[22/10/2008] Comunicati

L´Europa che innova è ecologica e creativa

LIVORNO. E´ iniziata oggi a Lione, e si concluderà il 24 ottobre, la Conferenza Europa Innova 2008, che serve anche a determinare le azioni da intraprendere per accelerare l´innovazione in seno all´Unione Europea. Europa Innova è sostenuta dalla Commissione europea che intende così promuovere la messa in rete dei professionisti europei dell´innovazione.

«L´approccio intende essere pratico - spiegano gli organizzatori - ai progetti lanciati nell´ambito dell´iniziativa Europa Innova si accompagneranno, quindi, anche gli strumenti e i modelli sviluppati per stimolare la commercializzazione di nuove idee. Inoltre, un´attenzione particolare sarà data ai settori considerati più promettenti: l´eco-innovazione, le scienze della vita e le industrie creative».

La presidenza francese di turno dell´Ue spiega che l´obiettivo della conferenza «è quello di potenziare le politiche e di sviluppare gli strumenti che favoriscono l´innovazione tramite scambi di esperienze, di buone pratiche, di idee nuove o, ancora, facendo incontrare i protagonisti dell´innovazione. In questo senso, la conferenza esplorerà i mezzi per stimolare il trasferimento di conoscenze, non solo tra gli organismi di ricerca e le imprese, ma anche tra le stesse imprese. Durante l´incontro si parlerà anche di come potenziare la capacità di innovazione dell´industria europea tramite partnership strategiche. Infine, una delle poste in gioco della conferenza sarà quella di esaminare gli strumenti da adottare per creare e mantenere un ambiente economico adatto allo sviluppo delle imprese innovatrici e all´accelerazione dell´innovazione al loro interno: sostegno allo sviluppo delle industrie dei servizi a prevalenza di conoscenza, nuovi mezzi per ottimizzare le performance dei poli di competitività, nuove pratiche imprenditoriali e facilitazione degli accessi al finanziamento e ai diritti di proprietà intellettuale».

Alla conferenza parteciperà, con il sostegno della Commissione europea, la comunità Europa Innova, circa 300 attori europei coinvolti in una trentina di reti di scambi e di riflessione che hanno l´obiettivo di stimolare l´innovazione, ma anche altri protagonisti dell´innovazione, provenienti dalla politica, dalla ricerca e dall´impresa, che indicheranno pratiche e percorsi per dare un nuovo impulso alla politica europea dell´innovazione.

La manifestazione si svolgerà seguendo tre temi centrali suddivisi in 9 sessioni: Accelerare le imprese innovatrici: L´economia della conoscenza del nostro secolo porta le imprese ad innovare e a proporre prodotti incessantemente rinnovati allo scopo di cogliere le opportunità di crescita. In questo contesto, anche gli strumenti e le politiche di sostegno sono chiamati ad evolvere. Nuove relazioni di collaborazione andranno sviluppate. Durante le sessioni si studieranno principalmente tre ambiti promettenti: lo sviluppo dell´innovazione nell´industria dei servizi a prevalenza di conoscenza, la cooperazione intercluster e le nuove modalità dell´imprenditorialità.

Far emergere le imprese globali: Per assicurare all´Europa una posizione di competitività forte e sostenibile a livello mondiale è necessario un approccio globalizzato dell´innovazione. Essere leader a livello mondiale, significa essere al centro dei trasferimenti di conoscenze internazionali, significa assicurare la tutela e la valorizzazione delle sue innovazioni, significa anche essere i precursori sui nuovi mercati. Le sessioni si concentreranno su tre ambiti che svolgono ruoli determinanti nell´emergere di imprese globali: i mercati in espansione, lo sviluppo dei trasferimenti di conoscenze e, infine, i nuovi modi per acquisire e proteggere i diritti di proprietà intellettuale.

Modellare le imprese di domani: Durante queste sessioni si offrirà una panoramica su tre dei settori più promettenti in Europa, non solo sul piano della competitività e dello sviluppo economico, ma anche su quello del miglioramento della qualità di vita e del benessere dei cittadini europei. Verranno presentati studi di caso per ogni settore. Molto interessanti le tre sessioni di questa tematica: Le scienze della vita: sviluppare una formula competitiva a livello regionale; Le industrie creative: fare affari con le professioni della creazione; L´eco-innovazione: plasmare il futuro durante la quale si parlerà di Nuovi modelli per portare la ricerca sui mercati delle energie rinnovabili e dell´efficacia energetica; L´analisi del ciclo di vita; Finanziare l´eco-innovazione.

Torna all'archivio