[24/11/2008] Parchi

Il traffico di animali selvatici corre sul web

LIVORNO. L´International fund for animal welfare (Ifaw) e Taobao, il più importante sito di vendite on-line della Cina, hanno annunciato una serie di attività congiunte per contrastare la vendita illecita su internet di animali selvatici.
Insieme alla crescita di internet aumentano anche i traffici illeciti e tra questi quello degli animali, con un effetto devastante sulla fauna protetta e sugli ecosistemi. Rapidità degli scambi e anonimato del commercio pongono ad internet una sfida per la salvaguardia della natura e l´applicazione delle norme nazionali ed internazionali.

Secondo il rapporto dell´Ifaw "La mort@clavier portant", un´inchiesta sul traffico di specie minacciate sul web, «il commercio della fauna selvatica su internet fa pesare una minaccia importante e immediata sulla sopravvivenza di numerose specie minacciate».

Secondo l´Ifaw più di 7.000 prodotti realizzati con animali selvatici sono in vendita su 183 siti web in 11 Paesi e l´avorio rappresenta il 73% di tutti i prodotti presi in esame. I secondi della lista sono gli uccelli esotici (20%) poi vengono i primati, i grandi carnivori ed altri animali protetti.

Per questo Ifaw e Taobao hanno lanciato una campagna destinata all´opinione pubblica per far comprendere l´insostenibilità del commercio degli animali selvatici su internet. Il sito di Taobao ha avviato una serie di attività in linea per incoraggiare la partecipazione dei consumatori alla lotta contro il commercio illegale degli animali e dei prodotti confezionati con loro parti. Taobao ha anche aperto un "angolo" Ifaw dove i Net-cittadini possono segnalare le attività illecite di vendita di animali, in cambio avranno un dono dall´Ifaw e informazioni sulla difesa della natura.

Grace Ge Gabriel, direttrice dell´Ifaw per l´Asia, sottolinea che "Dal 2005, Ifaw ha effettuato numerose inchieste sul commercio illecito di animali selvatici in linea in Cina e ricevuto un sostegno immenso da parte delle agenzie governative e delle società internet. E´ estremamente soddisfacente poter constatare che i risultati della nostra inchiesta sono stati utilizzati per migliorare l´applicazione della legge e che il 95% degli illeciti provenienti da animali selvatici che abbiamo trovato in linea sono stati eliminati dai gestori dei siti web».

La direttrice vendite di Taobao, Yong Zhang, spiega che «Tabao prende molto seriamente la responsabilità sociale di impresa. Vogliamo che i nostri clienti realizzino le loro operazioni commerciali in un ambiente sicuro, ecologico e rispettoso degli animali».

Torna all'archivio