[28/03/2008] Aria

Il Giappone rafforza le misure per Kyoto e si appella alle industrie

LIVORNO. Il governo del Giappone ha approvato oggi un piano che ha l’obiettivo di rafforzare le misure contro le emissioni di gas serra così come prescritto dal Protocollo di Kyoto. Una svolta per un Paese che, pur ospitando la sede della Conferenza che ha dato il nome al famosissimo Protocollo, si è finora schierato fra i sui più tiepidi sostenitori, spalleggiando spesso le tesi dichiaratamente scettiche del governo Usa.

Ora il governo conservatore di Tokyo prende atto che le misure esistenti non sono sufficienti per realizzare gli obiettivi del Protocollo di Kyoto che chiede al Giappone di ridurre del 6% le sue emissioni di gas serra entro il 2012. Il piano del governo nipponico chiama il settore industriale a svolgere un ruolo più attivo ed a migliorare la sua efficienza energetica con l’obiettivo di ridurre sostanziosamente le emissioni. I governo verificherà I progressi due volte all’anno, rivedrà il Piano e adotterà le eventuali misure supplementari necessarie.

Il primo ministro Yasuo Fukuda (Nella foto) ha emesso un comunicato ufficiale per chiedere «una partecipazione attiva del settore industriale e pubblico per aiutare a realizzare questi obiettivi».

Torna all'archivio