di razionalizzazione e risparmio energetico (per informazioni: ilsoleascuola@minambiente.it).

Il bando "Il sole negli Enti pubblici", infine, è rivolto alle pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici, finalizzato alla realizzazione impianti solari termici per la produzione di calore a bassa temperatura realizzati su edifici pubblici. Stanziati 10.334.422,17 euro, in gran parte provenienti dai residui del vecchio bando "Solare termico per Enti pubblici ed Aziende Gas", che viene contestualmente chiuso.

Le tecnologie incentivate nel bando sono finanziabili al 50% dei costi ammissibili, salvo i casi in cui la quota dell´investimento a carico del soggetto proponente sia coperta attraverso il finanziamento tramite terzi operato da una Esco (Energy Service COmpany), per i quali è previsto un contributo fino al 65% dei costi ammissibili (per informazioni: ilsoleneglientipubblici@minambiente.it).

I tre bandi erano già stati annunciati dal ministro Pecoraro Scanio. Ora le pubbliche amministrazioni hanno uno strumento in più sia per dare il buon esempio, sia per far ‘inquinare’ meno i propri edifici. Se accanto a questo investissero maggiormente anche nel risparmio energetico e rispettassero le leggi sugli acquisti verdi, allora forse saremmo davvero sulla strada giusta.

Torna all'archivio