[02/07/2008] Energia

Risparmio energetico, pubblicata la guida alle detrazioni fiscali

LIVORNO. Chi ha intenzione di richiedere la detrazione fiscale del 55% per il risparmio energetico ha uno strumento in più per farlo: l’Agenzia delle Entrate ha diffuso la nuova Guida alle detrazioni fiscali aggiornata alla legge finanziaria del 2008 e al Decreto interministeriale 7 aprile 2008.

La guida divisa in cinque capitoli infatti illustra in che cosa consiste l’agevolazione, gli interventi interessati, la tipologia di spesa e la relativa detrazione e gli adempimenti necessari per ottenerla.

Viene dettagliatamente descritta la procedura per accedere alle detrazioni: i certificati necessari, i documenti da trasmettere per mezzo raccomandata o per via telematica all’ Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente (Enea), come fare i pagamenti, i principali adempimenti da osservare e il contenuto del certificato di asservazione per ogni singolo intervento.

La guida inoltre, fornisce lo schema dell’attestato di qualificazione energetica, quello per la procedura semplificata per la determinazione dell’indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale dell’edificio e le relative tabelle aggiornate dei valori limite dell’indice di prestazione energetica e quelle dei valori limite della trasmittanza termica (che è stata sostituita e che ha effetto retroattivo); la scheda informativa per gli interventi e i valori minimi dei coefficienti di prestazione delle pompe di calore.

La legge finanziaria per il 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244) ha infatti prorogato fino al 31 dicembre 2010 le agevolazioni fiscali introdotte dalla legge finanziaria del 2007 spettanti ai cittadini che sostengono delle spese per il conseguimento del risparmio energetico nella propria abitazione o nella propria impresa. I benefici consistono in una detrazione dalle imposte sui redditi (Irpef o Ires) del 55% delle spese sostenute, entro un limite massimo che varia a seconda della tipologia dell’intervento seguito.

La legge finanziaria per il 2008 non è limitata solo al prorogare il termine ma ha previsto - con decorrenza dal 1° gennaio 2008 – anche l’esonero dalla presentazione della certificazione per la sostituzione di finestre e per l’installazione di pannelli solari; la possibilità di ripartire la detrazione da 3 a 10 anni, a scelta del contribuente (per gli interventi di risparmio energetico realizzati nel 2007, rimane l’obbligo di ripartire la detrazione in tre rate annuali di pari importo) e l’estensione dell’agevolazione anche per l’installazione di altri tipi di impianto di riscaldamento (pompe di calore elettriche e a gas).

La normativa in materia poi, è stata integrata con le disposizioni del decreto 26 ottobre 2007. Il decreto ha ampliato la definizione di tecnico abilitato per il rilascio dell’asseverazione, dell’attestato di certificazione o qualificazione energetica e della scheda informativa. Ha previsto la possibilità, in caso di più interventi per lo stesso edificio o immobile, di produrre una documentazione unitaria anche per l’attestato di certificazione o qualificazione energetica e per la scheda informativa relativa ai lavori realizzati (e non solo per l’asseverazione, come indicava il precedente decreto) e ha chiarito i requisiti tecnici che devono possedere i pannelli solari (certificazioni) per essere ammessi all’agevolazione. (es)

Torna all'archivio