[17/03/2009] Energia

A Reggio Emilia va in scena un concerto alimentato da bici generatori

LIVORNO. Un concerto alimentato da bici generatori. Non è una bufala, ma l’iniziativa che si svolgerà nell’aula magna dell’Istituto d´arte "Chierici" (Reggio Emilia) organizzato dalla Provincia di Reggio-Emilia, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna. L’esperimento si svolgerà all’interno della 16esima edizione delle Festa dell´aria per festeggiare l´arrivo della primavera, per promuovere comportamenti più rispettosi dell´ambiente e ricordare quanto sia importante muoversi in modo sostenibile inquinando meno.
L´iniziativa promossa dalla Regione, dall´Ufficio scolastico regionale e dall’Itineroteca Emilia-Romagna invita tutti gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori, gli insegnanti e le famiglie a lasciare l´auto in garage e ad andare per un giorno a scuola a piedi, in bicicletta o in autobus.

Continuando sulla strada delle buone abitudini riparte anche la terza edizione di “Conta i tuoi eco chilometri” il concorso dedicato ai ragazzi delle scuole che premia i comportamenti più sostenibili con gite nei Parchi della regione. Lo scorso anno i risultati sono stati sorprendenti: 35mila eco-chilometri percorsi per un totale di 20 tonnellate di CO2 non prodotta, arrivando quasi a triplicare il risultato del 2007. Per partecipare al concorso gli insegnanti e le scuole devono compilare il format a questo indirizzo: http://www.ermesambiente.it/ecokm

La mattina del 19 marzo via al concerto alimentato da bici generatori nell’aula magna dell’Istituto d´arte "Chierici". Sarà presente l’Assessore all’Ambiente della Provincia Alfredo Gennari che darà il via alla staffetta composta dagli studenti che si alterneranno sulle bici per alimentare l’amplificatore di un musicista. L’assessore Regionale all’Ambiente Lino Zanichelli che l’anno scorso a Modena nell’analogo concerto-pedalato per primo salì in sella, sottolinea come questo rappresenti “Un gesto simbolico per far comprendere quanto sia faticoso produrre energia e come sia importante non sprecarla”.

Sul palco Sara Loreni, finalista del concorso “La Musica Libera, Libera la Musica” organizzato da Magazzini Sonori/Free Zone, RadioEmiliaRomagna e Mei riservato ai musicisti, compositori ed esecutori, residenti nella regione Emilia-Romagna. Chanson française e Jazz sono i principali nutrimenti della collaborazione fra Paolo D´Errico e Sara Loreni che inventano melodie eleganti, sonorità ed arrangiamenti dal gusto retrò e accompagnano testi in italiano e francese talvolta narrativo-simbolici, talvolta onirici e stranianti.

L’iniziativa è realizzata grazie alla collaborazione della web radio Radio Emilia-Romagna, del portale regionale Magazzini Sonori e di Audiocoop - MEI.

Torna all'archivio