[06/06/2006] Rifiuti

«L´Emas a garanzia della centrale a biomasse di Diecimo»

LUCCA. All’indomani della consegna della certificazione Emas, Cartiera lucchese presenta anche la pubblicazione della Dichiarazione ambientale, un documento pubblico che riassume tutti gli aspetti ambientali legati allo stabilimento di Diecimo, che nelle intenzioni dei dirigenti è un’ulteriore prova di trasparenza nei confronti della comunità locale e dei propri clienti.

«Per noi – afferma Massimo Pasquini, amministratore delegato di Lucart – l’ottenimento di questo riconoscimento è un ulteriore tassello nell’affermazione delle nostre politiche di rispetto e di tutela dell’ambiente».
La registrazione Emas avviene poi in un momento molto importante per l’azienda, in cui si è iniziato a discutere in maniera costruttiva del progetto della centrale a biomasse di Diecimo.

«Centrale a biomasse – conclude Pasquini - che, tra l’altro è stata inserita come miglioramento ambientale nell’iter valutativo dell’Emas ed è stato riconosciuto come tale dagli organismi italiani ed europei che hanno rilasciato la registrazione Emas. Ci auguriamo che anche il territorio comprenda come l’impianto in progetto segua i criteri di sostenibilità ambientale che ci contraddistinguono».

L’ottenimento dell’Emas vuole quindi essere, oltre che una garanzia di buone pratiche ambientali, un ulteriore momento per dialogare con le componenti del territorio più aperte e più disponibili, per discutere non solo della centrale ma anche della complessiva situazione ambientale della Media Valle del Serchio.

Torna all'archivio