[02/11/2006] Comunicati

Vigni (Se) applaude a Bersani: «L´ambiente nuova frontiera del Pd»

ROMA. Il ministro Pier Luigi Bersani ha rilasciato ieri un’intervista al quotidiano La Stampa nella quale, parlando della finanziaria e del Partito Democratico, afferma con forza che la nuova priorità è l’emergenza ambientale. «Bisogna costruire per tempo – ha detto Bersani – la prospettiva del dopo-Kyoto, riformulando tutte le intese sulla limitazione delle emissioni inquinanti che scadono nel 2012: ci sono troppi Paesi fuori dall’accordo ed una politica sul clima non può fare passi in avanti se non riusciamo a coinvolgere Stati Uniti, Cina e India».

E l’intervento del ministro è particolarmente piaciuto a Sinistra Ecologista, che lo ha così commentato attraverso le parole del portavoce nazionale Fabrizio Vigni (Nella foto): «Bersani ha pienamente ragione: per costruire un partito nuovo bisogna guardare ai problemi del nuovo secolo, e l’ambiente è una delle grandi priorità che dovranno caratterizzare il Partito Democratico».

«Siamo di fronte a problemi dirompenti – ha aggiunto - , primo tra tutti quello dei mutamenti climatici, che richiedono grandi e coraggiosi cambiamenti a livello planetario. Per scongiurare il rischio di catastrofi ecologiche bisogna orientare l’economia nella direzione della sostenibilità: sarà questa una delle più grandi sfide di questo nuovo secolo. L’ambiente è una delle frontiere nuove per i socialisti e i democratici in ogni parte del mondo. E la costruzione di un partito nuovo in Italia deve misurarsi fino in fondo con questo tema. L’impegno di Sinistra Ecologista e degli ambientalisti dell’Ulivo – conclude Fabrizio Vigni – va esattamente in questa direzione».

Torna all'archivio