[22/05/2006] Consumo

Sono i 97 comuni toscani Ogm free

FIRENZE. Un piccolo comune italiano su quattro è già "Ogm free". Lo ha reso noto Coldiretti in occasione di "Voler bene all’Italia", la festa nazionale della Piccola Grande Italia promossa da Legambiente con il patrocinio del Presidente della Repubblica.
«Sono complessivamente 1.574 le amministrazioni dei piccoli comuni - sottolinea la Coldiretti - che hanno già adottato delibere per proteggere il proprio territorio dai rischi delle contaminazioni del biotech, con il sostegno di un vasto movimento di opinione trasversale dal punto di vista politico e sociale riunito nella coalizione Liberi da ogm».

Una contrarietà al biotech nei piatti del Made in Italy particolarmente forte nei piccoli comuni che rappresentano ben i 2/3 del totale di
2.355 amministrazioni comunali che hanno aderito a livello nazionale all’iniziativa.

La Toscana, dove pure è stato lanciata l’iniziativa “comuni Ogm free” è a metà della classifica per numero di comuni liberi da Ogm, con 97 con amministrazioni comunali che hanno dichiarato il proprio territorio libero da Ogm, 51 delle quali sono piccoli comuni sotto i 5.000 abitanti.

Il maggior numero di piccoli comuni Ogm free si trova in Piemonte (394), seguito dalla Lombardia (202), dalla Campania (196), dal Veneto (192), Lazio (171), Sardegna (137) ed Emilia Romagna (127).

Torna all'archivio