[31/03/2008] Aria

Mobilità sostenibile: la "Vianuova" di Prato

PRATO. Continua l’impegno dell’amministrazione comunale per il miglioramento della qualità dell’aria e per il complessivo miglioramento della qualità della vita in città, che si attua anche attraverso investimenti per la mobilità alternativa. Su questo fronte, tra l’altro, continuano i riconoscimenti a livello nazionale per il lavoro svolto dal comune di Prato. Infatti la città del tessile è stata scelta come partner dal comune di Bolzano per il progetto dell´Unione europea ´Vianova´, per lo sviluppo e la promozione della mobilità alternativa e non inquinante. Una parte del progetto prevede l´instaurazione di gemellaggi a livello nazionale ed internazionale con città impegnate nelle politiche di ecosostenibilità. Per l´Italia la scelta è caduta su Prato, insieme a L´Aquila, per gli investimenti fatti in questi anni sull’intero sistema della mobilità ciclabile (negli ultimi 10 anni sono stati costruiti 52 km di piste ciclabili, con un investimento all´incirca di 10 milioni di euro).

L´esperienza pratese, che è stata presentata la scorsa settimana a Bolzano nella giornata dedicata al progetto ´Vianuova´ dall´assessore all´ambiente Camilla Curcio, è ancora un “cantiere aperto”: infatti sarà inaugurato tra circa un mese l´Ufficio biciclette del comune, un punto di riferimento dedicato solo alle due ruote per il rilascio delle tessere magnetiche per il progetto di noleggio ´Bicincittà´, ma anche per dare informazioni sulla rete ciclabile e promuovere la mobilità alternativa. Il servizio, con l’arrivo nella nuova sede al piano terra di Palazzo Benassai in piazza Mercatale, sarà ulteriormente potenziato e posto strategicamente vicino agli assessorati alla Mobilità e all´Ambiente ed ai relativi servizi.

Torna all'archivio