[04/07/2008] Parchi

Baby-boom nelle oasi di Orbetello e Burano

ORBETELLO (Grosseto). Il Wwf annuncia uno straordinario successo riproduttivo nelle Oasi di Orbetello e Burano. Il boom di nascite sarebbe dovuto ai 54 nidi artificiali installati lo scorso inverno ed a 20 zattere per la nidificazione delle sterne, che sono andti ad incrementare quelli già posizionati negli scorsi anni.

Upupe, assioli, ghiandaie marine, gheppi, cince, storni e passeri hanno trovato una comoda casa ed hanno messo su famiglia.

Il wwf ritiene particolarmente importante il successo avuto delle piattaforme per aiutare le nidificazione nell´Oasi di Orbetello della sterna comune e del fraticello, che erano disturbate dalle attività umane che avevano portato alla istruzione delle isole che utilizzavano. Nel 2006 e 2007 si era registrato uno scarsissimo risultato riproduttivo, con le 15 piattaforme piazzate nella laguna queste specie i sterne hanno invertito il trend negativoi

«La laguna di Orbetello rappresenta l´unico sito di nidificazione per queste due specie in tutta la costa tirrenica italiana – dice Fabio Cianchi, direttore dell´Oasi Wwf di Burano e Orbetello - . Questo successo ci ha convinti della necessità di incrementare per la prossima stagione riproduttiva le zattere, in modo tale che la popolazione delle sterne di Orbetello possa in breve ritornare a rappresentare un nucleo veramente significativo per il nostro Paese».

Vanno bene anche le nidificazioni di specie che non utilizzano i nidi artificiali: a Burano si sono riprodotti il raro cuculo dal ciuffo, i cavalieri d´Italia, i porciglioni, le gallinelle, le folaghe, i fratini, ecc., e ad Orbetello, oltre al cavaliere d´Italia simbolo dell´Oasi, sono nati pulcini di volpoca, airone guardabuoi, garzetta, airone cenerino, cuculo dal ciuffo, rigogolo.

Torna all'archivio