[20/03/2008] Aria

Pessima aria a Carrara: già 45 sforamenti dall´inizio dell´anno

LIVORNO. Al 17 marzo sono già stati registrati 45 superamenti del Pm10 nella città di Carrara contro i 35 del 2006 e del 2007. Il peggioramento della qualità dell0’aria nel 2008 è dovuto probabilmente alle alle mutate condizioni meteorologiche, anche perché secondo il circolo locale di Legambiente «non avendo adottato nessuna misura per ridurre le polveri veicolate dai camion del marmo -questa è la vera responsabilità dell’amministrazione), le variazioni osservate non dipendono dall’ammini¬stra¬zione, ma dal clima».

In realtà, tuttavia, qualcosa di nuovo l’amministrazione lo ha fatto: ha anticipato di una settimana (dall’Epifania al 2 gennaio) la ripresa del transito dei camion del marmo (realizzando 3 superamenti supplementari), inoltre secondso l’associazione ambientalista avrebbe «violato la propria ordinanza, non emanando per ben 4 volte il fermo camion dopo 3 superamenti consecutivi. Dunque, dei 10 superamenti supplementari del 2008 rispetto al 2007 e 2006, ben 7 sono veramente “merito” dell’ammi¬ni¬strazione Zubbani».
Alla richiesta formale presentata da Legambiente al Settore Ambiente del Comune di carrara per conoscere i motivi della violazione dell’ordinanza da parte dell’amministrazione, non è ancora stata data alcuna risposta. «La cosa non ci sorprende – dice il Cigno verde - visto che tale comportamento non ha alcuna giustificazione. Può sorprendere, semmai, che l’amministrazione prosegua tuttora nell’aperta illegalità (l’ultima violazione è quella di martedì 18 marzo, giorno che avrebbe dovuto essere di fermo camion)».
Queste violazioni della legalità sono per Legambiente ancor più gravi dello stesso inquinamento dell’aria. «La legalità infatti, è il prerequisto fondante del vivere civile – concludono - la sua violazione apre la strada alla barbarie e allo strapotere del più forte. È questa la nuova strada che l’amministrazione Zubbani vuole intraprendere?»

Torna all'archivio