[28/05/2009] Parchi

´E… state nei parchi´ i ragazzi in vacanza con ministero dell’ambiente e associazioni ambientaliste

PORTOFERRAIO (Livorno). Uscirà il primo giugno con scadenza a 10 giorni, il bando “E...state nei parchi” promosso dal ministero dell’Ambiente, in collaborazione con Wwf, Marevivo, Legambiente e Cts.
La direttrice di Legambiente, Rossella Muroni, spiega che «Seicento ragazzi, dai 6 ai 14 anni, saranno selezionati in base al reddito familiare (certificato Isee) e prevedendo una partecipazione in egual misura dal nord, centro e sud, passeranno l´estate nelle strutture delle associazioni a contatto con la cultura della natura e del mare nei parchi nazionali e nelle aree marine protette».

Per Legambiente i Centri di educazione ambientale (Cea) coinvolti sono tutti in Toscana: Mulino delle Cortine (Foreste Casentinesi), Arcipelago Toscano (Isola d’Elba), Frignoli (Parco Nazionale Appennino Tosco-emiliano).

L’iniziativa "E...state nei parchi", è un’esperienza pilota, finanziata dal ministero e permetterà ai ragazzi di passare una settimana a contatto con la natura e avvicinarsi concretamente alle buone pratiche di rispetto e difesa del territorio e dell’ecosistema, grazie ai progetti di educazione ambientali proposti dagli operatori delle associazioni partner.

Saranno riservati trecento posti ai ragazzi provenienti dalle aree colpite dal sisma dell´Abruzzo, i quali saranno ospiti del ministero Cento di loro risiederanno presso i Cea Legambiente Il grande Faggio (Pretoro-Parco Nazionale della Majella), Fillide (Amandola-Parco Nazionale dei Monti Sibillini) e Scuola Verde (Isola del Gran Sasso-Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga)».

Il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, spiega che «Più di seicento ragazzi, quest’estate, per una settimana, avranno l’opportunità di imparare divertendosi i principali concetti del rispetto della natura e della tutela dell’ecosistema. E, su iniziativa del ministero, saranno accompagnati a scoprire le meraviglie del nostro patrimonio naturale e della biodiversità che lo fa vivere e crescere all’interno dei Parchi nazionali e delle Aree marine protette».

Il bando per la selezione degli altri partecipanti sarà disponibile a partire da lunedì 1 giugno sul sito del ministero (www.minambiente.it) e su quelli delle associazioni che prendono parte all’iniziativa. I partecipanti dovranno auto dichiarare la propria fascia di reddito familiare (20mila – 30mila - 50mila e sopra i 50mila) sulla base della quale dovranno versare una quota di partecipazione.

Torna all'archivio