[08/02/2007] Urbanistica

L´adeguamento dell´A1 e il by pass del Galluzzo al vaglio del comune

FIRENZE. Il progetto di adeguamento dell´autostrada A1 nel tratto Firenze Nord - Firenze Sud ad opera di Società autostrade non è di quelli che passa inosservati: realizzazione di gallerie artificiali e naturali, parcheggi scambiatori, l´ampliamento della carreggiata autostradale, la costruzione dei due by pass all´altezza degli abitati di Galluzzo e di Cascine del Riccio. Queste opere porteranno sicuri benefici ma sono anche causa di impatti (pensiamo ad alcuni tratti del bacino del fiume Greve).

Molto bene fa la commissione urbanistica e infrastrutture di Palazzo Vecchio ad effettuare sopralluoghi e seguire lo stato di avanzamento dei lavori in alcuni dei punti più importanti dell´opera, nel tratto che riguarda il Comune di Firenze. «Questo sopralluogo - ha spiegato il presidente della commissione Antongiulio Barbaro - ha consentito ai membri della commissione di prendere diretta conoscenza dell´insieme delle opere previste e dello stato d´attuazione dei cantieri. Tutto ciò anche in vista dell´imminente completamento dell´iter di approvazione della variante al piano regolatore necessaria per la realizzazione del By Pass Cascine del Riccio».

«La commissione - ha aggiunto Barbaro - intende proseguire con altri sopralluoghi ed in particolare, anche in vista del termine dei lavori della tratta tra Firenze Nord e Scandicci, previsto entro l´estate 2007».

In particolare la delegazione ha fatto tappa nel campo base della tratta B, che va dallo svincolo di Firenze Signa fino a Firenze Certosa. In questo cantiere che comprende i lotti 4, 5, 6 del progetto saranno realizzate due gallerie nell´ambito del tracciato autostradale A1 e altre tre nella realizzazione delle vie d´accesso alla città che sono parte integrante dell´intera opera. Tra queste il by pass del Galluzzo e quello di Cascine del Riccio insieme ad una serie di opere di messa in sicurezza del manto stradale, di adeguamento della carreggiata, di bonifica acustica e ripristino ambientale.

La commissione ha visitato poi la galleria "Poggio Secco" in corrispondenza dell´abitato del Galluzzo, anche questa in corso di realizzazione nella tratta B, che unendosi alla galleria "Del Colle" raggiungerà al termine dei lavori una lunghezza di 2,5 chilometri. Importanti proposte sono state formulate anche per la cava di Monteripaldi, il cui ripristino è già in corso (verrà recuperata riempiendola con i materiali di resulta dai lavori eseguiti per gli altri interventi). In questa zona la commissione urbanistica e il Quartiere 3 hanno proposto che nell´area a verde che si otterrà dal recupero sia mantenuta l´accessibilità pubblica per la libera fruizione dei cittadini. Durante la visita assieme ai tecnici e agli ingegneri di Società autostrade si è parlato anche dei tempi di realizzazione dell´opera che per quanto riguarda il tratto da Firenze Signa a Firenze Certosa sono stabiliti per gli inizi del 2010.

Torna all'archivio