[20/03/2008] Comunicati

Fondi strutturali europei per la Toscana: finanziamenti anche per l´ambiente

PRATO. Buone opportunità per il distretto del tessile sul fronte dei Fondi strutturali europei. Questo è quanto emerso dall’incontro organizzato dalla provincia con l’assessore alle Attività produttive della Regione Ambrogio Brenna. Complessivamente sono a disposizione del territorio toscano con il Programma operativo regionale per la competitività e l´occupazione (Por-CReO 2007-2013), un miliardo e 126 milioni destinati alle amministrazioni locali e alle imprese per finanziare progetti di ricerca, innovazione, ambiente ed energia, mobilità e accesso ai servizi di telecomunicazione. Secondo il presidente della provincia Massimo Logli il programma rappresenta una «grande opportunità di sviluppo per l’economia della Toscana centrale che va valutata e gestita a partire dal tavolo di concertazione per l’area vasta».

Sono 400 milioni di euro quelli destinati al finanziamento dei progetti per la ricerca industriale, l´innovazione e il trasferimento tecnologico alle imprese ma POor-CReO finanzia anche i progetti nell´ambito di interventi volti alla riqualificazione delle aree urbane (134 milioni di euro) e delle zone montane (i contributi ammontano a18 milioni di euro). Inoltre sono destinate risorse finanziarie per progetti infrastrutturali delle amministrazioni pubbliche locali. Più di 93 milioni di euro verranno impiegati negli interventi a favore della sostenibilità ambientale e del risparmio idrico, 53 milioni di euro andranno ai progetti che realizzano impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Oltre 266 milioni sono destinati ai trasporti e alla diffusione della società dell´informazione. Oltre al presidente della provincia, erano presenti all’incontro il vicepresidente Daniele Panerati, gli amministratori dei comuni, Camera di commercio, Unione industriale, Confartigianato, Cna e forze sindacali.

Torna all'archivio