[20/01/2006] Rifiuti

De Zordo: «Subito un piano senza inceneritori»

FIRENZE. Ornella De Zordo (nella foto) e Riccardo Brussi di Unaltracittà/Unaltromondo intervengono nel dibattito relativo agli inceneritori nella piana criticando le posizioni della Margherita fiorentina sulla politiche di gestione dei rifiuti «che hanno sapore anacronistico e cozzano con la visione aperta al dialogo espressa recentemente dal governo regionale con le dichiarazioni dell´assessore all´ambiente Marino Artusa. Ci chiediamo perciò quali e quanti interessi ci siano dietro la costruzione e la gestione degli inceneritori per far arrivare il capogruppo della Margherita a Palazzo Vecchio a chiedere le dimissioni di Artusa, colpevole di aver aperto, addirittura, un tavolo di concertazione sulla questione».

De Zordo e Brussi proseguono affermando che quanto espresso dal governo regionale «ha il merito di tracciare una strada dove si tiene conto di quanto espresso dal territorio e dai cittadini in questi mesi, rimettendo legittimamente in discussione il piano dei rifiuti. L´apertura del tavolo di concertazione non è il massimo dal punto di vista della democrazia partecipativa, ma è certamente un primo importante passo per definire politiche in grado di rispondere alle esigenze dell´attuale concetto di modernità».

Per Riccardo Brussi «se entriamo nel merito delle dichiarazioni di Artusa ci convincono quando si afferma la necessità di spingere la raccolta differenziata fino al 55%, riducendo anche i rifiuti del 15% e unificando i gestori dei vari Ato». «Allo stesso tempo - conclude Brussi - rifiutiamo nettamente la politica dell´incenerimento perché crediamo che la Strategia Rifiuti Zero consenta una gestione virtuosa dei rifiuti senza dover incenerire niente, ed è per questo motivo che Unaltracittà/Unaltromondo aderisce e invita a parteciparare alla manifestazione regionale contro tutti gli inceneritori che si terrà a Firenze il pomeriggio del 28 gennaio».

Torna all'archivio