[22/05/2007] Aria

Ambiente, California e Connecticut accusano Bush

LIVORNO. Loro ci provano, anche se sono repubblicani come il loro presidente Bush: i governatori Arnold Schwarzenegger della California e Jodi Rell del Connecticut infatti accusano il governo Usa di essere inerte di fronte alle minacce del surriscaldamento globale, di negare le responsabilità umane e addirittura di ostacolare gli sforzi dei singoli stati per attuare misure e leggi più ecologiche.

«È abbastanza preoccupante che il governo federale non abbia ancora preso la minaccia del global warming riscaldamento globale seriamente, ma ancora di più lo sono le prevaricazioni per ostacolare gli sforzi di California e Connecticut che stanno provando a proteggere la sanità pubblica ed il benessere» hanno detto al Washington Post i due governatori.

In effetti la delegazione statunitense sta lavorando per "dirottare" dal tema dei cambiamenti climatici i lavori del prossimo G8 di Rostock. California e Connecticut invece sono due dei dieci Stati Usa che hanno posto maggiore attenzione alle questioni ambientali, approvando misure peraltro previste dal governo centrale per limitare le emissioni di gas serra delle auto.

Ma lo stesso governo federale ha dichiarato che queste nuove misure non potranno essere messe in atto senza l’autorizzazione dell’Environmental protection agency (Epa), che ancora non ha risposto alle richieste della California, dopo diversi mesi.

I due governatori hanno quindi criticato il presidente George W. Bush per la decisione presa nei giorni scorsi che di fatto dà agli enti federali come l´Epa, tempo fino alla fine di 2008, vicino alla conclusione del termine del mandato di Bush, per continuare a studiare che cosa fare per le emissioni di gas serra.

«Per noi – hanno detto Rell e Schwarzenegger – questo suona ancora di più della stesse inerzia, come una smentita inconscia. La California il Connecticut ed altri Stati stanno dimostrando che si può proteggere simultaneamente l´ambiente e l´economia. È ora che il governo federale sia un nostro buon partner oppure che prenda un’altra strada»

L’Epa ha fatto sapere che stanno considerando le varie opzioni dopo che in aprile la Corte suprema Usa ha dichiarato che i gas serra devono essere considerati sostanze inquinanti in base al federal clean air act, smentendo così sia il governo Bush che la politica dell’Environmental protection agency.

Torna all'archivio