[06/10/2008] Comunicati

Onu e Cina: il cambiamento climatico si combatte trasferendo le tecnologie

LIVORNO. Cina ed Onu stanno organizzando insieme una riunione di alto livello sui cambiamenti climatici che si terrà il 7 e l’8 novembre a Pechino e che avrà come tema "Lo sviluppo tecnologico e la tecnologia", legato alla lotta al cambiamento climatico. Secondo Sha Zukang, segretario generale aggiunto dell´Onu per gli affari economici e sociali, «Il trasferimento di tecnologia costituisce qualcosa di enormemente importante per rispondere ai cambiamenti climatici. Con il finanziamento del trasferimento di tecnologia, questo costituisce uno dei modi per realizzare l´adattamento e la riduzione degli impatti. L´effettiva azione internazionale sul cambiamento climatico richiederà dei progressi riguardo al problema del trasferimento della tecnologia, affrontato durante la Convenzione quadro dell´Onu sul cambiamento climatico (Unfccc) e che è stata anche l´aspetto principale del piano d´azione di Bali. In questo contesto, la conferenza fornirà un forum per discussioni aperte, pratiche e pragmatiche sul trasferimento della tecnologia e il cambiamento climatico. La conferenza si concentrerà su opzioni pratiche e soluzioni per scavalcare gli ostacoli posti allo sviluppo della tecnologia ed al suo trasferimento. Speriamo che sia una per i Paesi membri e le altre parti impegnate pubblicamente e che sono lontani dal rispettare il quadro dei negoziati. L´obiettivo di questa conferenza è quello di sostenere il processo dell´Unfccc, in particolare la prossima conferenza dell´Onu sul cambiamento climatico che si terrà nel dicembre 2008 a Poznan, in Polonia».

La Cina vuole evidentemente giocare un ruolo da protagonista nel cammino che porterà a Copenaghen ed al nuovo protocollo sul post-Kyoto: la conferenza di Pechino sarà presieduta dal primo ministro Wen Jiabao in persona che affiancherà il segretario dell´Unfccc, Yvo de Boer e l´ex premier britannico Tony Blair.

Il rappresentante della Cina all´Onu, Liu Zhenmin, ha detto che «durante gli anni passati, gli sforzi internazionali per sviluppare e trasferire le tecnologie pulite hanno subito ritardi in rapporto ai bisogni e il meccanismo e il sostegno finanziario non sono stati ancora stati messi in atto. Visto che molti Paesi hanno punti di vista diversi su questo problema, la comunicazione e il dialogo aiuteranno ad approfondire la mutua comprensione, a trovare un terreno comune ed a lavorare insieme per promuovere lo sviluppo tecnologico ed il trasferimento. L´obiettivo della conferenza di alto livello è quello di fornire una piattaforma di dialogo per la cooperazione internazionale nello sviluppo tecnologico e il trasferimento. Speriamo che questa conferenza aiuterà i Paesi a trovare un certo consenso sullo sviluppo e il trasferimento tecnologico per rispondere al cambiamento climatico al fine di promuovere meglio gli sforzi per affrontare il cambiamento climatico».

Torna all'archivio