[25/02/2008] Comunicati

Premi RegioStars a inglesi, francesi, danesi e svedesi

BRUXELLES. Non ci sono regioni italiane tra quelle premiate oggi con il RegioStars per progetti regionali innovativi che promuovono lo sviluppo sostenibile e le economie regionali basate sulle conoscenze. Ad aggiudicarselo sono state Alsazia, Øresund, Galles, Midlands occidentali, Yorkshire e Humber. I RegioStars vengono assegnati all’interno della conferenza che si tiene oggi e domani a Bruxelles su "Le regioni, protagoniste del cambiamento economico – Condividere l´eccellenza".

Danuta Hübner (Nella foto), commissario per la politica regionale, ha detto che«È un gran piacere per me consegnare i premi agli operatori locali e regionali responsabili dei progetti selezionati quali finalisti di questa prima tornata dei premi RegioStars. Essi sono la prova vivente che le regioni che promuovono soluzioni innovative sono i veri catalizzatori dello sviluppo. È grazie a loro che gli investimenti dell´Ue nella politica regionale si traducono in risultati concreti per le persone». Tutte le 268 regioni dell´UE sono state invitate a presentare progetti cofinanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) nel periodo 2000-2006. Complessivamente 18 Stati membri hanno presentato 71 candidature ammissibili, tra le quali 26 sono state selezionate da un giuria indipendente di esperti europei.

Per Pasqual Maragall i Mira, ex presidente della Catalogna e presidente della giuria dei RegioStars «Il successo dell´Europa viene dalla sua dimensione regionale e locale. Sono particolarmente lieto che regioni di tutta l´UE abbiano partecipato a questo concorso, fiere dei loro successi e pronte a condividere le loro nuove competenze in tutta Europa e anche oltre». Ecco le motivazioni dei cinque progetti premiati suddivisi in tre categorie. Efficienza energetica ed energie rinnovabili: Energivie, Alsazia, Francia. «Questo programma regionale incoraggia la domanda di attrezzature legate alle energie rinnovabili. Essa comporta l´aggiornamento delle qualifiche degli operatori professionali nel settore del solare, dell´energia del legno e della costruzione nonché esperimenti in materia di edifici a basso consumo energetico. Sono anche condotti studi sui bio-combustibili, il biogas e l´energia geotermica».

Sostegno ai raggruppamenti e alle reti di imprese: Øresund Science Region, la regione transfrontaliera Øresund, Svezia e Danimarca. «Il progetto è un partenariato transfrontaliero tra la Svezia e la Danimarca. Sei piattaforme innovative riuniscono le autorità regionali, le imprese e 14 università dei due paesi su tematiche quali il settore alimentare, la logistica, l´ambiente, le TI, la salute e il design». OpTIC Technium, Galles, Gran Bretagna. «L’optoelettronica è una combinazione innovativa di tecnologia ottica ed elettronica. Tra le applicazioni vi sono le comunicazioni mediante fibre ottiche, la memorizzazione ottica su DVD/CD, la visualizzazione su telefoni e computer, le stampanti laser e le macchine fotografiche digitali. Optic Technium è un centro di incubazione che offre alle nuove aziende nel settore optoelettronico l´accesso a un centro di imprenditoria e a un centro tecnologico.

Trasferimento di tecnologie dagli istituti di ricerca verso le piccole e medie imprese (PMI): e: EnviroINNOVATE, Midlands occidentali, Gran Bretagna. «Questa rete di università aiuta le PMI della regione a realizzare sviluppi tecnologici e ad affrontare tematiche legate all´ambiente. Le attività vanno dal monitoraggio e dalla riduzione delle emissioni allo sviluppo di confezioni biodegradabili. Le aziende hanno accesso ad esperti presso le università della regione». Centres for Industrial Collaboration, Yorkshire e Humber, Gran Bretagna «Questa rete di centri di collaborazione industriale è stata creata per aiutare le imprese a sfruttare le competenze delle università della regione Yorkshire and Humber nel settore dell´innovazione e delle conoscenze di avanguardia. La rete incoraggia l´innovazione industriale, la ricerca e lo sviluppo nella regione».

Due altri progetti hanno ricevuto menzioni speciali dalla giuria RegioStars 2008: l’unità di desalinizzazione galleggiante, autonoma ed ecologica, Egeo meridionale, Grecia. Un progetto che ha sviluppato una piattaforma galleggiante che usa energia proveniente da fonti rinnovabili e produce acqua potabile per le isole. E il progetto Assistenza all´innovazione, Niederösterreich, Austria che ha il fine di incoraggiare le PMI ad assumere neolaureati in modo da rafforzare la propria competenza tecnologica e innovativa.

Torna all'archivio