[26/05/2008] Trasporti

Online tutte le piste ciclabili di Firenze

FIRENZE. Ora le piste ciclabili si possono osservare al computer, da casa. Questa l’interessante novità proposta dal comune di Firenze. Si tratta di una mappa dettagliata della città consultabile, scaricabile e stampabile con tutti i 61 chilometri di piste che collegano il centro con i viali, i viali con la periferia, con il polo universitario, le Cascine; i tratti che mettono in comunicazione Careggi con Scandicci, Firenze con Sesto e inoltre sono segnalati gli 11 mila posti bici.

«Si tratta di un servizio importante per il cittadino - ha dichiarato l´assessore all’ambiente Claudio Del Lungo- una mappa costantemente aggiornata in cui non solo ci sono i tratti di piste già costruiti, ma anche quelli che si stanno costruendo o che verranno costruiti a breve. Non solo. La scelta dell´on line è una scelta per risparmiare carta e avere un servizio sempre efficiente».

Accedere al servizio è semplice: basta andare sul sito del comune (www.comune.fi.it) e collegarsi all´assessorato all´ambiente, inserire il nome di una strada per vedere apparire la pista relativa o i collegamenti ciclabili utili. Dal 2004 i chilometri di piste ciclabili in città sono quasi raddoppiati (dai 34 agli attuali 61) e sono destinati ad aumentare ulteriormente, ma complessivamente tutto il servizio a sostegno della mobilità ciclabile è migliorato. Ad esempio dallo scorso 1 gennaio è in azione una squadra permanente della Sas, per la manutenzione continua delle piste, pronta a tappare buche e a ripristinare la verniciatura rossa là dove è venuta meno per altri lavori in corso.

«Il percorso rosso - ha continuato Del Lungo- è utile a mantenere la direzione della pista soprattutto quando si interrompe negli incroci semaforici. Aiuta il ciclista a non perdere di vista il percorso».

Ma la mappa on-line sarà molto utile anche quando entrerà in funzione il Bike-sharing (il bando per il gestore è previsto in autunno) con 50 punti di distribuzione e 800 mezzi destinati a raddoppiare nel giro di due anni. L´obiettivo del Bike –Sharing- dichiarano dall’amministrazione comunale- è quello di mettere in piedi un sistema integrato del trasporto pubblico che sia efficiente, ecologico e salutare. Vediamo come sarà strutturato. In alcuni punti individuati come strategici dall´analisi dei flussi di traffico, verrà installata una stazione dove sarà possibile prelevare la bici usando una tessera magnetica; la bici può poi essere riconsegnata in un punto diverso da quello dove è stata presa, proprio per creare una forte integrazione con diversi mezzi di trasporto. Le stazioni di distribuzione delle biciclette saranno distanti massimo 300 metri l´una dall´altra e in ciascuna saranno disponibili almeno 15 biciclette in ogni momento della giornata, grazie ad un sistema di redistribuzione dei mezzi continuo.

Un abbonamento per noleggiare le bici costerà 35 euro l´anno e la prima mezz´ora è gratis, ma si stanno studiando anche abbonamenti di 3 o 5 settimane per turisti o per chi si ferma a Firenze solo per brevi periodi. I nuovi distributori automatici di biciclette saranno soprattutto nel centro storico, nelle piazze, vicino agli alberghi, presso le stazioni e i centri congressuali, alle fermate degli autobus. Si tratta di biciclette robuste, affidabili, dotate di sistema Gprs e dispositivi antivandalismo. Costo complessivo del progetto è di 1milione 350mila euro. Ovviamente anche questo servizio andrà in rete.

Gli indirizzi per collegarsi alla mappa delle piste sono:
http://62.48.35.201/firenzeciclo/
http://www.comune.fi.it/opencms/export/sites/retecivica/amm/il_comune/giunta/dellungo.htm

Torna all'archivio