[09/06/2006] Comunicati

Sciopero generale nella provincia di Livorno mercoledì 14

LIVORNO. Forti critiche alle amministrazioni locali sul fronte dei servizi pubblici stanno alla base dello sciopero generale indetto nella provincia di Livorno per mercoledì 14 giugno, da parte dei sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil. I loro segretari questa mattina ne hanno illustrato i contenuti e le motivazioni in una conferenza stampa. Nel documento che proclama lo sciopero si fa riferimento all’assenza «di politiche nazionali a sostegno delle attività produttive», ma si rileva anche che «le azioni di governo locale hanno mostrato limiti».

«I diffusi campanilismi – scrivono Cgil, Cisl e Uil – hanno impedito la concertazione in termini di risultati concreti. La mancata affermazione di una governance territoriale forte non ha permesso di definire un comune obiettivo in relazione ai fattori strategici territoriali quali l’energia, i rifiuti, la mobilità e le infrastrutture, i servizi sociosanitari, la formazione, ed ha avuto oltretutto riflessi negativi in termini di qualità dei servizi e dei livelli delle tariffe». Mercoledì prossimo si svolgeranno due manifestazioni, in occasione dello sciopero, una nella città capoluogo e una a Piombino.

Torna all'archivio