[09/06/2006] Aria

Gli incentivi per l’acquisto di mezzi elettrici uniscono la sinistra

FIRENZE. Quali e quanti incentivi per veicoli elettrici sono stati richiesti dai cittadini dal luglio 2003 e in particolare nel 2005 e 2006? Quali risorse finanziarie sono state utilizzate ed erogate finora per la concessione degli incentivi? Ce ne sono di residue? Sono alcune delle domande rivolte, in una interrogazione al sindaco Leonardo Domenici, da Ornella De Zordo, capogruppo di Unaltracittà-unaltromondo, e dai consiglieri Leonardo Pieri (Rifondazione Comunista), Gregorio Malavolti e Daniele Baruzzi (Ds) e Luca Pettini (Comunisti Italiani).

I cinque consiglieri di Palazzo Vecchio ricordano che «la Regione Toscana ha assegnato un contributo pari 998milaeuro per l´erogazione di contributi per l’acquisto di veicoli elettrici» a Firenze, Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa». Questi incentivi, viene sottolineato nel testo dell’interrogazione, «sono disponibili dal luglio 2003 e hanno avuto una prima fase significativa di richieste da parte dei cittadini stessi. Le quote, però, sono rimaste inalterate dal 2003».

Torna all'archivio