[24/05/2007] Elettrosmog

Iucn ed Ue: un mammifero europeo su 6 rischia l´estinzione

BRUXELLES - Il primo assessment of all European mammals, effettuato dalla World conservation union (Iucn) per conto della Commissione europea , indica che quasi una specie su sei di mammiferi europei è minacciata di estinzione. Le tendenze della popolazione sono ugualmente allarmanti: il 27% ha popolazioni in declino mentre per il 33% non si conosce nemmeno la tendenza. Solo l,8% sono in aumento, compreso il raro bisonte europeo, grazie ad efficaci misure di conservazione. L’Europa è anche il continente che ospita le specie di felino e di foca più minacciate del Mondo: la lince iberica che ormai è ridotta a 150 individui e la foca monaca che dovrebbe avere una popolazione mediterranea tra i 350 e i 450 individui.

«Questa nuova valutazione - ha detto il direttore generale Iucn Julia Marton-Lefèvre - dimostra che molti mammiferi europei stanno declinando ad un tasso allarmante. Tuttavia, ancora abbiamo la possibilità di invertire questa tendenza, come la situazione del bisonte europeo che è stato salvato dall’ estinzione mostra chiaramente”.

L’Europa ha una ricca biodiversità di mammiferi, dai piccolissimi toporagno all’orso, ma il 15% dei mammiferi terrestri è minacciata e ancora più brutta è la situazione dei mammiferi marini che vedono il 22% delle specie classificate come minacciate di estinzione. Il numero potrebbe essere ancora più alto, visto che per il 44% delle specie c’è una carenza di dati che non ne consente nemmeno la classificazione nelle liste rosse.

Le minacce principali per i mammiferi europei sono il degrado e la perdita dell´habitat, come il prosciugamento delle zone umide disboscamento, seguono l’inquinamento e sovrasfruttamento. Per le specie marine, i nemici sono ancora l´inquinamento e la mortalità causata dagli scontri con le navi e le catture accidentali da parte della pesca industriale. I mari più a rischio sono quelli chiusi: Baltico, Mediterraneo e Mar Nero.

Le due aree del Continente con la più grande biodiversità di mammiferi sembrano essere i Balcani e le cantene montuose in generale, un grande arco che si estende che si estende dai Pirenei, attraverso le Alpi e verso i Carpazi. Il Paese europeo con la più grande biodiversità di mammiferi è risultata la Bulgaria.

Torna all'archivio