[07/03/2007] Acqua

Acqua, il Prc chiede di rivedere il sistema tariffario

FIRENZE. Sicuramente una delle cose da fare per il governo della risorsa idrica è rivedere il sistema tariffario di tutti gli usi. Rifondazione Comunista parte dall’acqua ad uso domestico «Eliminare le iniquità nel metodo di calcolo della tariffa per il consumo di acqua ad uso domestico», dichiarano la capogruppo di Rifondazione Comunista Anna Nocentini e i consiglieri Leonardo Pieri e Mbye Diaw. «Dalla cronaca locale di venerdì scorso, è emerso un nuovo caso di evidente iniquità nella fissazione della tariffa per il consumo di acqua ad uso domestico.

Attualmente la tariffa prevede l´individuazione di tre scaglioni progressivi, con l´obiettivo di disincentivare un uso eccessivo di tale risorsa scarsa. Nel caso sopra richiamato una famiglia di sette persone è costretta a pagare cifre consistenti per il consumo di acqua a causa del fatto che la tariffa viene calcolata solo in base al consumo complessivo dell´abitazione, senza tenere in alcuna considerazione il numero dei componenti del nucleo familiare». Rifondazione ricorda come anche il difensore civico di Firenze abbia evidenziato casi di forti iniquità nella fissazione della tariffa anche nel caso opposto a quello richiamato (utenza con un singolo consumatore al suo interno, per il quale i costi fissi coprono circa l´80% dell´intera bolletta).

«Peraltro la revisione del calcolo della tariffa - ricordano i consiglieri - è oggetto di attenzione da parte della giunta e del consiglio regionale in riferimento alla discussione sulla proposta di legge regionale sui servizi pubblici locali. Senza dimenticare, infine, che il tema dell´equità tariffaria era stato richiamato con forza anche all´interno della legge di iniziativa popolare sulla ripubblicizzazione del servizio idrico regionale».

Nocentini, Pieri e Diaw vogliono quindi sapere dall´amministrazione «quali misure intende proporre all´Ato di competenza perché intervenga quanto prima per eliminare le iniquità nell´applicazione della tariffa per il servizio idrico».

Torna all'archivio