[31/03/2008] Parchi

Tornano Giotto e Tessa: falchi pellegrini sul Duomo di Firenze

FIRENZE. Cambiamenti climatici, talvolta scarsità di cibo, portano a nuovi avvistamenti di animali selvatici in città. A dire il vero, il caso di cui stiamo parlando è una vecchia conoscenza della città di Firenze. Si tratta del Falco Pellegrino che nidifica sul Duomo pare da 5-7 anni (anche se la nidificazione è stata accertata solo nella primavera 2006). Il Falco pellegrino (Falco peregrinus) sta ormai colonizzando moltissime città italiane (lo sviluppo di progetti di conservazione e tutela ne ha fatto aumentare gli esemplari, trovano maggior disponibilità di cibo nelle aree urbane, siti di nidificazione idonei e assenza di predatori) e Firenze, insieme a Bologna e Roma, è la città dove la nidificazione del Falco è accertata e ben documentata da lungo tempo.

La provincia ha deciso di proseguire il progetto di monitoraggio del Falco pellegrino urbano, seguendo in diretta video la coppia di Falchi (Giotto il nome del maschio e Tessa della femmina) che ha scelto di nidificare nella cupola del Brunelleschi, per consentire, in un luogo ricco di arte e storia, lo studio agli esperti e la sensibilizzazione ai cittadini. Ad oggi la femmina ha deposto 4 uova: dopo la cova che durerà 31-33 giorni, sarà possibile assistere alla nascita in diretta dei pulcini verso la fine del mese di aprile. Per il 2008, lo staff di Ornisitalica ha sostituito la microtelecamera posizionata l´anno scorso, con un modello più potente e ad alta definizione che restituisce immagini di qualità superiore, avendo cura di operare con molto anticipo così da non arrecare disturbo ai falchi.

Torna all'archivio