[10/02/2006] Aria

Popolazione allergica più informata col bollettino dei pollini

FIRENZE. Che effetto hanno pollini e spore sulle malattie dell’apparato respiratorio? Le articolazioni di agrobiologia e di epidemiologia ambientale dell’Arpat, il Centro interdipartimentale di bioclimatologia dell’Università di Firenze e l’Istituto di biometeorologia del Cnr hanno dato avvio ad una collaborazione volta all’analisi di questi fenomeni. Mercoledì prossimo è in calendario un seminario, in programma alla Direzione Arpat in Via Porpora 22 a Firenze. Obiettivo della giornata è quello di mettere a conoscenza medici, farmacisti e cittadini delle informazioni presenti nel bollettino aerobiologico per la Toscana, che viene pubblicato settimanalmente in internet, sui siti web www.arpat.toscana.it e www.lamma.rete.toscana.it/bioclima.

Il seminario vuole riflettere sullo sviluppo di questo servizio in Toscana, in sinergia con le reti nazionali, e sull’uso dei bollettini. In particolare ha l’obiettivo di incrementare l’utilizzo dei calendari pollinici e sporologici locali da parte dei medici e dei pazienti nella gestione delle malattie allergiche, coinvolgendo nella diffusione dei dati varie organizzazioni (comuni, farmacie, uffici del turismo ecc...) come avviene già in alcune parti d’Europa.

Torna all'archivio