[23/01/2007] Energia

Pannelli solari, la Regione raddoppia gli incentivi

FIRENZE. 750.000 euro per continuare a promuovere la diffusione nel territorio toscano dell´installazione di pannelli solari per il riscaldamento domestico dell´acqua sanitaria. Sono gli incentivi per il solare termico stanziati dalla Regione per il 2007. Una cifra che è più che doppia rispetto a quella del 2006 (300.000 euro) e che servirà a coprire fino al 20% le spese sostenute dagli utenti per interventi con un importo massimo di 5.000 euro. E´ peraltro attivo presso Fidi Toscana anche il Fondo di garanzia, che prevede mutui garantiti dalla Regione, a tassi molto convenienti, fino a 40.000 euro a intervento (per i privati). Al contributo regionale si affianca poi la possibilità di detrazione, nella dichiarazione Irpef, del 55% in tre anni delle spese sostenute, stabilita dalla finanziaria appena varata. Nel 2005-2006 sono stati installati in Toscana circa 22.000 metri quadrati di pannelli.

«La Regione - afferma l´assessore all´ambiente Marino Artusa - ha posto al centro delle politiche ambientali la questione energetica e lo sviluppo delle energie rinnovabili. Lo stanziamento di bilancio per finanziare i pannelli solari termici, che in base alla legge 39 dovranno obbligatoriamente coprire fino al 50% il fabbisogno di acqua calda sanitaria nelle nuove costruzioni e in caso di ristrutturazione urbanistica, è un atto concreto in questa direzione. Del resto l´emergenza ambientale, su cui si sta mobilitando l´opinione pubblica proprio in questi giorni, non consente dilazioni. Dobbiamo abbattere le emissioni in atmosfera dei gas climalteranti con tutti i mezzi, e il ricorso al solare nell´uso domestico è una delle strade da percorrere».

La giunta ha anche approvato che il taglio di tonnellate equivalenti di petrolio (tep) conseguito negli anni 2005-2006 con la promozione dei pannelli solari termici venga tradotto in "titoli di efficienza energetica", i cosiddetti "certificati bianchi" (cioè i titoli che attestano il risparmio energetico obbligatorio per i maggiori distributori di elettricità e gas), attraverso un soggetto accreditato dall´Autorità per l´energia elettrica e il gas.

Per i pannelli installati fino a tutto il 2004 ciò ha portato alla Regione Toscana, grazie all´accordo stipulato con il distributore toscano Consiag Reti, circa 200.000 euro di cui sta per concludersi l´iter di incasso.

«Si è innescato - commenta l´assessore all´ambiente Artusa - un meccanismo virtuoso che offre un importante ritorno economico con vantaggi concreti per i cittadini. La nostra amministrazione ha dimostrato la capacità di interagire con i nuovi strumenti e regole del mercato dell´energia ottenendo risultati ambientali e di risparmio energetico, oltre che la reperibilità di risorse economiche rinnovabili».

Torna all'archivio