[18/04/2007] Parchi

L´oasi di Sammezzano affidata a Legambiente con qualche polemica

REGGELLO (Firenze). Il Circolo di Legambiente di Reggello, Vallombrosa, Pratomagno, esprime soddisfazione per la positiva risposta delle istituzioni locali e di alcuni cittadini alla proposta di gestione di Legambiente della zona di protezione di Sammezzano,che in seguito è stata trasformata in oasi di protezione ai sensi dell’Art. 15 della LRT 3/94.

Le reazioni favorevoli e costruttive, pervenute anche dall’interno del mondo venatorio, sono dovute all’attuale stato di abbandono dell’area e alla necessità di provvedere, con urgenza, a svolgere quelle opere per il miglioramento ambientale necessarie per la fauna. Inoltre l’area è gia sottoposta a divieto di caccia e pertanto nessun altro vincolo si è aggiunto a quanto era già in vigore in precedenza.

Ieri l´istituzione dell´oasi è stata fatta oggetto di un´interrogazione in consiglio provinciale di Rifondazione comunista, alla quale ha risposto l´assessore all’agricoltura Pietro Roselli, che ha spiegato che l’amministrazione provinciale aveva ritenuto di affidarne la gestione per un anno, in maniera sperimentalmente: «In base al bando, che è stato trasmesso a tutti i Comuni ed alle associazioni - sèpiegato Roselli abbiamo ricevuto tante adesioni ma su quella zona lì ci è pervenuta la sola richiesta di questa associazione».

Torna all'archivio